Home » Notizie » Corsa in Montagna » MALONNO (BS) ITALIANI A STAFFETTA DI CORSA IN MONTAGNA

MALONNO (BS) ITALIANI A STAFFETTA DI CORSA IN MONTAGNA

31/05/09

In ValCamonica è spettacolo con le giovani speranze, Ricardo Mejia, Elisa Desco e Marco De Gasperi inagurano

Vanno in archivio i campionati Italiani a staffetta di corsa in montagna riservati alle categorie giovanili: a Malonno, IN ALTA VALLE CAMONICA BRESCIANA, si sono affrontati in oltre 400 (erano presenti anche le categorie Ragazzi ed Esordienti per il trofeo Regionale) davanti agli occhi attenti dello stato maggiore federale: dal Resp. Balicco, agli assistenti Chiampo, De Barba e Salvi , accorsi per definire le selezioni in vista dell’incontro Internazionale di Corsa in Montagna che quest’anno andrà in scena Sabato 27 Giugno ad Osteim in Germania.


Organizzazione dell’evento naturalmente a cura dell’Unione Sportiva Malonno, che quest’anno raddoppia l’impegno visto che, come da tradizione pluri-quarantennale, ad Agosto sarà di scena con il classico Memorial Bianchi (ex Malonno-Fletta per intenderci).


Cronaca fittissima quella della giornata Malonnese, che ha il suo inizio alle ore 9:00, momento dello start per la gara delle staffette per la categoria Cadette. Sul duro percorso Malonnese erano le ragazze del GP Valchiavenna Liquigas a mettere in fila Atl. Saluzzo e ADM Pont S. Martin.


Subito a ruota ecco lo start della categoria Cadetti che ha regalato davvero uno sviluppo emozionante con l’eccezionale assolo in prima frazione del campione italiano individuale Nadir Cavagna, ma il numero non è bastato contro il buon gioco di squadra dell’Atletica Valle Camonica che ha piazzato ben due staffette sui 3 gradini del podio: medaglia d’oro per Crotti e Monella, di Bronzo per Mollicone e Alessi, al 2° posto si vestono d’argento i ragazzi dell’US Bormiese con Ramoni e Majori.


Nelle categorie regine di giornata, quelle allievi/e, la gara femminile vede al primo posto le bresciante dell’ATL Valtrompia che con Zubani Silvia e Pedretti Marina che vestono il tricolore, 2° posto per l’ATL Saluzzo, 3° per l’ATL Dolomiti Belluno. Tra gli Allievi invece si è consumato fino in fondo l’atteso duello tra Marco Barbuscio del Marathon Cosenza ed Adelhak Moumen del Santi Nuova Olonio, ma i due non sono stati soli a dar vita ad una gara davvero appassionante e tirata, soprattutto in prima frazione quando Dylan Titon (ASI industria Padova) ha fatto il diavolo a quattro per mettere da subito il marchio sulla gara con una progressione impressionante che si è arenata sul finale, quando è stata invece la rimonta di Giovanni Olocco della Pod. Buschese a vincere la frazione, nella seconda parte si sono scatenate le teste di serie, con Marco Barbuscio che ha raccolto il testimone dal compagno Zaghloul Abdellah e si è involato letteralmente da solo per chiudere senza patemi a braccia alzate e sancire cosi l’atteso e meritato alloro nazionale tanto inseguito dalla simpatica ed entusiasta formazione Cosentina. Alle spalle di Barbuscio & C. ecco i piazzamenti dell’ADM Pont S. Martin (Farcoz – Abram) e i già citati GP Santi Nuova Olonio (Moumen – Tayaa).


Poi spazio al trofeo regionale Ragazzi ed Esordienti : bellissimo vedere i piccoli atleti cimentarsi con grinta inaspettata e grande serietà sul tracciato reso ancor più difficoltoso dalla pioggia, che nel frattempo ha iniziato a bagnare Malonno. Vincitori: Chiara Spagnoli e Vomeri Stefano tra i ragazzi, Alessia Roggia e Sebastiano Parolini tra gli esordienti.


Poi tutti sotto al tendone, allestito dall’organizzazione al centro sportivo comunale di Malonno, per il pranzo e le premiazioni, che hanno avuto un preambolo di tutto rilievo: Malonno ha ufficialmente presentato per la prima volta al pubblico la realizzazione del proprio progetto "PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA" , i percorsi da oltre 40 anni protagonisti delle sfide tra i grandi campioni della Corsa in Montagna sono da quest’estate mantenuti attivi e segnalati in maniera specifica grazie alla collaborazione con Mountain Fitness. Pannelli informativi assistono i visitatori lungo i percorsi con indicazioni sulla direzione ma anche con nozioni tecniche di corsa in montagna, naturalistiche sull’ambiente malonnese, e storiche sulla grande tradizione di Malonno in questa gloriosa disciplina. Una brochure permette poi di avere tra le mani un valido strumento didattico e cartografico per poter godere a pieno dell’iniziativa. Testimonial d’eccezione che hanno onorato l’US Malonno per il lancio del progetto sono stati eccezionalmente il mito delle Sky Race: Ricardo Mejia, la campionessa italiana ed europea di Corsa in Montagna: Elisa Desco ed il Campionissimo in persona: MARCO DE GASPERI, da sempre amico fraterno di Malonno e della sua gara. I tre campioni hanno poi partecipato anche alla cerimonia delle premiazioni, consegnando ai piccoli atleti in visibilio le medaglie ed i trofei conquistati sul campo.


Una bella giornata, solo in parte funestata dal maltempo che ha fatto il proprio ingresso in tarda mattinata. Malonno ora punta dritto al 2 agosto 2009, data fatidica della 46^ edizione della Gara Nazionale di Corsa in Montagna, nonchè 3^ edizione della Maratonina Storica in montagna, evento che stà brevemente raccogliendo grandi consensi e mira a divenire un grande palcoscenico d’incontro e di sfida tra i super big delle lunghe distanze in montagna.


Un saluto ai giovani protagonisti del Campionato Italiano Staffette Allievi/Cadetti, un arrivedereci al 2 agosto per i grandi Campioni …… MALONNO, IL PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA, VI ASPETTA A BRACCIA APERTE!!!

ALEX SCOLARI – addetto stampa della manifestazione

Articolo letto 74 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login