Home » Mondo Skyrunning » Giornata di record alla Trentapassi: vincono Zemmer, Galassi, Zinca e Desco

Giornata di record alla Trentapassi: vincono Zemmer, Galassi, Zinca e Desco

19/05/14

Sul lago d’Iseo giornata di record alla Trentapassi Skyrace®. Urban Zemmer e Samantha Galassi vincono e stabiliscono i nuovi record nella prova Vertical®. Ionut Zinca ed Elisa Desco dominano la Skyrace® e anche con il percorso modificato registrano la nuova miglior prestazione. Tra i giovani Davide Magnini e Giulia Compagnoni sono i nuovi campioni nazionali di Vertical.

Zemmer2

Urban Zemmer vincitore del Vertical allo sprint

Giornata di sole, pubblico delle grandi occasioni, e atleti di altissimo livello, questi sono gli elementi fondamentali che hanno caratterizzato la quarta edizione della Trentapassi Skyrace®, prova d’apertura del circuito La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup 2014. Il sole, al contrario di quanto annunciato dalle previsioni meteo, ha voluto presenziare alla sfida tra i titani dello skyrunning italiano. Il pubblico si è messo in cammino di primo mattino per salire sulla cima della Trentapassi e tifare i propri beniamini. Gli atleti hanno fatto il resto regalando ai sentieri di Marone e di Zone una battaglia sportiva d’altissimo livello. Nella prova Vertical, 1000 metri di dislivello in poco più di tre chilometri di sviluppo, Urban Zemmer e Nicola Golinelli sono dovuti arrivare agli ultimi metri sotto l’arco Red Bull per decretare il vincitore di giornata. Il trentino Zemmer, atleta La Sportiva, con la lucidità agonistica senza eguali e con uno sprint eccezionale è riuscito ad avere la meglio sul portacolori del Ger Rancio. Zemmer ferma il cronometro in 38’49’’ stabilendo così il nuovo record. Ma andiamo con ordine, nelle prime fasi di gara erano stati i gemelli Dematteis (Valle Varaita – team Agisko) a dettare il ritmo alla gara, poi nel tratto tecnico con le roccette, Zemmer e Golinelli hanno cambiato marcia e sono saliti spalla a spalle fino al rush finale. Sul terzo gradino del podio è salito Bernard Dematteis, mentre il fratello Martin ha confermato la quarta posizione. Marco Moletto è autore di una bellissima prova conquistando la quinta posizione.

Galassi

Samanta Galassi trionfatrice nel Vertical

In campo femminile la vincitrice della passata edizione, Samantha Galassi, ha confermato le doti di arrampicatrice, tagliando il traguardo in 51’35’’, stabilendo così il nuovo record registrato da lei stessa nel 2013. In seconda posizione, dopo uno sprint senza esclusione di colpi, si è classificata Elisa Compagnoni davanti di pochi secondi a Francesca Rossi. Erika Forni e Michela Benzoni sono rispettivamente quarta e quinta. Per quanto riguarda il campionato nazionale, Davide Magnini e Giulia Compagnoni vincono il titolo rispettivamente con i tempi di 43’09’’ e di 1:00’38. Da segnalare che Magnini oltre al titolo nazionale ha conquistato uno splendido ottavo posto assolto. Spettacolo stellare anche nella Skyrace® che contava un dislivello positivo di 1250 metri diluito in circa 18 chilometri di lunghezza. Dopo i primi due chilometri pianeggianti il percorso si è impennato verso la cima della Corna Trentapassi lungo una cresta molto tecnica e aerea. E’ stato Paolo Bert, Team La Sportiva, a transitare per primo sotto l’arco Red Bull della vetta, inseguito da Ionut Zinca, portacolori della Valetudo Skyrunning Italia e dal compagno di squadra Mikhail Mamleev. In quarta posizione ha iniziato la discesa verso Marone Fabio Bazzana appena dietro di lui Gianfranco Danesi.

Elisa

Elisa Desco al traguardo della Skyrace

In campo femminile Stephanie Jimenez transita per prima in vetta alla Trentapassi, ma Elisa Desco (Atletica Alta Valtellina) nella seconda parte di gara prende il comando. La campionessa Emanuela Brizio (Valetudo Skyrunning Italia) guadagna la seconda posizione mentre Elisa Sortini (Team Crazy) per la terza piazza. Tornando alla prova maschile Ionut Zinca in discesa vola come solo lui fa fare e prende la prima posizione sorpassando Paolo Bert, Mikhail Mamleev difende con i denti la terza posizione attaccata da Fabio Bazzana. Ionut Zinca si affaccia sul Lago d’Iseo in prima posizione e taglia in mezzo a due ali di folla a braccia alzate fermando il cronometro in 1:39’31’’.

Zinca

Il rumeno Zinca mette il sigillo sulla Skyrace

Gli organizzatori, visto che il tracciato rispetto alla passata edizione è stato allungato di settecento metri hanno deciso di ritenere valido come record il tempo stabilito da Zinca. Conferma la seconda posizione Paolo Bert con il tempo di 1:40’18’’ mentre il campione delle gare d’orientamento Mikhail Mamleev è terzo. Il portacolori del team Salomon Fabio Bazzana è quarto mentre Gianfranco Danesi è quinto. Nella gara al femminile Elisa Desco vola in discesa e va a prendersi la vittoria sotto l’arco l’arco d’arrivo con il tempo di 1:59’01. La Brizio conferma la seconda posizione in 2:00’45’’, Elisa Sortini invece festeggia il suo trentesimo compleanno salendo sul terzo gradino del podio. Va in archivo la prima tappa del circuito La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup 2014, la prossima sarà il 7 di giugno a Lecco in occasione della ResegUp.

Articolo letto 435 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login