Home » Notizie » Corsa in Montagna » Berlino Skyrun: tappa del World Vertical Circuit

Berlino Skyrun: tappa del World Vertical Circuit

26/05/10

Di corsa sul grattacielo del Park Inn Hotel, così gli italiani Quinta tappa del Vertical Word Circuit all’ombra della porta di Brandeburgo con i tedeschi vincitori ma con molti italiani che hanno concluso la prova all’interno del Park Inn, 39 piani, 140 metri di dislivello, 770 gradini totali.

A differenza dell’edizione 2009, dove la partenza era proprio a ridosso dell’ingresso dell’albergo più alto di Berlino, la partenza 2010 è stata portata nella centralissima Alexander Plaza per dare modo al numeroso pubblico di poter incoraggiare gli atleti almeno nelle prime battute della competizione, con circa 200m di asfalto.

Manifestazione divisa in varie frazioni con le squadre di vigili del fuoco nelle prime battute, seguiti dai team per concludere la giornata con gli atleti più competitivi con centoquarantacinque maschi e 36 donne, provenienti da 10 nazioni .

Assente il vincitore di Basilea, il Ceco Tomas Celko, strada spianata per il teutonico Dold che si è presentato sulla linea di partenza con la fidanzatina che risulterà anche lei la dominatrice nel gentil sesso.

Dieci gli italiani al via, con Daniela Vassalli e Cristina Bonacina in cerca di punti preziosi per la classifica, che le vede primeggiare. A livello maschile i portacolori valtellinesi, Fracassi Dario, Stefano Silvani ed Erik Panatti a sognare la top ten di giornata con il milanese Roberto Toffano a cercare conferma tra gli over 45.

Tutto come da pronostico con vittoria e, di conseguenza, nuovo record per il dottorino Tomas Dold con 3’39”3, precedendo il fondista Slovacco Novotny Victor che chiude in 3’49”2. Terzo il sorprendente spagnolo Ignacio Cardona in 3’56”2 che grazie al suo risultato sale al secondo posto della classifica parziale del Vertical Word Circuit saldamente capeggiata da Dold.

A ridosso dei dieci il primo degli italiani, il bresciano targato GP Talamona , Dario Fracassi che chiude dodicesimo in 4’21’8 precedendo di poco Alex Romagnolo del Valsesia in 4’27’4, sedicesimo il giovane chiavennasco Erik Panatti in 4’31”7 seguito al 20esimo posto dallo zio Stefano Silvani, griffato Team Valtellina, in 4’39”. Bravo anche Roberto Toffano che grazie al suo 5’05” domina la prova nella categoria over 45.

Nelle donne, tutti attendevano la rivincita tra la tredicenne Breyer e la nostra Vassalli mentre pochi conoscevano le reali potenzialità della ventenne Anna Hahner, alla sua prima esperienza sui grattacieli.

Vittoria netta per l’atleta di casa in 4’30”5 con ampio vantaggio sulla seconda , Sylvia Jacob che conclude in 5’02”. Comunque podio per la giovanissima Breyer in 5’05” che distanzia a sua volta la bergamasca Vassalli della TX Active Italcementi che chiude un poco sotto le sue aspettative in 5’30”. Sesta Cristina Bonacina del Gp Talamona in 5’39”9 che dimostra comunque di essere sempre a suo agio sui gradini. Nella Classifica generale, si confermano al vertice sia la Vassalli che Bonacina, mentre sale al terzo posto Marie-Fee Breyer

Prossima tappa, la più lunga del circuito, a Taipei con oltre 2000 gradini.

Al via per i colori italiani, il valtellinese Marco De Gasperi ed i lariano FabioRuga.

Dario Fracassi

Articolo letto 31 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login