Home » Notizie » Corsa in Montagna » Malonno: tre grandi eventi per il cinquantesimo anniversario

Malonno: tre grandi eventi per il cinquantesimo anniversario

26/06/13

26 giugno 2013 – Presentazione stampa in Regione Lombardia per il Memorial Bianchi 2013 che il prossimo 6 ottobre sarà nuovamente chiamato a chiudere in bellezza la stagione estiva della corsa in montagna assegnando i titoli italiani Fidal a staffetta. Alla presenza del consigliere lombardo Fabio Fanetti, del vicesindaco di Malonno Fabio Solvesi, del coordinatore del progetto speciale corsa in montagna Paolo Germanetto e di un testimonial d’eccezione come il forestale Emanuele Manzi, il responsabile del comitato organizzatore Giorgio Bianchi ha illustrato un programma quanto mai ricco di eventi: «Per noi sarà un 2013 tutto da correre. Un 2013 cominciato a giugno con la rievocazione storica della “Malonno – Narcos”, che proseguirà a fine luglio con la mezza maratona in montagna “Fletta Trail” e che culminerà ad inizio ottobre con il 50° anniversario di una gara ormai divenuta appuntamento cool per atleti e appassionati. Una gara che, grazie alla fiducia accordataci dalla Federazione, sarà nuovamente chiamata ad assegnare i titoli tricolori a staffetta».

Memoria storica, zona arrivo 1964

Memoria storica, zona arrivo 1964

Entrando nei dettagli Bianchi ha proseguito: «La storia dell’US Malonno è strettamente legata alla corsa in montagna, da qui l’idea di festeggiare un traguardo importante come il 50° con un trittico di eventi che, idealmente, riuscisse ad unire campioni di ieri e di oggi, evidenziando come il movimento sia cresciuto e si sia evoluto negli anni». Dopo il successo della rievocazione storica “Malonno – Narcos”, a fine luglio è previsto un weekend di festa & Sport con la “S” maiuscola in occasione della gara internazionale  “Fletta Trail” che vedrà schierati al gran completo gli azzurri delle Lunghe Distanze. Gran finale il 6 ottobre, con la prova principe del calendario agonistico malonnese: «A testimonianza del ruolo di primissimo piano rivestito dal nostro paese e dall’US Malonno, nel panorama italiano della corsa in montagna, la Federazione Italiana di Atletica Leggera ci ha onorato assegnandoci l’organizzazione dell’evento clou dei campionati nazionali  – ha concluso Bianchi -. Tale manifestazione richiamerà in Valle tutte le più importanti società sportive e i migliori interpreti della disciplina per una sfida che si preannuncia stellare».

Che sfide negli anni a Malonno!

Che sfide negli anni a Malonno!

Alle sue parole hanno fatto eco quelle del consigliere lombardo Fabio Fanetti: «Siamo onorati di patrocinare questo evento  che dimostra lungimiranza e stoicità visto il 50° anniversario. La corsa in montagna esprime valori importanti quali orgoglio, impegno e determinazione che poi servono anche nella vita di tutti i giorni. Per questo la corsa in montagna e il Memorial Bianchi sono un’ottima vetrina non solo per Malonno, ma anche per la provincia di Brescia e la regione Lombardia».

Sulla stessa linea anche il vicesindaco del borgo camuno Fabio Solvesi: «L’amministrazione comunale che rappresento non può che sostenere Giorgio Bianchi e il suo staff per questo evento che coinvolge un intero paese. Quest’anno avremo tre gare, di cui una prova unica di campionato italiano, che permetteranno di fare conoscere la nostra comunità e le sue bellezze paesaggistiche al di fuori della Valle a un numero sempre maggiore di persone».

La conferenza stampa in Regione Lombardia

La conferenza stampa in Regione Lombardia

Al tavolo dei relatori, anche Paolo Germanetto ed Emanuele Manzi hanno voluto applaudire il lavoro svolto dall’US Malonno: «Non capita tutti i giorni di vedere il nome di una località con la dicitura “Paese della Corsa in Montagna”. Una scritta non solo sulla carta, vista la storicità dell’evento che oggi abbiamo presentato e la passione organizzativa che è tra i valori fondanti del Memorial Bianchi. Che dire, per gli italiani a staffetta non si poteva trovare location e contesto migliore».

Maurizio Torri

Articolo letto 201 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login