Home » Notizie » Corsa in Montagna » Gaviglio e De Gasperi tricolori

Gaviglio e De Gasperi tricolori

01/08/04

Ad Adrara l’ultimo atto del Campionato Italiano Ad Adrara (Bg), vittoria e titolo per De Gasperi. Terza al traguardo alle spalle di Ravizza  e Confortola, Flavia Gaviglio festeggia il suo terzo tricolore… 

Si è risolto negli ultimi trecento metri il Campionato Italiano seniores 2004. In prossimità dell’ultimo tornante su asfalto, l’allungo decisivo e il titolo tricolore rimane in Valtellina e alla Forestale, in casa di Marco De Gasperi. In una giornata calda e afosa che ha messo a dura prova gli atleti in gara sulle salite che conducevano ai Colli  di San Fermo, la bellissima lotta tra  De Gasperi e Marco Gaiardo (Atl. Trento) – apparso davvero in crescita di condizione – si è protratta sin quasi al traguardo. I due hanno battagliato per tutta la gara, alternandosi al comando, a lungo accompagnati nella fuga anche da Antonio Molinari (Atl. Trento), che pure aveva tentato la sortita verso metà gara. Per il trentino un terzo posto importante in proiezione iridata ed un quarto posto nella classifica finale alle spalle del genovese Roberto Porro (Orecchiella), ritrovatosi alla grande ad Adrara ed ottimo quinto al traguardo. Al suo miglior risultato di sempre in una rassegna tricolore, il valsusino Gabriele Abate (Giò 22) è quarto, mentre sesto è il regolarissimo Davide Chicco (Comense). Settima piazza per Antonio Ciucio (Runners Emilia), sorpresa  di giornata, ottava per Mauro Lanfranchi (Recastello), nona per il qurantaquattrenne Claudio Amati (Valli Bergamasche) e decima per Emanuele Manzi (Forestale).

In campo femminile, netto successo per la rediviva Matilde Ravizza (Forestale), rimasta a lungo lontana dalle gare e subito tornata alla vittoria nella specialità che più le ha dato in campo internazionale. Alle sue spalle, la compagna di squadra Antonella Confortola vede così sfumare un titolo tricolore che pareva ormai decisamente indirizzato verso le sue mani. A giovarsi della situazione e a festeggiare la sua terza maglia di campionessa italiana è così la  quarantunnenne Flavia Gaviglio (Team Lotti), terza al traguardo, ma con un miglior scarto nella classifica finale rispetto alla Confortola. Ai piedi del podio, ma terza nella classifica finale, l’altra forestale, Rosita Rota Gelpi, che precede Barbara Verna (Atl. Saluzzo), che si conferma così recuperata ai vertici nazionali della specialità. Al sesto posto Vittoria Salvini (Valle Brembana), con Elena Riva (Cus Genova), Romina Sedoni  (Cover), Monica  Bottinelli (Cover) ed Elisa Desco (Sanfront) a completare l’ordine delle prime dieci.

Tra gli juniores, già assegnati con una prova d’anticipo i titoli ad Isadora Castellani (Atl. Brugnera) e Mattia Roppolo (Cover), riconferma e filotto per il secondo, terza piazza  per la prima. Roppolo precede allo sprint Bernard Dematteis (Vallevaraita), mentre il sorprendente Segatta (Atl. Trento) va a completare il podio di giornata. Quarto al traguardo, terzo nella classifica finale, Martin completa la festa in casa Dematteis.

Serena Pollazon (Atl. San Giacomo) vince la prova delle juniores, andando a scavalcare sul finale la toscana Martina  Tazzioli (Atl. Camaiore), mentre la Castellani si deve accontentare della terza piazza. Ma la classifica finale recita invece: Castellani, Pollazon, Tazzioli.

L’attenzione si sposta ora sulla rassegna iridata di Sauze d’Oulx (4/5 settembre), preceduta dal Challenge Stellina, il classico incontro internazionale in programma a Susa il 22 agosto. Con la maglia azzurra indosso correranno i migliori rappresentanti della nostra corsa in montagna. Tra di loro mancherà purtroppo Davide Milesi, lo sfortunato atleta della Forestale che domenica non ha nemmeno potuto prendere il via. Investito con la sua  moto venerdì, per Davide, quinto nella classifica finale del campionato, una frattura al piede e a due coste e l’addio all’ennesima partecipazione ad una Coppa del Mondo… A lui, cui al traguardo De Gasperi ha dedicato il titolo appena conquistato, vada l’in bocca al lupo di tutto il movimento che corre in montagna, di cui il nostro sito si fa interprete. 

Articolo letto 40 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login