Home » Notizie » Altre specialità » Milano versus maratona

Milano versus maratona

05/04/14

5 aprile 2013 – Dati di un certo interesse nella Milano City Marathon 2014. Oltre 4500 partenti, numero non ancora eccellente a livello internazionale e nazionale, ai quali però debbono essere aggiunti 2378 squadre per 9512 componenti che prenderanno parte alla gara a staffetta. La maratona è valida per il Campionato Italiano, l’ultima edizione a Carpi lo scorso ottobre. Pertanto i campioni in carica lo sono stati per solo 6 mesi. Di trascendentale non c’è assolutamente nulla, anzi, la maratona milanese rispecchia l’attuale momento della corsa lunga in Italia. Alla caccia del titolo italiano ed anche per un posto in nazionale per gli Europei di Zurigo ci sono Danilo Goffi e Stefano Scaini. Il primo a 41 anni, non ha mai smesso di correre e sta vivendo una seconda primavera atletica, così sostiene il milanese, che ha come obiettivo scendere sotto le 2h15’, così come Scaini marito di Anna Incerti che se dovesse precedere di un solo centesimo di secondo l’ex medaglia d’argento di Budapest ’98 farebbe coppia ai campionati continentali con la moglie.

maramipaolo2014-04-05_11-11-54

Il problema è che a Milano s’imporrà certamente uno degli africani della colonia del manager Rosa da Daniel Too (Ken) primo lo scorso anno, ad Asseta Worki (Eth), da Francis Kiprop (Ken) a Edwin Koech (Ken), passando per Stephen  Kipkemei (Ken) e Samuel Waniiku (Ken), oltre a Debebe Tolossa (Eth) per terminare con il brasiliano Frank Caldera. Tra le donne sarà interessante, per modo di dire, chi sarà a vestire la maglia tricolore nella starting list vengono citate Maria Chiorazzo, Tatiana Betta, Caterina Gianò e Maria Ilaria Fossati. Non c’è da stare allegri…. Ma consoliamoci visto che le varie Straneo, Incerti, Console e via dicendo stanno preparando l’europeo. Molte di loro correranno la staffetta a scopo benefico. Le staffette, appunto, allora perché non provare a lanciare una maratona a staffetta e sia finita una buona volta. Milano non ama molto la maratona. Un esempio? Il traffico non verrà fermato, e i maratoneti dovranno munirsi di regolare biglietto per salire sui mezzi pubblici. Un’indecenza, visto che in altre città, non europee, ma italiane, i maratoneti muniti di numeri viaggiano gratis. Dimenticavo anche tra le donne vincerà un’africana. Si accettano scommesse. Ne riparliamo.

maramipaolo2014-04-05_11-42-18

Walter Brambilla – foto Elio Panciera

Articolo letto 42 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login