Home » Notizie » Corsa in Montagna » Malonno: per il 50° si prepara un FlettaTrail stellare!

Malonno: per il 50° si prepara un FlettaTrail stellare!

10/07/13

Nata nel 2007 come EcoMaratonina  la “gara lunga” dell’US Malonno promette il salto di qualità nell’edizione che festeggia il mezzo secolo di storia nel paese della corsa in montagna.

com06_Lele-Manzi_recordman_flettaTrail

Emanuele Manzi: è ancora suo il record del FlettaTrail

 

Si accendono idealmente le candeline sulla torta di compleanno per il momento solenne del 50° storico compleanno dell’Unione Sportiva Malonno e con essa della Gara di Corsa in Montagna. Un connubio forte e viscerale quello del borgo camuno con l’agonismo sui sentieri e le mulattiere, talmente forte dal divenire motivo trainante per mezzo secolo dal punto di vista sociale, sportivo e culturale per una comunità che in questa disciplina identifica se stessa ed il senso di gran parte delle proprie tradizioni. Sono oltre una ventina le frazioni e piccole “contrade” che coronano Malonno Capoluogo, e tra loro prolifera una fitta rete di collegamenti dagli scorci pittoreschi ed unici: muoversi in montagna per necessità, per vivere e per mangiare, raggiungere il paese e tornare in quota sono stati gesti vitali per i Malonnesi nel corso dei secoli, non poteva pertanto finire molto diversamente quando nel 1964 un gruppo di giovani del paese hanno, quasi inconsapevoli, dato il via ad una storia leggendaria costellata da grandi sfide sportive, grande partecipazione popolare, folklore ma anche contenuti tecnici di altissimo spessore.

La cronoscalata MALONNO-NARCOS per partire e crescere, la MALONNO-FLETTA, evento “must” della corsa in montagna nazionale degli anni ‘80/’90, per consacrarsi, il MEMORIAL BIANCHI, con le continue innovazioni e novità, per calarsi nel nuovo millennio e nella nuova era del running outdoor in cui le parole d’ordine sono spettacolo, trail, avventura.

fletta_trail

Formule e contenuti che mutano con i tempi, lo stesso impegno e la stessa voglia di fare bene per l’Unione Sportiva capitanata dal presidente onorario ZAINA GIACOMO (uno dei fondatori di cui sopra) che per il grande evento del 50° intendono fare le cose in grande.

 

Lo “spin-off” è andato agli archivi tra gli applausi con la pittoresca rievocazione della MALONNO-NARCOS andata in scena il 16 Giugno scorso e che ha richiamato oltre 80 runner sui sentieri della memoria e tantissima gente a Narcos per la festa in puro stile AMARCORD.

 

Ma la tappa fondamentale delle celebrazioni andrà in scena come da tradizione nell’ultima domenica di luglio, quando a Malonno lo starter saluterà un edizione del FLETTA-TRAIL® che vuole assolutamente stupire. Giorgio Bianchi e tutto lo staff organizzativo sono al lavoro perché la cornice di questa 21 km in montagna faccia il definitivo salto di qualità dopo le prime promettenti edizioni in cui ha affiancato la classica gara corta sui 10 km. Per raggiungere l’obiettivo un primo passo è stato concordare con i vertici tecnici della FIDAL, settore corse in montagna, la presenza delle maglie azzurre che una settimana dopo difenderanno il tricolore ai mondiali di lunghe distanze in Polonia.

 

Una sorta di scrimmage pre-mondiale che potrebbe anche avere la valenza di vero e proprio test di rifinitura per il coordinatore del progetto corsa in montagna Paolo Germanetto e , che ben volentieri ha accolto con l’altro referente tecnico Fabrizio Anselmo  l’invito dell’US Malonno: “Alla vigilia dei Mondiali Lunghe Distanze, vorremmo profittare della grande disponibilità di tutta Malonno per presentare proprio qui la squadra che correrà in Polonia. Farlo laddove si festeggiano cinquant’anni di un’ avventura che trasuda passione ed entusiasmo ci pare un’occasione importante per tutto il movimento. Così come sono convinto che saprà esserlo anche il Campionato Italiano a staffetta del prossimo 6 ottobre: la degna chiusura di un anno di celebrazione, un filo teso tra i primi passi e la riscoperta di campioni del passato e l’esaltazione di quelli del momento”.

 

I nomi che al momento circolano come papabili per l’avventura polacca di lunghe distanze (anche la coppa del mondo tradizionale si assegnerà in Polonia ma ad inizio settembre) sono di altissimo spessore e garantiranno una gara spettacolare: si va dal campione italiano di lunghe distanze TADEI PIVK al detentore del record proprio sul FlettaTrail® EMANUELE MANZI, senza dimenticare TOMMASO VACCINA, MAX ZANABONI, ROLANDO PIANA, FABIO RUGA solo per citare alcuni dei nomi che circolano per la maggiore tra gli addetti ai lavori, mentre al femminile l’ipotesi più accreditata pare ruotare attorno all’esperienza di atlete quali ORNELLA FERRARA, ANTONELLA CONFORTOLA e IVANA IOZZIA. Ai potenziali azzurri per Szklarska-Poreba è intenzione dell’US Malonno aggiungere un degno parterre e per questo oltre ai vincitori delle passate edizioni in qualità di ospiti d’onore, tra cui figura il Gotha vero e proprio del Mountain Running italiano degli ultimi 30 anni, gli onori alla propria storia si cercherà di celebrarli sul campo di gara, portando a Malonno un ampia rappresentanza internazionale di atleti di livello assoluto.

discesa loritto ricotta

La Padovana Giovanna Ricotta impegnata sul tracciato, per lei due vottorie al FlettaTrail

 

Un impresa ardua che Bianchi ed i suoi stanno cercando di portare avanti con impegno ed entusiasmo, come testimoniato anche dalla delegazione Malonnese che raggiungerà nel prossimo week-end la bulgara BOROVETS, teatro dei Campionati Europei, in cui la missione è portare principalmente all’attenzione dei migliori atleti del continente la storia, il fascino ed il blasone del PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA.

 

bagarre

 

 

ALEX SCOLARI

Addetto Stampa 50° Memorial Bianchi Malonno

alessandro.scolari@hotmail.it  – cel: 3467964362

per info: www.memorialbianchi.it

Articolo letto 151 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login