Home » Notizie » Corsa in Montagna » ELISA DESCO

ELISA DESCO

17/09/08

Una stagione da incorniciare

(FOTO www.pizzoscalino.it) Il titolo continentale e quello tricolore non le bastavano, domenica, la portacolori dell’Atletica valle Brembana ha chiuso in bellezza la stagione con un bronzo iridato. Un bronzo  tanto importante quanto inatteso: «Sapevo di stare bene, ma non avrei mai pensato di andare a podio – ci ha confidato l’atleta piemontese originaria di Paesana -. Visto il livello delle avversarie, sia io che i tecnici nazionali avevamo pronosticato un piazzamento nelle 10. Arrivare nelle prime 5 sarebbe già stato un successo». Invece, la sua tenacia l’ha ancora portata a stupire. Sui circa 8km della kermesse elvetica, Desco è partita nel gruppo per poi chiudere con un’irresistibile progressione: «L’austriaca Andrea Mayr è partita fortissimo facendo gara in solitaria sino alla fine – ha continuato nel suo racconto -. Renate Rungger e un’atleta norvegese le sono andate dietro, mentre io sono rimasta nel gruppo delle prime 15. Al termine dell’ascesa più dura, però, ero già in quarta posizione». Continuando nel proprio forcing,  la rincorsa verso il podio si è decisa solo in prossimità della finish line: «Entrata in paese ho capito che l’impresa era alla mia portata. Ho quindi ingaggiato e vinto la volata con la concorrente norvegese». Ancora emozionata per questa ennesima prestazione da incorniciare, ha concluso: «Ero già soddisfatta della mia stagione, ma questo bronzo iridato è stata la vera ciliegina sulla torta. Sono felicissima. In questi ultimi mesi mi sono dedicata anima e corpo alla corsa focalizzando gli appuntamenti e facendo grossi sacrifici. I risultati conseguiti mi hanno però ampiamente ripagato». Calato il sipario su un’estate ricca di soddisfazioni, l’autunno di Elisa Desco la vedrà ora impegnata nelle gare su strada: «Domenica, probabilmente, sarò al via della mezza di Monza. Poi mi piacerebbe correre la maratona di Venezia».
Maurizio Torri
Cell. 329/5469483
Mail info@sportdimontagna.com
Sito  www.sportdimontagna.com

Elisa a Crans Montana (foto MauroCeresa)

Articolo letto 99 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login