Home » Notizie » Corsa in Montagna » Il grande inverno di Antonella Confortola

Il grande inverno di Antonella Confortola

13/04/04

Archiviata la stagione con gli sci ai piedi, Antonella Confortola si prepara per un’altra grande annata nella corsa in montagna…

Da tempo è pedina inamovibile della nazionale italiana di sci nordico. Da un paio di anni è l’atleta di punta della corsa in montagna azzurra al femminile. Nella quiete della sua Ziano (Tn), a due passi da Predazzo e Cavalese, Antonella Confortola si gode finalmente un po’ di pace dopo un lungo inverno passato sulle nevi di tutta Europa, in attesa di rituffarsi sui sentieri della corsa in montagna, specialità che ha scoperto essere fatta quasi apposta per esaltare le sue doti di grande scalatrice,e che nel 2003 le ha anche regalato il titolo tricolore.

Una fastidiosa infiammazione ai tendini ha consigliato alla ventottenne portacolori della Forestale di prolungare un poco il periodo di riposo alla fine della stagione con gli sci ai piedi, rendendo il momento propizio per una riflessione su quanto compiuto nell’inverno e sugli obiettivi che si pone in vista della stagione estiva.

Se proprio non si vuol dire che correre in montagna abbia fatto bene anche alla Confortola fondista, sicuramente male non le ha fatto, visto che quest’ultima è davvero stata per lei la miglior stagione da quando – correva l’anno 1999…- è entrata a far parte della squadra azzurra di sci nordico. In Coppa del Mondo, mai era arrivata fra le prime dieci. Ci è riuscita quest’anno, e per ben due volte: ottava nella 10 Km. a tecnica libera di La Clusaz (Fra), sesta e neppur lontana dal podio nella durissima 15 Km. a tecnica libera di Pragelato, in occasione delle finali di Coppa del Mondo. Un’Antonella così con gli sci stretti ai piedi non si era mai vista: stabilmente nel gruppo rosso delle migliori trenta a partire da dicembre, sempre protagonista anche in staffetta, particolarmente a suo agio sui percorsi più duri e impegnativi, un po’ in difficoltà, ma forse anche meno del solito, solamente quando il passo da libero si faceva alternato. La stagione 2003-2004, ancor più di quanto anche le stesse classifiche certifichino, ha sicuramente permesso di individuare nella Confortola la terza forza del movimento italiano in rosa, alle spalle della Paruzzi, regina di Coppa del Mondo, e della Valbusa. Un bel salto di qualità e una bella soddisfazione per lei, anche e soprattutto in vista dell’approssimarsi dell’appuntamento con i Mondiali di Oberstdorf (Ger) nel 2005 e con le Olimpiadi di Torino 2006.

Ma alle "Montagne Olimpiche" l’anima "estiva" di Antonella avrà modo di pensare sin da subito, dato che l’obiettivo principale della sua stagione di corsa in montagna sarà sicuramente centrato sull’appuntamento iridato di Sauze d’Oulx, il Comune dell’Alta Valle di Susa che ad inizio settembre ospiterà la XX Coppa del Mondo. Su percorsi di sola salita, proprio quelli che maggiormente predilige la forestale trentina. Su terreni analoghi già seconda fu ai Mondiali di Innsbruck nel 2002, terza agli Europei di Trento e prima nel Challenge Stellina di Susa nella scorsa stagione: chiaro che la vincitrice del Gran Prix WMRA 2003 non possa fare a meno di essere annoverata tra le maggiori pretendenti al titolo iridato 2004. E fare bene in Italia, con il seguito anche mediatico (Rai, Eurosport…) che si prospetta per l’evento piemontese, sicuramente non guasterebbe…

In questi giorni, intanto, insieme con i responsabili della Nazionale (Albarello e Balicco) e della Forestale (Stauder e Scanzi) dei due settori cui dedica le sue fatiche, Antonella sta stilando il suo personale programma di avvicinamento all’appuntamento clou della stagione. Probabile è la sua rinuncia alla prima prova di Campionato Italiano a Dorgali, con il vero debutto che potrebbe essere procrastinato ai tricolori di staffetta di S.Giovanni Bianco (Bg) di inizio giugno, da correre magari in coppia con l’altra grande della corsa in montagna azzurra, quella Rosita Rota Gelpi che pare finalmente essere avviata alla risoluzione dei tanti problemi fisici che l’avevano afflitta negli ultimi tempi. Strada facendo verranno poi valutate anche la sua partecipazione agli Europei in programma in Polonia ad inizio luglio e alle varie prove del Gran Prix internazionale WMRA distribuite nel corso dell’estate.

Antonella Confortola in breve…

Nata a Cavalese (Tn) il 16/10/1975

Società: C.S. Forestale

Migliori risultati:

Sci nordico: nella squadra di coppa del Mondo dal 1999

Partecipazione alle Olimpiadi di Nagano 1998 e Salt Lake City 2002

Medaglia d’argento Mondiali di Ramsau ’99 staffetta 4x5Km.

7 podi in staffetta in Coppa del Mondo

13 podi Campionati Italiani Assoluti

Medaglia d’oro Universiadi Tarvisio 2003

Stagione 2003/2004 in Coppa del Mondo:

3a cl. staffetta 4x5Km. La Clusaz

6a cl. 15 Km. T.L. Pragelato (finali di Coppa del Mondo)

8a cl. 10 Km. T.L. La Clusaz

12a cl. 30 Km. T.L. Oslo

14a cl. duathlon Falun

15a cl. 15 Km. T.L. Dobbiaco

Corsa in montagna: 4 presenze in Nazionale

2a Coppa del Mondo 2002 Innsbruck

3a Campionati Europei 2003 Trento

4a Coppa del Mondo 2003 Alaska

1a Challenge Stellina 2003 Susa

1a classifica finale Gran Prix WMRA 2003

1a Campionato Italiano 2003

Articolo letto 46 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login