Home » Notizie » Corsa in Montagna » A Fabio Ruga e Alessandra Valgoi la Traversata dei Monti 2007

A Fabio Ruga e Alessandra Valgoi la Traversata dei Monti 2007

08/07/07

Ancora una volta a seguire il circuito lombardo societario vi erano solo i club sondriesi

Pochi ma buoni gli atleti della corsa in montagna che si sono dati appuntamento a Villa di Chiavenna per la Traversata dei Monti 2007. Valida come seconda tappa del challenge regionale societario Fidal di specialità, la classica promossa dal Gp Talamona ha visto trionfare il lariano Fabio Ruga e la “semoghina” Alessandra Valgoi. Unica pecca, la mancanza di atleti da fuori provincia. Dopo Albaredo, pure la classica chiavennasca si è dovuta accontentare di 64 atleti maschili  e 13 femminili. Il messaggio è chiaro: il trofeo Crema – Marini interessa solo ai club della provincia di Sondrio. «Dispiace essersi impegnati tanto per poi vedere che ai nastri di partenza gli atleti non valtellinesi erano davvero pochi – ha sbottato nel post race il responsabile del comitato organizzatore Mirco Rosina -. Evidentemente il circuito regionale ha perso il suo fascino. La federazione dovrà prenderne atto e attivarsi quanto prima per invertire tale trend». Ciò non toglie che a livello organizzativo i ragazzi di Villa siano stati ancora una volta impeccabili. Ad aprire le danze, sul percorso da 4km only up, sono stati i concorrenti delle non competitiva. Primo assoluto tra i 91 partenti che si sono dati battaglia sui ripidi gradoni chiavennaschi, il locale Mattia Lucchinetti – classe 1990 – che ha passato il traguardo dei Laghetti in 30’49”. Alle sue spalle Fabio Del Re 33’54” e Samuele Nesossi 34’42”. Su gli scudi nella classifica in rosa la talamonese Angelica Perlini – 43’16”- che di pochissimo l’ha spuntata su Tiziana Simonetta e Lisa Fognini. Passando alla prova regionale femminile, già all’altezza della prima rampa, la lotta per la vittoria sembrava un discorso a tre tra Alice Gaggi, Alessandra Valgoi e Cristina Bonacina.  Quando il treno di testa era a metà ascesa, la pluri campionessa provinciale di corsa in montagna ha sfruttato le proprie doti da scalatrice facendo la differenza: «Sapevo di stare bene, ma con Alice era comunque una bella sfida – ci ha confidato la traguardo la stella dell’Atletica Alta Valtellina -. Ho provato l’affondo e ho  subito visto che la mia diretta avversari accusava il colpo. Ho quindi stretto i denti tenendo duro sino al traguardo». Per lei un crono finale di 33’15” che le ha permesso di mettere in fila Alice Gaggi, Cristina Bonacina, Michela Trotti e Elisa Terraneo.  «La seconda piazza in parte mi soddisfa – ha comunque dichiarato la portacolori del Valgerola Alice Gaggi -. Su simili tracciati Alessandra è un’avversaria temibile. Io, invece, su questi gradoni pago dazio». Passando alla gara clou maschile, va segnalato il dominio Fabio Ruga – Atletica Centro Lario – che, dopo avere messo bene in chiaro le gerarchie, si è involato verso il traguardo: «La Traversata è una gara che mi esalta – ci ha confidato -. Sia nella dura parte d’ascesa che sul lungo traversone in quota. Ho vinto in 44’50”, migliorando di ben 40” il mio precedente tempo. Non avrei quindi potuto chiedere di meglio». Portando a termine una prova tutta in rimonta il forestale Dario Fracassi si è guadagnato il posto d’onore in 45’38”, mentre sul gradino più basso del podio è salito il giovane capitano del Gs Csi Morbegno Giovanni Tacchini: «Inizialmente ero al comando con Ruga, ma l’ho subito lasciato andare sapendo che è non è alla mia portata – è stato il suo commento a caldo -. Non sono andato male. Avrei però dovuto resistere all’attacco di Fracassi». Giù dal podio, ma nelle posizioni che contano Fikre Tekle, Fabrizio Triulzi, Luca Del Curto; mattia Curtoni, Stefano Sansi, Stefano Silvani e Dario Martocchi. Maurizio Torri 

Articolo letto 34 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login