Home » In evidenza » Max King, il campione del mondo americano si concentra sul Trail. In una settimana corre due 50km!

Max King, il campione del mondo americano si concentra sul Trail. In una settimana corre due 50km!

27/03/12

Oltre 500 corridori hanno coperto le 30 miglia (50km) del Chuckanut 50k, disputatasi a Bellingham nello stato di Whashington lo scorso 17 marzo. Questo storico Trail, fatto di sentieri, strade infangate e una varietà di situazioni ambientali, si è disputato in condizioni climatiche difficili. Una fitta pioggerellina con temperature vicino allo zero ha salutato la partenza degli atleti. Nel primo terzo di gara il percorso non presentava dislivelli importanti da superare, quindi i corridori hanno incontrato al massimo condizioni di pioggia e molto freddo. Successivamente però, quando si sono raggiunte quote attorno ai 1000 mt, ha cominciato a scendere la neve, senza contare quella che già era caduta sul tracciato nelle ore precedenti. Nell’ultima parte di gara, fortunatamente, le temperature sono salite di alcuni gradi e la pioggia è diventata più sporadica, con alcuni raggi di sole che hanno fatto capolino. Max King si presentava al via dopo il 2h14’36” dei Trials americani di gennaio sulla maratona, con le credenziali di favorito d’obbligo, campione del mondo di corsa in montagna in carica, e forte del  titolo americano di 50km di Trail conquistato nel 2011.  Per lui e per l’altro maratoneta americano Sage Canaday, quest’ultimo al debutto in una ultra Trail, non è stata una gara fortunata. Purtroppo un errore di percorso a circa dieci km dalla conclusione mentre si trovavano saldamente al primo e al secondo posto, li ha portati fuori dal tracciato. Canaday riusciva comunque a tornare sui suoi passi, e nonostante tutto, salvava il salvabile con la seconda piazza alle spalle del canadese del Team Salomon Adam Campbell, protagonista a sua volta di una bella rimonta. Max King terminava comunque  per onor di firma, anche se i km effettivamente da lui percorsi, alla fine risulteranno quasi sessanta…

 Adam Campbell

Tra le donne Ellie Grenwood (Montrail Team), portava a termine una prova maiuscola in ventiduesima posizione assoluta, con tanto di record e non lontanissima dai colleghi uomini.

Risultati Chuckanut 50k:

Uomini

1 Adam Campbell (Salomon, Arc’teryx) – 3:48:55

2 Sage Canaday (Brooks) – 3:49:28

3 Jason Schlarb (Hoka One One) – 3:50:00

4 Christopher Kollar – 3:51:07

5 Dane Mitchell (Rock/Creek) – 3:51:16

36 Max King (Montrail) – 4:30’22”

Donne:

1 Ellie Greenwood (Montrail) – 4:09:28

2 Jodee Adams-Moore – 4:33:47

3 Joelle Vaught (Montrail) – 4:35:15

4 Pam Smith (La Sportiva) – 4:37:59

5 Melanie Bos – 4:44:03

Photo: Nils Nilsen/XTERRA

Non ha dovuto attendere molto Max King per prendersi la rivincita. Solo sette giorni dopo la sventurata prova alla Chuckanut 50k, eccolo al via della Gorge Waterfalls in Oregon. Un’altra competizione di cinquanta chilometri fatta di sentieri (trail) nella foresta, con passaggi mozzafiato in una regione ricca di cascate. Tagliando il traguardo in 3h19’, l’infaticabile  atleta del Montrail Team, lasciava a 10’ il secondo classificato Seth Swanson, e il terzo, Erik Skaggs a 11’. Anche la campionessa americana di Trail in carica, Stephanie Howe, imitava King, impiegando  4h07’ per vincere la sua prova. Jenn Shelton seconda classificata, chiudeva in 4h22’.

Articolo letto 352 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login