Home » Notizie » Corsa in Montagna » Gli stranieri lasciano il segno alla 4 Luglio

Gli stranieri lasciano il segno alla 4 Luglio

01/07/07

In fondo all’articolo link per vedere le foto on line

Córteno Golgi, 1° luglio 2007. Gli stranieri, che in dodici edizioni non erano mai saliti sul podio maschile della Sentiero 4 Luglio SkyMarathon, la sorella maggiore delle corse in alta montagna italiane, questa volta hanno fatto bottino pieno. Primo sul traguardo è arrivato, in 4h 15’ 11” (il record è di Mario Poletti nel 2003 con 4h 8’ 24”), il giovane inglese (classe 1981) Andrew Symonds, già però conosciuto a livello internazionale. Secondo un altro giovanissimo, l’iberico Marc Sola Pastoret addirittura del 1985, giunto con un distacco di 46”; terzo il più esperto catalano Tofol Castanyer del 1972, a 53” dal primo. Solo quarto il primo italiano, il bergamasco Fabio Bonfanti (1975), e quinto l’idolo di casa Adriano Salvadori (1966), all’ennesimo piazzamento di prestigio.  Solo ottavo lo spagnolo Raul Garcia Castan, precedente leader della classifica del campionato del mondo in quanto vincitore della prima corsa in Spagna. Con i risultati di oggi dovrebbe passare al comando Tofol Castanyer. Meno inaspettato il risultato tra le donne, con la francese Corinne Favre al suo terzo successo in terra camuna (5h 18’ 21” il tempo, mentre il record di Emanuela Brizio del 2005 è di 5h 10’ 43”) davanti alla verbanese Emanuela Brizio (5h 20’ 03”) e alla bergamasca Daniela Vassalli (5h 33’ 32”9. Onorato dunque al meglio l’impegno mondiale della competizione – seconda tappa del circuito World Series FSA 2007 marcato BUFF® – organizzata dalla piccola comunità di Córteno Golgi e dal CAI Santìcolo, sotto la guida di patron Giacomo Salvadori, coadiuvato da uno stuolo di collaboratori. Quarto successo consecutivo, invece, per il trevigiano Lucio Fregona nella gara di 22,645 km, dove secondo si è classificato il bergamasco Michele Semperboni e terzo il bresciano Alessandro Rambaldini. Tra le donne seconda vittoria della valdostana Gloriana Pellissier, già dominatrice nel 2004, oltre che per ben tre volte nella maratona (l’ultima l’anno scorso). Seconda la vercellese Gisella Bendotti e terza la bergamasca Elena Sala. Primo della categoria Under 18 il bresciano Filippo Bianchi. Piena soddisfazione di atleti, spettatori e organizzatori, convenuti tutti alla fine, in numero di circa 1500, al pranzo conviviale, presenti diverse autorità, tra le quali il presidente della Provincia di Brescia Alberto Cavalli, l’assessore regionale Franco Nicoli Cristiani e altri. Maggiori informazioni nei prossimi comunicati e su www.cortenogolgi.it/sport, dove sono anche disponibili le classifiche in tempo reale cliccando http://www.tds-live.com/wtrpg/race.jsp?id=1513

Fonte: Antonio Stefanini

Articolo letto 32 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login