Home » Notizie » Corsa in Montagna » OROBIE SKYRAID

OROBIE SKYRAID

29/07/08

”Vetrina di prestigio, in Regione, per la Grande Corsa sul Sentiero delle Orobie”

  • A 5 giorni dall’atteso evento sportivo, il comitato organizzatore delle Orobie SkyRaid è stato ricevuto in Regione a Milano per la seconda conferenza stampa di presentazione;
  • A fare gli onori di casa ci hanno pensato  Carlo Saffioti e Daniele Belloti;
  • Se diverse squadre hanno già confermato la loro presenza, per andare incontro alle esigenze degli atleti, le iscrizioni sono state prorogate sino a venerdì;
  • Per domenica 03 Agosto l’obiettivo è riportare sulle vette bergamasche qualcosa come 10.000 spettatori.    

 

 

Ennesima vetrina di prestigio per la seconda edizione delle Orobie SkyRaid. A pochi giorni dalla conferenza stampa tenutasi al Palamonti di Bergamo, quest’oggi la Grande Corsa sul Sentiero delle Orobie è stata tenuta a battesimo pure in Regione a Milano. E l’interesse suscitato nei media è stato a dir poco inaspettato: «Non avevo dubbi – ha invece esordito il Consigliere Regionale Carlo Saffioti -. Lo scorso anno ho avuto modo di vivere in prima persona questa gara. Una gara che vede contrapposti uomo e natura. Una gara che è confronto con la montagna e con il tempo. Una gara capace di regalare emozione, fatica, sofferenza ed entusiasmo».  Alle sue parole hanno fatto eco quelle di un altro appassionato di alta quota quale il Presidente della Commissione Sport e Cultura della Regione, Daniele Belloti: «Lo skyrunning è uno sport di sacrificio che sfruttando il traino mediatico riesce a promuovere zone di indiscussa bellezza come le prealpi orobiche. I comuni mortali compiono la traversata proposta in circa sette giorni; questi atleti in poche ore. Mario Poletti, addirittura, percorse gli 84km con 5000m di dislivello in 8h52’. La mia speranza è che le gesta di questi atleti possa essere d’esempio e stimolo per moltissimi giovani. Giovani che anche grazie ad eventi di questo calibro, magari in futuro sapranno avvicinarsi agli sport di montagna». Già, perché le Orobie SkyRaid hanno anche un risvolto sociale e promozionale: «Ci siamo schierati a sostegno dell’iniziativa perché le Orobie SkyRaid è una bella vetrina sia per la nostre montagne che per la nostra valle – ha confermato il presidente del CAI Bergamo Paolo Valoti -. Lo skyrunning è uno sport ecocompatibile che propone un modo moderno e dinamico per approcciarsi all’ambiente alpino. Chi però avrà la fortuna di correre sul Sentiero delle Orobie, sicuramente in futuro tornerà per visitare con più calma una zona bellissima e inserita in uno dei parchi più grandi d’Italia». Al responsabile del Comitato Organizzatore Mario Poletti è invece toccato scendere nei particolari della manifestazione:  «La formula è la medesima del 2007 con staffette a tre elementi. Si inizierà con la SkyMarathon da 42km per passare alla SkyRace da 30 e concludere  con la SkyClimbing da 12. Le novità riguardano sostanzialmente la zona arrivo con un expo per sponsor, ditte del settore ed enti pubblici. Qui, in attesa dei primi concorrenti proporremo anche numerose manifestazioni di intrattenimento: gare di salto con macchine di legno, gare di skiroll, trekking a cavallo, esibizioni di parapendio ecc.. Che dire, sarà una “Festa della Montagna” in piena regola». Dietro le quinte, a garantire che tutto vada per il meglio, la professionalità di “fly-up.it” e la competenza di Cai Bergamo, Soccorso Alpino, ANA e Protezione Civile. A livello di iscrizioni, anche se il termine ultimo è stato prorogato a venerdì, non mancano le prime importanti conferme : «La nostra per tipologia e livello tecnico non sarà mai una gara dai grossi numeri – ha continuato Poletti -. Il suo obiettivo è puntare sulla qualità per portare come lo scorso anno 10.000 persone a seguire l’evento. Sta di fatto che  il Valetudo Skyrunning ha riconfermato  il terzetto  Paolo Gotti, Fabio Bonfanti, Michele Semperboni. Al femminile, il club orobico sarà invece rappresentato dalla transalpina Corinne Favre, dall’andorrana Stephanie Jimenez e dalla locale Pierangela Baronchelli. Sempre in ambito maschile da tenere d’occhio pure il team “La Sportiva – Crazy Idea” composto dal campione italiano Fulvio Dapit, dal russo Mikhail Mamleev e dal valtellinese Giovanni Tacchini». Se i primi punteranno ad un montepremi importante, tutti i concorrenti potranno contare su un pacco gara che da solo ripaga la quota di iscrizione: «Chiunque si iscriverà avrà integratori Fast&Up e un orologio cardiofrequenzimetro Polar RS100». Tutto questo e maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione cliccando    www.orobieskyraid.it

 

 Maurizio Torri

(Ufficio Stampa)

Cell. 329/5469483

Mail info@sportdimontagna.com

 

    

Articolo letto 49 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login