Home » Notizie » Corsa in Montagna » Giovani staffette bagnate

Giovani staffette bagnate

31/05/10

A Padola di Comelico il Campionato italiano Allievi ha visto le vittorie di Valchiese e Atletica Comelico, mentre nel Trofeo Nazionale Cadetti si sono imposti Valchiavenna e ancora Atletica Comelico Val Comelico (Belluno), 30 maggio 2010 ?
Duecento le promesse dalla corsa in montagna azzurra che questa mattina si sono sfidate in Val Comelico ai Campionati italiani Allievi di staffetta e al Trofeo nazionale di staffetta per la categoria Cadetti. Oltre che con la fatica del tracciato (un percorso spettacolare di 2.300 metri di sviluppo e 90 metri di dislivello, visibile dal pubblico per l’80 per cento) nella località delle Dolomiti Bellunesi i giovani atleti hanno dovuto misurarsi anche con un meteo implacabile: la pioggia e il freddo, infatti, non hanno dato tregua nemmeno per un attimo durante lo svolgimento delle prove. Le gare, che hanno voluto onorare la memoria di Riccardo De Martin e Fabrizio Costan Biedo, sono comunque andate in scena regolarmente, offrendo degli spunti tecnici interessanti che serviranno al tecnico azzurro Luciano De Barba per diramare, a fine settimana, le convocazioni in vista del Memorial Germanetto, manifestazione internazionale giovanile che si svolgerà il 26 giugno a Sauze d’Oulx (Torino).

Tra le Allieve si è assistito a un testa a testa tutto bellunese tra Atletica Dolomiti e Atletica Comelico: avanti nella prima frazione le ragazze di Giulio Pavei con Ilaria Dal Magro capace di infliggere 9” a Marlene De Martin, le padrone di casa hanno conquistato la vittoria grazie a una superlativa seconda frazione di Arianna De Martin, al traguardo, sventolando il tricolore, con un vantaggio di 42” sulla piazzata, Samantha Bottega. Per le due sorelle di Padola, un trionfo annunciato dopo che due settimane fa avevano conquistato oro e argento ai tricolori individuali di Losine. La loro corsa verso il tricolore, sui sentieri di casa, anche e soprattutto un tenero e commovente abbraccio al fratello Riccardo, scomparso nel febbraio scorso.
Vittoria incerta fino agli ultimi metri, invece, tra gli Allievi, dove i trentini del Valchiese Cesare Maestri e Nekagenet Crippa hanno avuto la meglio sui bresciani dell’Atletica Valle Camonica Gianpaolo Crotti e Michael Monella per 11”.

Tra le Cadette la vittoria è finita in Lombardia, grazie a Elisa Nesossi e Silvia Ravicioni, del Valchiavenna, impostesi davanti alle torinesi dell’Atletica Savoia Federica Favretto e Miriana Ramat. Tra i Cadetti, ancora Atletica Comelico sul gradino più alto del podio dove sono saliti Michele De Bettin e Francesco Fontana Hoffer, due atleti che d’inverno sono dei punti di riferimento per lo sci di fondo e il biathlon veneti. 2. e 3. posto rispettivamente per i friulani dell’Atletica Dolce Nord Est Simone Ferigo e Michele Bellina e per i bergmaschi dell’Atletica Val Brembana Nadir Cavagna e Davide Epis.

Per quanto riguarda le classifiche di società, tra le Cadette sui primi due gradini del podio è salita la Lombardia con il Valchiavenna e il Santi Nuova Olonio, mentre sul gradino più basso le bellunesi del Gruppo Marciatori Calalzo. Tra i Cadetti, successo per l’Atletica Comelico, davanti a Valchiavenna e Gruppo Marciatori Calalzo. Tra le Allieve l’Atletica Dolomiti si è rifatta del mancato tricolore in staffetta, imponendosi con le coppie Dal Magro-Bottega e Gasparetto-Schena, proprio sull’Atletica Comelico e sul Gs Quantin. Tra gli Allievi, infine, vittoria per Atletica Saluzzo su Atletica Valle Camonica e Gruppo sportivo Quantin.

La giornata di oggi costituiva anche la prova finale del Campionato italiano di società che ha visto imporsi, e quindi appuntarsi sul petto lo ”scudetto ” 2010, Atletica Valchiavenna sia tra le Cadette che i Cadetti, Atletica Dolomiti tra le Allieve e Gruppo sportivo Quantin tra gli Allievi.

«La pioggia non ha rovinato la nostra manifestazione – afferma Nunzio Pocchiesa, presidente dell’Atletica Comelico, società organizzatrice ? Tutti i ragazzi in gara sono stati fantastici, così come eccezionali sono stati tutti colori che hanno contribuito all’evento: dagli sponsor, in particolare a ”Ioves occhiali”, ”Studio De Bettin associati” e ”Bianchi Vendine”, al Gruppo Alpini, da Comelico Nordic Ski, a Comune di Comelico Superiore, Comunità Montana Comelico e Regola di Padola, ai volontari: alcuni di loro hanno preso addirittura ferie per poter dare una mano nell’allestire questo evento. Questa sinergia ? prosegue Pocchiesa ? è la dimostrazione che uniti, i 16 paesi del Comelico possono fare molto, nello sport e nella promozione del territorio. Archiviamo con soddisfazione questi tricolori, ma non ci fermiamo qui: stiamo studiando la possibilità di portare un altro evento nazionale, giovanile o assoluto, nel 2012».

Fonte: Ufficio Stampa TI-COMUNICAZIONE La sfida tra Crippa e Monella, negli allievi

Articolo letto 202 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login