Home » Notizie » Corsa in Montagna » Coppia vincente a Madesimo

Coppia vincente a Madesimo

31/08/08

Le firme di De Gasperi e Desco sul trofeo Madonna d’Europa, disputato oggi in Valle Spluga

(Foto Sergio Rocca. Altre immagini della manifestazione su www.pizzoscalino.it)
Pronostici rispettati al quarto Trofeo Madonna d’Europa. E non poteva essere altrimenti, con Elisa Desco e Marco De Gasperi a porre la loro autorevole firma sulla corsa in montagna che unisce i comuni di Campodolcino e di Madesimo, bissando così i successi qui ottenuti lo scorso anno, quando ai piedi dello Spluga in palio vi erano anche le maglie tricolori. Mai in discussione le vittorie dei due azzurri, reduci da un proficuo periodo di allenamento nella vicina Saint Moritz in vista dell’appuntamento iridato di Crans Montana. Cercando di correre forte specie il tratto di salita più impegnativa, la campionessa europea ed italiana si è ritrovata sola al comando sin dai primi tornati successivi alla partenza di Franciscio. Al traguardo di Madesimo, la cuneese dell’Atletica Valle Brembana giungerà dopo 32’32”, con 30” di vantaggio sulla sua compagna in azzurro, Cristina Scolari (Atletica Valle Camonica), che nel finale rintuzza il ritorno della pimpante valtellinese Alice Gaggi (Valgerola), terza a 38” dalla vincitrice. Più ampi i distacchi per le altre, a cominciare da Paola Testa (Italgest Athletic Club), quarta in 33’57”, e da Ilaria Bianchi (Comense), quinta in 34’55”. Sesta chiude invece la master del Csi Morbegno Michela Trotti (35’50”), che nell’ordine precede Cristina Bonacina (Talamona – 36’48”), Maria Rosa Pighetti (Mera Athletic – 36’57”), Rosanna Massari (Montestella – 39’00”) e Sara Ruffoni (Mera Athletic – 39’23”). Simile il tema della prova maschile, disputata però su percorso più lungo (12070 metri), con partenza dal centro sportivo di Campodolcino. De Gasperi rimane lontano dal record siglato nell’edizione 2007, ma ovviamente diversi erano gli stimoli in gara. Dopo una partenza controllata, anche il pluri-iridato della Forestale non tarda però ad involarsi: i tratti più impegnativi sono utili per testare la condizione, ma al culmine della salita, al cospetto della statua della Madonna d’Europa, già cospicuo è il margine su chi insegue. Il cronometro, alla fine, parla di 59’12” e di un vantaggio di 3’18” su Massimiliano Zanaboni, il valtellinese targato Valli Bergamasche che nell’ultimo tratto di gara con decisione allunga su Marco Agostini (Forestale), poi terzo a 4’29”. Giù dal podio, applausi soprattutto per Mattia Curtoni (Csi Morbegno – 1h04’27”) e per Fabrizio Triulzi (Valchiavenna – 1h04’34”), che hanno la meglio, nell’ordine, su Carlo Ratti (Falchi Lecco – 1h05’07”), Alex Baldacchini (Gs Orobie – 1h05’40”), Giovanni Tacchini (Csi Morbegno – 1h06’36”), Gianluca Volpi (Valgerola – 1h07’45”) e Gianfranco Baldaccini (Gs Orobie – 1h08’07”). Tredicesimo, invece, l’azzurro di maratona Migidio Bourifa (Valle Brembana), sui sentieri della Valle Spluga impegnato in un per lui inedito allenamento in salita in vista di una importante maratona autunnale. A livello juniores vittorie per due giovani valtellinesi, Federica Del Curto (Valchiavenna) e Marco Leoni (Csi Morbegno), con quest’ultimo a precedere i compagni di squadra Francesco Peyronel e Filippo Curtoni. Per i vincitori anche i titoli regionali lombardi, assegnati in prova unica proprio sul traguardo di Madesimo. A fregiarsene, a livello assoluto, anche Desco e Zanaboni, con Alice Gaggi e Alex Baldaccini a conquistare invece l’alloro tra le promesse. Titoli regionali anche per i Master: soddisfazioni dunque per Rosanna Massari (Montestella – MF35) e Walter Acquistapace (Valgerola – MM35), per Michela Trotti (Morbegno – MF40) e per Davide Fognini (Talamona – MM40), per Marina Testini (Santi Nuovo Olonio – MF45) e Fabio Ciaponi (Talamona – MM45), per Mara Ciaponi (Talamona – MF50) e Aurelio Mazzoni (Talamona – MM50), per Giovanna Spinelli (Corno Italia – MF55) e Giuseppe Tangherloni (Santi N.Olonio – MM55). Campioni lombardi 2008 anche Costante Ciaponi (Talamona – MM60), Eugenio Cibecchini (Montestella – MM65) e Giuseppe Boschi (MM70).     

Articolo letto 198 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login