Home » Notizie » Corsa in Montagna » Dieci Nazioni al Memorial Germanetto

Dieci Nazioni al Memorial Germanetto

14/06/10

Ufficialmente presentato questa mattina il Wmra Youth Challenge: appuntamento a Sauze d’Oulx il prossimo 26 giugno Dieci Nazioni, per tenere vivo un ricordo. Trecento giovanissimi, per danzare lievi tra emozioni antiche e scenari futuri. E’ il Memorial Marco Germanetto, che il prossimo 26 giugno a Sauze d’Oulx (To), toccherà la sua undicesima edizione. Questa mattina, presso la sala conferenze dell’Ufficio Turismo della nota località sciistica dell’Alta Valle di Susa – già sede delle prove di freestyle durante i Giochi Olimpici di Torino 2006 – la presentazione alla stampa di evento che sarà valido quale 5° WMRA Youth Challenge. L’unica manifestazione internazionale che la corsa in montagna dedica agli under 18, una rassegna nata alcune stagioni fa proprio sulla spinta dell’Atletica Susa per ricordare il giovane atleta valsusino, più volte campione italiano, su strada e in montagna, scomparso prematuramente nel 1999.

Si correrà di sabato pomeriggio, con le prove internazionali degli allievi a chiudere il programma delle gare. Lo si farà su di un circuito di 1400 metri, da compiere più volte a seconda delle categorie, e ricavato tra il centro cittadino e quelle celebri piste da sci che, nel 2004, pure ospitarono memorabile edizione del Mondiale della disciplina. Quella che vide i trionfi del neozelandese Jonathan Wyatt e della fatina azzurra Rosita Rota Gelpi.
In gara, tra quindici giorni, le migliori promesse di Italia, Irlanda, Germania, Gibilterra, Galles, Polonia, Russia, Turchia, Scozia e Slovenia, cui si aggiungeranno altri giovani atleti, i migliori prospetti italiani e piemontesi, in Valle di Susa richiamati anche dal Gran Premio Comunità Montane Piemontesi e dal Gran Premio Provincia di Torino.

A manifestare l’entusiasmo di Sauze d’Oulx nel riabbracciare la grande corsa in montagna, il suo Sindaco Mauro Meneguzzi che, insieme all’Assessore allo Sport Paolo Dotta, ha voluto sottolineare il grande sforzo dell’amministrazione per potenziare le proposte estive, augurandosi che questo rinato legame con il ”free-ride atletico” possa dare bei frutti anche negli anni a venire. A portare il saluto della Fidal, il vice presidente del Comitato Piemontese, il Cavaliere Giuseppe Aragno, presente in sala unitamente ai consiglieri regionali Sebastiano Scuderi e Franco Ruffino e al consigliere provinciale Claudio Asteggiano.

Come da tradizione, il Memorial Germanetto, si presterà anche a fungere da laboratorio sperimentale. Le gare di Sauze d’Oulx saranno infatti valide quale prima prova della combinata pista ? montagna, neonato Trofeo che Fidal Piemonte ha generosamente voluto dedicare proprio alla memoria di Marco Germanetto. Altra novità, riguarda invece i giovanissimi, con gli esordienti B-C (nati negli anni 2001-2004) coinvolti in progetto denominato ”L’Atletica va?in montagna”. Iniziativa che vivrà anche sul coinvolgimento dei bambini degli sci club locali, a loro volta chiamati a dare il loro contributo al tentativo di rendere tra loro più vicini il mondo dell’atletica più tradizionale e quello della corsa in montagna. Testimonial di questa parte della manifestazione, il giovane talento della velocità prolungata azzurra, il segusino dell’Atletica Savoia Michele Tricca. Lui, segno evidente di quanto ampi e inattesi possano rivelarsi i confini della nostra atletica. Nel 2005, a vincere un’edizione di questo Memorial, nella categoria ragazzi; quest’anno, da allievo, a scendere sino a 47.64 nei 400 metri dei Trials Europei di Mosca.

Per ulteriori informazioni:
www.atleticasusa.it
paoliger@katamail.com
349 8053262

Articolo letto 55 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login