Home » Mondo Skyrunning » La gara di Premana in diretta su Raisport!!

La gara di Premana in diretta su Raisport!!

12/07/12

Presentazione a Premana (LC) dell’edizione in corsa del Giir di Mont

Già 20 nazioni rappresentate, iscrizioni al 150% in più dello scorso anno

Comune, Provincia, Pro Loco e tanti sponsor al fianco dell’AS Premana

Domenica 29 luglio ci saranno 90’ di diretta RAI, è la prima volta per lo skyrunning

 

La storia dello skyrunning italiano passa giocoforza per Premana, una piccola comunità di poco più di duemila anime, arroccata sulle montagne lecchesi.

È lì che nel 1961 tra un gruppo di appassionati premanesi è scoccata la scintilla che ha dato vita al Giir di Mont, che quest’anno è pronto a spegnere la ventesima candelina.

Ieri sera l’AS Premana ha presentato alla stampa e agli sportivi questa nuova edizione della skymarathon in  programma il 29 luglio, un evento che per il 2012 è foriero di novità. Il Giir di Mont è in costante crescita, una crescita incredibile, rimarcata anche dal segretario generale della Federazione Italiana Skyrunning, Dario Busi: ”Quando ho partecipato quattro anni fa alla prima conferenza stampa mi ero detto qui abbiamo raggiunto il massimo, ma anno dopo anno a Premana mi hanno stupito. Non si fermano mai. A differenza di altri eventi che, raggiunto il top, si sono rilassati, a Premana ogni anno c’è qualche cosa di nuovo ed importante”. Busi si riferiva evidentemente alla diretta di Rai Sport, un’ora e mezza domenica 29, dalle 11 alle 12.30.

Gli interventi della serata sono stati brevi e concisi, il sindaco di Premana Silvano Bertoldini, tra il resto ex presidente della società organizzatrice, ha ribadito il coinvolgimento di tutta Premana in questo che è l’evento clou dell’estate, sottolineando come la vetrina mediatica del Giir di Mont faccia conoscere nel mondo le potenzialità del paese lecchese. In quanto a supporto non è seconda la Provincia di Lecco, fatto questo ribadito da Carlo Malugani, Presidente del Consiglio della Provincia di Lecco, un supporto non soltanto economico. Ramona Fazzini, presidente della Pro Loco, ha colto il lato promozionale di questo evento, anche se l’associazione che rappresenta è impegnata a 360° sull’organizzazione della manifestazione.

Le parole di Maurizio Codega, presidente dell’AS Premana, sono state tutte di ringraziamento per i tantissimi volontari che partecipano all’organizzazione, ma i dettagli tecnici del Giir di Mont sono stati sviscerati da Filippo Fazzini e da Giovanni Gianola, responsabili della direzione gara.

Innanzitutto è stato rimarcato quanto quest’anno l’evento, prova della Skyrunner® World Series, abbia registrato un’escalation sulle adesioni. Solitamente è l’ultima settimana a sollecitare le iscrizioni, ma ad oggi sono più di 300, addirittura il 150% in più rispetto allo scorso anno, e soprattutto sono rappresentate ben 20 nazioni, sintomo dell’interesse che tutto il mondo dello skyrunning rivolge al Giir di Mont.

Ci saranno tutti i migliori atleti in assoluto a livello mondiale, ad esclusione di Kilian Jornet Burgada, il vincitore delle quattro ultime edizioni del Giir di Mont, impegnato negli Stati Uniti. “Per questo – ha detto Fazzini – i pronostici non sono più ingessati e la gara sarà ancora più frizzante”.

Il percorso è stato leggermente rivisto per aggirare un punto franoso, mentre la partenza, per esigenze televisive, subirà una piccola variazione. La lunghezza del Giir di Mont si avvicina ai 33 km, il dislivello rimane a 2400 metri, quota sempre notevole, anche se nei trecento metri di variante introdotta per evitare la frana c’è uno strappo in salita di cento metri che potrebbe fare la differenza.

Per il 20° Giir di Mont quest’anno il montepremi del podio maschile eguaglia quello femminile, e in palio c’è il Trofeo Banca della Valsassina – Battista Todeschini alla memoria, per ricordare il vincitore della primissima edizione. Confermata anche la Mini SkyRace di 20 km col 5° Trofeo Pro Loco Premana.

Il coinvolgimento di Premana è proprio totale, “collabora” anche il parroco che per l’occasione ha cambiato l’orario delle messe, mentre è sempre tantissima la gente lungo il tracciato e soprattutto in prossimità dei 12 alpeggi che il Giir di Mont collega virtualmente, e in particolare sulla Bocchetta Larec dove ci sarà la solita festosa coreografia.

Da seguire con attenzione i vari specialisti in gara, come il vincitore della “Coppa” 2011 Hernando Alzaga, il rumeno Zinca, il giapponese Matsumoto, il russo Mamleev, il francese Rabat, gli spagnoli Hernandez, Caballero e Castanier e fra gli azzurri, oltre a Stefano Butti presente ieri in sala a dire la sua sulla soddisfazione del 3° posto al Giir di Mont 2011, anche Golinelli, Larger, Dapit e Brunod, ma la lista si sta aggiornando di ora in ora. Gara particolarmente vivace anche tra le donne. Annunciate la vincitrice della scorsa edizione Mireia Mirò, la detentrice della “Coppa” Kortazar Aranzeta, la leader della World Series 2012 Nuria Picas e “Manu” Brizio.

Nel frattempo il tracciato del Giir di Mont è stato segnalato permanentemente come percorso di trekking, per permettere a tutti gli appassionati di ammirare i suggestivi scorci del territorio premanese. Info: www.aspremana.it

Articolo letto 202 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login