Home » Notizie » Altre specialità » Levico Terme: Baldaccini vede gli Europei

Levico Terme: Baldaccini vede gli Europei

25/11/12

25 novembre 2012 – Si sono chiuse poche ore fa, a Levico Terme (Tn), le gare valide quali seconda prova di selezione per i Campionati Europei di corsa campestre in programma a Budapest il prossimo 9 dicembre. Sui prati trentini, vittorie assolute per Gabriele De Nard (Fiamme Gialle) e Silvia Weissteiner (Forestale), capaci di replicare così a pochi chilometri di distanza da Borgo Valsugana il successo là ottenuto in chiave tricolore ad inizio 2012. Vittoria piuttosto netta per entrambi gli azzurri, con volata a tre per le successive posizioni. E se al femminile Angela Rinicella (Esercito), come a Volpiano, nel finale guadagna spazio su Claudia Pinna (Cus Cagliari) e Silvia La Barbera (Forestale), al maschile spunto da seconda piazza per Kaddour Slimani (Tranese), con l’azzurro della corsa in montagna Alex Baldaccini (Gs Orobie) splendido quarto ad un soffio dall’ex marocchino e da Simone Gariboldi (Fiamme Oro), che completa così il podio. Con La Rosa e Nasti già qualificati dalla prova di Volpiano, con Meucci e Lalli per i quali dovrebbe essere stato previsto percorso di avvicinamento differenziato, insieme al “capitano” De Nard potrebbe davvero ora essere Baldaccini ad andare a completare la squadra dei seniores uomini che l’Italia potrà schierare in Ungheria.

Al maschile, dietro ai migliori quattro, ecco uno Stefano Scaini (Running Club Futura) reduce dalla maratona di Torino, poi Paolo Zanatta (Fiamme Oro) e Denis Curzi (Carabinieri). Ottavo e primo degli under 23, il siepista Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro) che insieme ad Andrea Pranno (Civitas Olbia), nono, conquista il diritto ad accompagnare in azzurro i già qualificati Gerratana e Cominotto a Budapest. Anche in questo caso si tratterà ora di vedere se l’Italia schiererà contingenti completi o meno nella rassegna europea.

Alex Baldaccini versione cross

Tornando in campo femminile, quinta e migliore delle promesse Giulia Viola (Fiamme Gialle), con la coetanea Alessia Pistilli (Audacia Record) sesta e pure lei qualificata. In campo giovanile, juniores e allievi quest’oggi impegnati sulla stessa distanza di gara. Classifiche finali a separarli, molto più di quanto non faccia il traguardo: specie al maschile, là dove a mettere tutti in fila è l’allievo Yemaneberhan Crippa (Gs Valsugana), con Italo Quazzola (Atl.Piemonte) a seguire e dunque primo tra gli juniores. Dal terzo al quinto posto, tre azzurrini della corsa in montagna, con Dylan Titon (Assindustria Padova) questa volta capace di precedere di Nekagenet Crippa (Gs Valsugana) e con un ottimo Cesare Maestri (Valchiese) quinto. Il quarto degli azzurrini di Ponte di Legno, Michael Monella, chiude invece più lontano (quindicesimo), mentre Nadir Cavagna (Valle Brembana) termina attorno alla decima piazza complessiva che gli vale però l’argento tra gli allievi alle spalle dell’imprendibile Crippa jr.

Tra le juniores, successo per Martina Merlo (Cus Torino), con Ilaria Dal Magro (Dolomiti Belluno) al settimo posto e la compagna di squadra Samantha Bottega al quattordicesimo. Lì in mezzo anche qualche allieva, con la stellina altoatesina Anna Stefani (Asv Sterzing) a mettere in questo caso tutte in fila.

Obbligo…di rettifica – Valle a prendere per buone le classifiche ufficiali! Quelle che ancora adesso registrano il terzo posto di Alex Baldaccini (davanti a Gariboldi) e la vittoria tra gli juniores di Eros Marchetti. Non ce ne voglia l’anconetano, ma un po’ di sorpresa nel leggere e dunque nel riportare…quella c’era. Poi arriva il comunicato ufficiale e si corregge allora il tiro, come meglio chiariscono anche i risultati qui sotto riportati. Cosa è successo? Problemi con i chip, probabilmente…Quarto invece che terzo Baldaccini, protagonista in ogni caso di una nuova gran bella gara. Primo anziché secondo – ed è dato rilevante – “Yema” Crippa, che già molto forte aveva corso nell’Asics Run a cuneo un paio di settimane fa e questa volta capace di mettere in fila tutti gli juniores: nel recente passato, per le maglie azzurre, quasi mai si è pescato tra gli allievi. Chissà se andrà così anche questa volta: intanto, lui continua a correre molto forte.

Ordine d’Arrivo: 

UOMINI (9km): 1. Gabriele De Nard (Fiamme Gialle) 27:29, 2. Kaddour Slimani (Pod. Tranese) 27:43, 3. Simone Gariboldi (Fiamme Oro) 27:43, 4. Alex Baldaccini (GS Orobie) 27:45, 5. Stefano Scaini (Running Club Futura) 28:02, 6. Paolo Zanatta (Fiamme Oro) 28:11, 7. Denis Curzi (Carabinieri) 28:16, 8. Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro) 28:33 (PM), 9. Andrea Pranno (Civitas Olbia) 28:33, 10. Devis Licciardi (Aeronautica) 28:47
DONNE (7km): 1. Silvia Weissteiner (Forestale) 24:03, 2. Angela Rinicella (Esercito) 24:13, 3. Claudia Pinna (CUS Cagliari) 24:18, 4. Silvia La Barbera (Forestale) 24:21, 5. Giulia Viola (Fiamme Gialle) 24:21 (PF), 6. Alessia Pistilli (Audacia Record) 24:58 (PF), 7. Veronica Paterlini (CUS Parma) 25:07, 8. Federica Bevilacqua (Fiamme Gialle) 25:08, 9. SOnia Ruffini (Atl. Livorno) 25:09 (PF), 10. Sara Brogiato (CUS Torino) 25:19 (PF)

 

Articolo letto 408 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login