Home » Notizie » Corsa in Montagna » Leffe: da qui si riparte

Leffe: da qui si riparte

25/04/13

25 aprile 2013 – Tradizione antica diceva Cafasse, da qualche tempo invece l’apertura spetta a Leffe. Da una “Ca’ Bianca” piemontese ad una staffetta bergamasca: due roccaforti, in ogni caso, per la corsa in montagna. Panegirici a parte, sabato 27 aprile, nel pomeriggio, si inaugura il calendario nazionale: lo si fa partendo a casa dell’Atletica Valli Bergamasche, il sodalizio che tra gli uomini nel 2012 ha fatto suo il tricolore tanto in campo societario quanto nella prova unica a staffetta. Tre elementi allora per ogni squadra al maschile, gara individuale invece al femminile: 7300 metri per ogni frazione, tracciato nervoso ma filante e prime sfide tra molti degli specialisti più attesi anche nel corso di questa stagione, più di qualcuno dei quali reduce dal primo raduno azzurro di Grosseto.

Donne in cima ai pensieri, con la sfida tra Alice Gaggi (Runner Team Volpiano) – reduce dal personale sui 10000 metri la scorsa settimana a Vercelli – e Renate Rungger (Forestale) ad animare gara in cui anche la giovane Sara Bottarelli (Atl. Valtrompia), tra le altre, proverà ad essere protagonista.

Tra gli uomini, favori del pronostico per la squadra di casa: Atletica Valli Bergamasche in gara con lo stesso terzetto capace di conquistare il tricolore 2012 a Morbegno: i due classe ’90 Xavier Chevrier e Luca Cagnati e poi tutta l’esperienza di un Max Zanaboni con lo sguardo già puntato sui tricolori di Lunghe Distanze di Sondalo (19 maggio). Gs Orobie e Recastello Radici Group le avversarie più accreditate, con la prima delle due a lanciare forte il suo “capitano” Alex Baldaccini, sicuro faro della prima frazione insieme ai gemelli Bernard e Martin Dematteis (Esercito), in corsa a titolo individuale.

In attesa della chiusura delle iscrizioni, queste intanto le linee guida del X Trofeo Valli Bergamasche: riparte da Leffe l’atletica che corre in montagna.

 

Articolo letto 497 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login