Home » Notizie » Corsa in Montagna » Giorno di riposo alla Traslaval: al comando sempre Galliano e Rudasso

Giorno di riposo alla Traslaval: al comando sempre Galliano e Rudasso

29/06/11

Domani si riparte da Campestrin GALLIANO E RUDASSO PRENDONO FIATO
LA TRASLAVAL DOMANI PROSEGUE A CAMPESTRIN

Al Giro podistico della Val di Fassa giornata di riposo per tonificare i muscoli
Domani tappa lunga ma interlocutoria a Campestrin con 13,2 km
Venerdì il mitico tappone, quest’anno sul Col Rodella
Galliano e Rudasso sono i leader che appaiono difficilmente battibili

La Traslaval oggi ha ”riposato”, una pausa necessaria dopo la fatica delle prime tre tappe, indispensabile per consentire il recupero delle forze. In calendario ci sono ancora due giornate di gara, quella decisamente meno impegnativa del Giro Podistico della Val di Fassa per quanto riguarda il profilo altimetrico, e quindi il temuto tappone di venerdì.
Domani la distanza sarà quella più lunga di tutta la Traslaval, 13,2 km con partenza da Campestrin. Si tratta di una frazione piuttosto dolce, pensata ad hoc per riattivare le gambe senza appesantirle troppo prima del gran finale. Venerdì invece si farà terribilmente sul serio, dopo la partenza da Campitello ci sono circa 2 km pianeggianti ma poi, prima dell’arrivo sul Col Rodella, la salita è ininterrotta, con pendenze anche al 12%, e lì gli scalatori potranno davvero esprimersi al meglio e fare la differenza, a patto che abbiano digerito la fatica delle tappe precedenti.
Il Col Rodella è giudicato il più bel terrazzo panoramico della Val di Fassa, da dove la vista spazia a 360° sulle cime più suggestive, e giunti lassù si potrà tirare davvero un sospiro di sollievo, la Traslaval 2011 è finita.
Dopo le prime tre tappe della Traslaval la situazione al vertice sembra ormai ”ingessata”, sia al maschile che al femminile, nel senso che i due leader hanno un margine che li mette, idealmente, al sicuro dagli attacchi dei rivali. Il cuneese Massimo Galliano può contare su un vantaggio di circa 4′ nei confronti del marocchino Khalid Ghallab, mentre Emanuele Zenucchi è a quasi 6′. È vero che Galliano è il più veloce del terzetto di testa in discesa, ed è altrettanto vero che in salita è in grado di resistere bene agli attacchi dei rivali.
Tra le donne Ana Nanu è a 4’13” dalla leader, la genovese Viviana Rudasso. La gazzella rumena in salita è molto agile e performante, ma è effettivamente difficile pensare che riesca a rosicchiare un divario così sostanzioso. Probabilmente alla Rudasso basterà mettersi alle spalle della rumena e tenere il suo passo. Il nome nuovo di classifica è quello della slovacca Eva Neznama, autrice di una rimonta fenomenale nella terza tappa di Canazei. Il suo distacco dalla Rudasso è però di quasi 10′, il podio ci sta, l’oro forse è un miraggio.
L’apprezzamento dei partecipanti per questa 13.a edizione è sempre molto forte, del resto grazie anche al bel tempo le prime tre tappe sono state davvero affascinanti.
Info: www.traslaval.com

Classifica Traslaval dopo 3 tappe
Maschile
1) Massimo Galliano (Asd Roata Chiusani) tempo totale 1.53.51; 2) Khalid Ghallab (Genova di Corsa) 1.57.45; 3) Emanuele Zenucchi (Genova di Corsa) 1.59.32; 4) Youssef Hammar (Gruppo Satrini – Gang Dell’Umbria) 2.01.20; 5) Franco Chiera (Cus Torino) 2.06.27; 6) Dario Songini (G.S. Valgerola) 2.08.50; 7) Claudio Braganti (Gruppo Satrini – Gang Dell’Umbria) 2.09.12; 8) Giuliano Agostino (Genova di Corsa) 2.12.40; 9) Nicola Bertoldi (Us 5 Stelle Seregnano) 2.12.55; 10) Davide Corsetti (Atletica Arce) 2.13.53

Femminile
1) Viviana Rudasso (Genova di Corsa) 2.17.50; 2) Ana Nanu (G.S. Gabbi) 2.22.03; 3) Eva Neznama (Atletica Gavardo 90) 2.27.47; 4) Cinzia Passera (Runners Valbossa) 2.29.41; 5) Francesca Scarselli (Olympic Runners Lama) 2.30.32; 6) Marija Vrajic (Ak Veteran) 2.31.20; 7) Cristina Sonzogni (Altitude) 2.33.22; 8) Maddalena Carrino (Asd Podistica Faggiano) 2.36.03; 9) Daniela Furlani (Uisp Chianciano) 2.37.57; 10) Arianna Mazzel (Atletica Fassa 08) 2.40.13 Massimo Galliano, il leader della classifica Il podio femminile, con la leader Viviana Rudasso al centro

Articolo letto 202 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login