Home » Notizie » Corsa in Montagna » Da sabato anche i Falchi Lecco hanno casa

Da sabato anche i Falchi Lecco hanno casa

06/12/07

Niente più riunioni in taverna..Grazie al main sponsor è stata inaugurata la nuova sede sociale

Si è chiuso lo scorso fine settimana, con l’inaugurazione della sede sociale in località Bonacina, l’anno d’oro dei Falchi Lecco. Alla manifestazione organizzata dal team podistico del presidente Riccardo Ghislanzoni erano presenti il sei volte iridato di corsa in montagna Marco De Gasperi ed altri big della specialità. Ennesimo traguardo tagliato, dunque, per una società nata nel 2001 e che attualmente conta 25 validi atleti: «Più che una società, mi piace definire i Falchi un gruppo di amici, accomunati dalla passione per la corsa – ha esordito Riccardo Ghislanzoni -. Proprio per questo non abbiamo grandi numeri: insomma, pochi, ma buoni». Per quanto riguarda la nuova sede, quella inaugurata sabato ha fatto fare al club un bel salto di qualità: «Sino a poco tempo fa, le riunioni si tenevano nella taverna  dei genitori di Carlo Ratti e il luogo di ritrovo era il bar della funivia per i Piani d’Erna». Cosa vi ha spinto a cambiare? «Vari motivi, innanzitutto ci tenevamo ad avere una sede tutta nostra. Quando lo sponsor, Sandro Moranti della Kapriol - Morganti Spa, ci ha offerto questo nuovo luogo d’incontro, abbiamo colto l’occasione al volo e sistemando la sede con il prezioso contributo del direttore tecnico Adelfio Spreafico». Dopo tanto lavoro, sabato è giunto il gran giorno: «Eravamo davvero in tanti e dopo la benedizione fatta da Don Eugenio, ho volutamente ringraziamento gli atleti per i risultati conseguiti». Tra i presenti, pure il presidente provinciale del CONI, Pinuccio Castelnuovo: «Ringrazio i Falchi per l’invito e mi complimento con loro per la  nuova sede – ha esordito -. Questo è gruppo giovane, ma che da lustro al mandamento ottenendo risultati eccellenti». Al taglio del nastro, mischiati tra la piccola folla, oltre al già citato Marco De Gasperi, vi erano pure amici d’eccezione come Daniela Gilardi (campionessa italiana di skyrunning 2006), Paolo Gotti (campione  mondiale a squadre di skyrunning 2007) e Giorgio Pesenti (presidente  Valetudo Skyrunning Italia, squadra gemellata coi Falchi) L’occasione è stata propizia per un bilancio di fine anno: «Nelle quasi 100 gare a cui hanno preso parte i Falchi, sono stati  registrati 25 successi individuali e 6 di società – ha continuato con soddisfazione Ghislanzoni -. Oltre alle vittorie, abbiamo centrato ottimi piazzamenti in gare a staffetta nazionali e internazionali. Come dimenticare, infatti il 2° posto alle Marmitte e il 6° al Trofeo Vanoni». Se artefici di queste imprese sono i vari carlo ratti, Enrico Ardesi, Silvio Gatti, Davide Trincavelli e Annalisa Ongania, l’intero  gruppo ha spaziato in vari settori: «Abbiamo perso parte a cross, gare  in montagna, skyrace, ultra-trail e competizioni su strada. Il tutto è poi stato documentato sul nostro sito www.asfalchi.it». Guardando al futuro: «Mi piacerebbe scendessimo in campo a livello organizzativo – ha concluso Ghislanzoni -. Il lecchese presenta infatti diversi itinerari ideali per  kermesse podistiche. Se questo è e resta un sogno nel cassetto, l’obiettivo dichiarato del 2008 è confermare i buoni risultati sin ora conseguiti e magari cercare di migliorali ulteriormente». Maurizio Torri

 
 
 
 
 

 

Articolo letto 58 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login