Home » Notizie » Corsa in Montagna » A San Vito di Cadore presentati i Campionati Italiani di corsa in montagna

A San Vito di Cadore presentati i Campionati Italiani di corsa in montagna

20/07/11

I Caprioli sono pronti. Gabriella Paruzzi avrà l’onore di ricevere il premio della Gazzetta dello Sport in ricordo di Giovanni Del Favero. Tutti gli azzurri al via Campionati Italiani di corsa in montagna, i Caprioli sono pronti. Gabriella Paruzzi avrà l’onore di ricevere il premio della Gazzetta dello Sport in ricordo di Giovanni Del Favero. Tutti gli azzurri al via.

La Polisportiva Caprioli, capitanata da Roberto D’Amico, Giorgio Canal e Stefano Menegus, questa mattina nella sede della Provincia di Belluno ha presentato il Campionato Italiano di corsa in montagna che andrà in scena domenica prossima tra i boschi e le piste da discesa di San Vito di Cadore.
Giovanni Viel, speaker ufficiale della manifestazione e profondo conoscitore della storia della corsa in montagna e della Polisportiva Caprioli, ha elencato gli eventi organizzati nel corso degli ultimi anni dall’associazione sportiva e ha posto l’attenzione sul fatto che sarà la prima volta che lungo i sentieri della Valle del Boite saranno disputati i Campionati Italiani assoluti di corsa in montagna.
”Queste importanti manifestazioni ? ha detto Lorenza De Kunovich, assessore allo sport della Provincia di Belluno ? sono una vetrina per il nostro territorio e sono ben viste all’interno dell’Amministrazione. Sappiamo che non è facile curare l’aspetto organizzativo, è da molti mesi che siamo in contatto con gli organizzatori per cercare di essere il più possibile d’aiuto”.
Andrea Fiori, sindaco di San Vito di Cadore, accompagnato dal consigliere comunale Renato Fundone, ha portato i saluti della sua comunità che in questi giorni sta lavorando incessantemente per rendere onore a un evento sportivo così di alto livello. ”E’ un’occasione importantissima per San Vito ? ha detto il sindaco ? in primis per dimostrare che il nostro territorio è in grado di organizzare eventi di questa taratura. Speriamo che questo appuntamento sia il primo di una lunga serie. Tutto questo è reso possibile dal lavoro e dalla passione delle numerose associazioni volontaristiche che operano nel nostro piccolo paese. Grazie alla Polisportiva a San Vito, l’atletica in questi ultimi anni è cresciuta molto, un valore sportivo, ma soprattutto un valore sociale ed educativo per tutti i nostri bambini”.

Anche il presidente dei Caprioli ha illustrato come questi Campionati siano il risultato di una perfetta sinergia tra tutte le associazioni di San Vito. ”Domenica prossima – ha detto Roberto D’Amico ? si disputerà una manifestazione che dovrà essere un trampolino di lancio per tutti i nostri giovani che siano o non siano atleti”.
”L’idea di organizzare questi Campionati Italiani parte da lontano”. Ha esordito Giorgio Canal. ”Le gare di domenica prossima ? ha continuato Canal – sono il coronamento di anni di lavoro nei quali la Polisportiva Caprioli, vincendo numerosi Campionati Italiani e portando in maglia azzurra molti dei suoi atleti, ha guadagnato la fiducia della Federazione. Abbiamo puntato sulla formula di salita e discesa con partenza e arrivo nella piazza di San Vito per dare più visibilità al gesto atletico. Inoltre durante le gare delle categorie senior ci saranno più passaggi nel cuore del paese, sarà uno spettacolo. Non dobbiamo dimenticare che in questo modo abbiamo risolto molte problematiche legate alla logistica”.
”Per quanto riguarda l’aspetto puramente atletico ? ha continuato Canal – abbiamo avuto la conferma della partecipazione dei quindici azzurri presenti ai Campionati Europei appena disputati. Le nostre speranze sono riposte su Luca Cagnati, in corsa per il titolo italiano e Monica Gaspari. Ci aspettiamo circa trecento atleti, ma l’importante non è la quantità, ma la qualità, infatti ai nastri di partenza avremo tutti i più forti atleti. A livello femminile sarà una bella lotta tra Antonella Confortola e Valentina Belloti, prima e seconda ai Campionati di Domodossola. Tra gli uomini saranno Marco De Gasperi, Gabriele Abate e Martin De Matteis a contendersi il titolo tricolore”.
La conferenza stampa è continuata con l’intervento di Vincenzo Cito, giornalista di Gazzetta dello Sport e promotore del premio Giovanni Del Favero. Ricordando l’amico Giovanni e raccontando come ha preso forma questa iniziativa in collaborazione con la Fondazione Stefano Borgonovo, il giornalista di Gazzetta ha annunciato il nome dell’atleta vincitore del premio. ”Abbiamo voluto premiare Gabriella Paruzzi non solo per i suoi risultati sportivi, ma per la sua generosità e per la sua storia non dimenticando i valori e la passione che è riuscita a trasmettere durante tutta la sua carriera agonistica. Gabriella ci ricorda molto l’amico Giovanni, la voglia di non mollare mai. Caparbietà dimostrata a fine carriera conquistando la medaglia olimpica e la Coppa del Mondo”.
Prima di terminare la conferenza stampa Gabriella Paruzzi è stata raggiunta telefonicamente. ”Sono molto contenta di questo premio. Giovanni Del Favero ha dato molto al Corpo Forestale e ho avuto il piacere di conoscere gli organizzatori di San Vito, mi fa molto piacere essere presente domenica prossima a San Vito in occasione di un evento così importante”.

Il saluto di Stefano Borgonovo

“Cari amici della Polisportiva Caprioli, non ho avuto la fortuna di conoscere Giovanni Del Favero, ma da come ne parlate e dall’impegno che mettete nella gara, immagino debba essere stata una persona cara e generosa. Apprezzo l’iniziativa che ha preso il suo nome e la finalità che intende raggiungere.
Vi sono vicino, convinto che solo tutti assieme si possa vincere la dura battaglia contro la malattia. Lui non ce l’ha fatta, ma se la ricerca avanzerà sono certo che molte altre persone si potranno salvare.
Un augurio alla felice riuscita del Campionato Italiano di corsa in Montagna”.
Stefano Borgonovo

Fonte: Comunicato stampa LOC – Areaphoto

Articolo letto 27 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login