Home » Mondo Skyrunning » International Skyrace Carnia: ancora molti tratti innevati!!!

International Skyrace Carnia: ancora molti tratti innevati!!!

06/06/14

Dieci giorni al via dell’International Skyrace® Carnia.

Gli atleti il 15 giugno correranno su molti tratti innevati.

RIC_7546

«Le condizioni del manto nevoso – ha detto Andrea Di Centa, coordinatore della manifestazione – lungo il percorso sono in rapido cambiamento, ma siamo certi che gli atleti dovranno correre su alcuni tratti innevati. Non ci sono problemi di sicurezza, proprio per questo motivo sono convito che il 15 giugno le montagne carniche di Paluzza regaleranno agli skyrunner uno spettacolo incredibile». Era già stato scritto più volte dai responsabili dell’Us Aldo Moro di Paluzza che la 7^ edizione della Skyrace® Carnia si sarebbe corsa lungo alcuni tratti ancora innevati. In questi giorni le temperature quasi estive stanno sciogliendo velocemente il manto nevoso nei versanti a Sud, dove in pratica la neve è quasi scomparsa, ma nei versanti a Nord i sentieri sono ancora “bianchi”. Al momento è completamente segnalato il percorso corto di 19,250 chilometri a eccezione di un breve tratto in vetta al Pal Piccolo, i tracciatori stanno attendendo alcuni giorni assolati per segnalare integralmente il sentiero. Il punto critico e più incerto è il passaggio sul monte Floriz dove al momento c’è ancora molta neve in qualche tratto. In settimana saranno fatti dei sopralluoghi ma non dovrebbero esserci grossi problemi a far disputare la gara lungo il tracciato originale. Proprio su questo tratto del Monte Floriz gli atleti dell’Aldo Moro (Ale, Marco, Piero e Stefano) hanno dedicato una giornata intera per fare traccia con le pale nei punti dove la neve era più spessa. Un lavoro straordinario che permetterà di correre in sicurezza anche su lunghi tratti innevati. Il percorso dell’International Skyrace® toccherà alcuni luoghi storici della Grande Guerra e ha una lunghezza di 24.250 metri con un dislivello positivo di 2004 metri e domenica 15 giugno assegnerà i titoli nazionali nella specialità Sky sotto il patrocinio della Federazione Italiana Skyrunning.

serafini

Inoltre i sentieri della Carnia serviranno per selezionare gli atleti che correranno a Chamonix, alcuni giorni dopo, i Mondiali di Sky dal 27 al 29 giugno. Lo scorso anno Tadei Pivk, campione di casa, per la quarta volta ha scritto il proprio nome nell’albo d’oro della Sky Race, Pivk, autore di una gara sempre al comando, ha stabilito il nuovo record del tracciato: 2:31’38’’. Pivk ha migliorato il suo stesso record di quasi tre minuti stabilito nella prima edizione nel 2008. In seconda posizione si è classificato Matteo Piller Hoffer, mentre sul terzo gradino del podio è salito Fabio Bazzana. In campo femminile la skyrunner Silvia Serafini ha fermato il cronometro in 3:11’00”. La Serafini ha vinto davanti a Francesca Domini e a Lavina Garibaldi.

Sabato 14 giugno 2014 Paluzza (Piazza XXI-XXII Luglio – Bar Tavernetta) Dalle ore 16.00 e fino alle ore 19.00 • APERTURA UFFICIO GARA DISTRIBUZIONE PETTORALI Paluzza (Piazza XXI-XXII Luglio – Sala CESFAM) Ore 18.00 • BRIEFING TECNICO: • Proiezione filmato: “International SkyRace Carnia”; • Presentazione della 7ª Edizione “International SkyRace Carnia”; • Consegna pettorali gara ai migliori atleti partecipanti alla “SkyRace”.

Domenica 15 giugno 2014 – Paluzza (Località “Laghetti” di Timau) Ore 7.00 Ritrovo e consegna pettorali in zona partenza; Ore 8.30 Partenza gara: “International SkyRace Carnia”; Ore 11.00 Arrivo primi concorrenti; Ore 12.30 Pranzo; Ore 15.00 Chiusura gara e premiazioni.

Durante e alla fine della manifestazione, in zona arrivo, intrattenimenti, chioschi e cucina tipica.

Articolo letto 50 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login