Home » Notizie » Corsa in Montagna » Mizuno: in montagna con i gemelli Dematteis

Mizuno: in montagna con i gemelli Dematteis

31/01/14

31 gennaio 2014 – Mizuno e una nuova linea outdoor da lanciare, Mizuno Italia e i gemelli Dematteis. Con la visita presso la sede italiana dell’azienda a Beinasco, nel torinese, è iniziata ufficialmente oggi l’avventura dei gemelli cuneesi con il noto marchio giapponese. “Abbiamo puntato su Bernard e Martin – afferma Ivan Crepaldi, responsabile Italia promozione running  – perché rappresentano quanto di meglio possa offrire oggi la corsa in montagna italiana e non solo. Due volti che con i loro risultati e il loro modo di esprimersi nella vita pensiamo possano promuovere al meglio l’intenzione dell’azienda di entrare con maggiore forza nel mondo dell’outdoor. Nel corso dell’estate Mizuno lancerà la nuova linea outdoor e trail e per il mercato italiano vogliamo farlo insieme ai gemelli Dematteis, due atleti che primeggiano sui sentieri e che si esprimono ad alto livello anche su altri fronti. ”

I gemelli Dematteis tra Ivan Crepaldi e Mauro Battistin di Mizuno Italia

I gemelli Dematteis tra Ivan Crepaldi e Mauro Battistin di Mizuno Italia

A dare il benvenuto in Mizuno ai Dematteis, presenti oggi anche Oliver Strenghetto, direttore commerciale di Mizuno Italia, e Mauro Battistin, responsabile marketing e promozione per l’Italia dell’azienda fondata ad Osaka da Rihachi Mizuno nel lontano 1906.

Il campione europeo in carica Bernard e il già bronzo iridato Martin: entrambi in partenza per il raduno azzurro di Grosseto, con il mirino nell’immediato puntato sui tricolori di cross di inizio marzo e, da oggi, con Mizuno ai piedi. Per volare insieme su salite e discese. Domani intanto, Bernard Dematteis riceverà a Torino l’Oscar Atletico 2013 di Fidal Piemonte, un premio che al femminile verrà invece assegnato all’argento iridato di maratona Valeria Straneo. Per i gemelli Dematteis anche la soddisfazione di vedere il loro storico allenatore, Giulio Peyracchia, ricevere il prestigioso Oscar Tecnico.

demamizuno2

Articolo letto 750 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login