Home » Notizie » Corsa in Montagna » Adamello Supertrail: la corsa dei messaggeri della vita

Adamello Supertrail: la corsa dei messaggeri della vita

04/08/11

Nicola Bassi vince a tempo di record LA CORSA DEI MESSAGGERI DELLA VITA

II°ADAMELLO SUPERTRAIL

II° PREALPI TRAIL

I° TRAIL DI MEZZO

29 / 30 / 31 LUGLIO 2011

Pisogne (BS) – 03/08/2011

Si è conclusa, con successo, la seconda edizione dell’Adamello Supertrail e delle sue ”due gare gemelle”, la Prealpi Trail e il Trail di Mezzo.
La gara regina Adamello Supertrail, da Brescia a Vezza D’Oglio (160 km), è stata vinta dal mantovano Nicola Bassi nel tempo (record) di 32:50′ e con un distacco sui secondi classificati di quasi quattro ore.

Dei 42 atleti partiti da Piazza Loggia a Brescia alle ore 11,00 del 29/07/2011, ben 19 sono stati in grado di portare a termine quella che può essere considerata una vera e propria impresa sportiva, al limite delle possibilità umane. Tutti e 19 gli atleti giunti al traguardo hanno rispettato i vari cancelli intermedi previsti dall’Organizzazione (Colle San Zeno ore 21,30 del 29/07/2011, Rifugio Bazena ore 07,00 del 30/07/2011, Rifugio Prudenzini ore 23,00 del 30/07/2011) oltre al cancello finale di Vezza D’Oglio delle ore 16,00 del 31/07/2011 (l’ultimo arrivato, il siciliano Giorgio Cambiano ha impiegato 52:51′). I super atleti hanno attraversato con successo il mitico Sentiero n. 1 dell’Adamello in tempi record.

Il primo Trail di Mezzo, da Brescia al Rifugio Prudenzini (123 km), ha visto il trionfo dell’atleta romano Gianluigi Ranieri che ha coperto il percorso nel tempo record di 22:45′, polverizzando tutti gli altri atleti partecipanti alle tre gare in quasi tutti i punti intermedi del percorso. Altro finisher del Trail di Mezzo, il veneto Fabio Ferrari , giunto al Rifugio Prudenzini dopo circa 30 ore di corsa.

La Prealpi Trail, da Brescia al Rifugio Bazena (88km), è stata dominata dal bresciano Luca Guerini, profondo conoscitore delle montagne bresciane, che alle 21.43 del 29 luglio, dopo sole 10:43′ ha tagliato il traguardo applaudito dai molti presenti in Bazena. Lo stesso Guerini ha inoltre vinto il premio speciale, dedicato al compianto giornalista Fulvio Manzoni, per aver passato per primo il Monte Guglielmo dove, in onore del citato giornalista, è stata officiata una sacra messa.

Menzione particolare per le due atlete che hanno terminato le gare cui erano iscritte: Patrizia Pensa ha tagliato il traguardo di Vezza D’Oglio alle ore 09.08 del 31 luglio entrando nella storia dell’Adamello Supertrail quale prima ed unica donna ad aver portato a termine la gara, dopo che nella prima edizione era stata bloccata per aver oltrepassato un cancello con una manciata di minuti di ritardo. Francesca Nardi è stata invece l’unica finisher al femminile della Prealpi Trail, arrivando in Bazena alle ore 03.55 di sabato 30 luglio, con sette ore di anticipo rispetto alla chiusura del cancello ivi previsto.

L’intera manifestazione è stata supportata e patrocinata dalle associazioni Avis e Aido in onore delle quali tutti gli atleti si sono dichiarati entusiasti di correre, per portare avanti i messaggi di solidarietà e amore propri di tali organizzazioni.

Un sentito ringraziamento alla Protezione Civile impegnata in un vero e proprio ” tour de force ” su tutto il percorso al fine di garantire la sicurezza degli atleti, al Soccorso Alpino, ai Rifugi che hanno accolto gli atleti al loro passaggio e ai numerosi volontari presenti da Brescia a Vezza D’Oglio.

Adamello Supertrail, l’Ultra Maratona più dura delle Alpi, ringrazia inoltre tutti gli sponsor che hanno reso possibile questa seconda, fortunata, edizione.

Arrivederci al 2012 !

Il Comitato Organizzatore

Articolo letto 77 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login