Home » Notizie » Corsa in Montagna » Abate e Roberti Campioni Italiani di lunghe distanze

Abate e Roberti Campioni Italiani di lunghe distanze

19/09/10

A Domodossola i due favoriti non deludono le attese Tutto come da pronostico, seppur con temi agonistici differenti nel loro svolgimento. Maria Grazia Roberti e Gabriele Abate a primeggiare allora nel Campionato Lunghe Distanze, confermando sui sentieri di Domodossola le attese della vigilia. Compito facile, distacchi alla mano, per la forestale bresciana, compito più complesso, stesso cronometro alla mano, per il valsusino dell’Orecchiella Garfagnana. Alla fine, però, indentico risultato e le soddisfazioni più grandi sono così per i due azzurri già più citati anche in sede di presentazione.
Si allungano le distanze, di poco superando i 21 chilometri per gli uomini e di poco rimanendo al di sotto dei 20 per le donne. Ma per il terzo anno consecutivo è la centralissima Piazza Mercato, cuore pulsante del capoluogo ossolano, ad accogliere una prova tricolore, mettendo ancora una volta in mostra le qualità organizzative del pool di Società ossolane – ben tredici – coordinate da Adriano Scrimaglia.
I numeri, questi probabilmente, appieno non gratificano i loro sforzi organizzativi, ma è questa riflessione più ampia e generale, che nulla toglie al grande gradimento su più aspetti riscosso invece presso gli atleti in gara. Percorso bello e vario, a ricamare destra e sinistra orografica del fiume Bogna, e su cui Maria Grazia Roberti ben presto scava spazio tra sè e tutte le altre.
Forte di gran bel momento di forma, a due sole settimane dal nono posto iridato di Kamnik, per l’eterna ragazza della Forestale una vittoria mai in discussione: al traguardo, dopo 1h42’16” di fatica, è di tre minuti e quarantadue secondi il vantaggio sull’altra azzurra Cristina Scolari (Atletica Vallecamonica), l’unica a rimanerle in scia, seppur solo nelle fasi iniziali della gara.
Per il bronzo, è la sorpresa annunciata Romina Cavallera (Boves Runner) a spuntarla, confermando quelle buone attitudini per le specialità già messe in mostra nell’ultima prova del tricolore assoluto a Susa. La cuneese a spuntarla dunque sulla lariana Ilaria Bianchi (Valle Camonica), nel finale a sua volta scavalcata da Francesca Iachemet(Atl. Trento), ma non dalle pur brave Lorenza Beatrici (Atl. Trento) ed Eufemia Magro (Dragonero).
Come la Roberti, anche Gabriele Abate prende il comando delle operazioni sin dalle prime battute, ma alle sue spalle molto più vicini rimangono gli avversari. Tra Cisore, Monteossolano, Bognanco, e poi Cresta Piana, il suo margine su Massimiliano Zanaboni, Emanuele Manzi e Andrea Regazzoni, un poco fa il verso alla fisarmonica, sempre oscillando tra i quindici e i cinquanta secondi. Abate là davanti ad inseguire e poi centrare il suo primo titolo italiano tra i seniores, dietro a lottare per il podio, con Andrea Regazzoni (Valli Bergamasche) a cogliere altro bell’argento, dopo quello da queste parti colto nella prima prova tricolore assoluta del 2008. Sul podio, il primo di carriera tutta in crescendo, festeggia anche il suo compagno di squadra Massimiliano Zanaboni, che nel finale sfila il bronzo al forestale Emanuele Manzi, mentre la bella rimonta dell’atleta di casa, Rolando Piana, si ferma ad un quinto posto che, in ogni caso, ampiamente lo soddisfa. Tra i migliori, pure si rivede il biellese Alberto Mosca (Orechiella Garfagnana), sesto, davanti ad un Mauro Lanfranchi(Valli Bergamasche) settimo e febbricitante, con Cristian Terzi (Valli Bergamasche) ottavo, Mattia Scrimaglia (Bognanco) nono e Marco Agostini (Valle Camonica) decimo.
Tra le società, a festeggiare il titolo italiano sono Atletica Trento – donne – e Valli Bergamasche – uomini – , mentre i tricolori promesse finiscono sulle spalle di due piemontesi: Erika Forni (Gsa Valsesia) e Stefano Rosa (Genzianella). Titoli nazionali anche per i Master: i già premiati Maria Grazia Roberti (Forestale) e Massimiliano Zanaboni (Valli Bergamasche) fanno loro pure i titoli riservati ai Master A, mentre Maria Giovanna Cerutti (Gsa Valsesia) e Pier Alberto Tassi (Gs Orobie) conquistano il successo tra i Master B.

Classifiche ufficiali

Maschile km 21,212

1 Gabriele Abate (Orecchiella Garfagnana) 1h28’44”
2 Andrea Regazzoni (Valli Bergamasche) 1h29′ 12″
3 Massimiliano Zanaboni (Valli Bergamasche) 1h29’52”
4 Emanuele Manzi (Forestale) 1h30’19”
5 Rolando Piana (Genzianella) 1h30’38

Femminile km 19,527
1 Maria Grazia Roberti (Forestale) 1h42’16”
2 Cristina Scolari (Valle Camonica)1h45’58”
3 Romina Cavallera (Boves Runner) 1h47’06”
4 Francesca Iachemet (Atletica Trento) 1h48’46”
5 Ilaria Bianchi (Valle Camonica) 1h48’55”

Classifiche complete scaricabli dall’apposita sezione

Articolo letto 42 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login