Home » Mondo Skyrunning » Giir di Mont: altre novità per il ventesimo compleanno

Giir di Mont: altre novità per il ventesimo compleanno

17/06/12

A Premana (LC) lo skyrunning è di casa. A fine luglio, precisamente domenica 29, la località lombarda e i suoi alpeggi in quota accoglieranno un nuovo evento di spettacolare “corsa in cielo”, il Giir di Mont 2012, quest’anno inserito anche nella Skyrunner® World Series.

La gara lecchese, giunta alla 20.a edizione, è l’unica italiana tra le cinque main races proposte dalla Federazione Internazionale ISF all’interno del massimo circuito mondiale, e il carattere internazionale della manifestazione lo si vede in particolar modo dall’andamento delle iscrizioni di quest’anno.

Le richieste di partecipazione si stanno affollando numerose negli uffici dell’AS Premana, ad oltre un mese dallo start si contano già oltre 100 atleti prenotati, in forte crescita rispetto al passato e soprattutto con molti stranieri, anche da Paesi nuovi nell’ambito dello skyrunning.

La stagione agonistica è ormai entrata nel vivo e con essa sono andate in archivio anche le prime tappe della Skyrunner® World Series 2012, della quale il Giir di Mont è la seconda delle cinque main races, dopo la basca Zegama-Aizkorri Mendi Maratoia di maggio – vinta dagli iberici Kilian Jornet Burgada e Oihana Aranzeta Cortazar – e prima delle gare in Svizzera, Stati Uniti e Malaysia. La serie mondiale include poi cinque prove di Ultra SkyMarathon, SkyRace e Vertical Kilometer, che possono far guadagnare punti a tutti gli skyrunners.

Oltre a quella che potrebbe essere definita come una Coppa del Mondo di skyrunning, il Giir di Mont è inserito anche nel nuovo circuito La Sportiva-Gore-Tex Mountain Running Cup, con un calendario sviluppato nell’arco di tre mesi e comprensivo di cinque gare di respiro internazionale disputate sul territorio italiano. Il Giir di Mont costituirà la quarta tappa, la prima si è disputata lo scorso 10 giugno, la Valmalenco Valposchiavo Skyrace, vinta dal ceco Robert Krupicka e dalla piemontese Emanuela Brizio.

Le iscrizioni alla rassegna lombarda sono in corsa fino al 25 luglio, la quota da versare è di 40 Euro e comprende l’assicurazione personale, l’assistenza e i ristori lungo il percorso, docce e massaggi all’arrivo, buffet conclusivo, oltre chiaramente al ricco pacco gara composto dai bastoncini telescopici Camp, coltello Sanelli e calze tecniche Worik e altri gadget a sorpresa.

Anche l’attenzione agli accessori contraddistingue gli organizzatori del Giir di Mont, sempre attenti a far crescere questa disciplina sportiva facendola conoscere anche a chi pratica trail e nordic walking, il tutto nell’ottica di promuovere la montagna e gli splendidi territori della Valsassina.

Oltre al pacco gara è da non sottovalutare anche il montepremi, un bell’incentivo per gli skyrunner, ai quali spetteranno riconoscimenti in denaro (per i primi venti classificati al maschile e per le prime cinque donne), a scalare dai 3.000 Euro in palio per i vincitori, cui si aggiungono anche premi per chi polverizza i due record (le 3h01’24’’ di Kilian Jornet Burgada e le 3h46’40’’ di Laetitia Roux) e per i primi 10 arrivati nella Mini Sky Race, versione “alleggerita” di 20 km.

Kilian Jornet Burgada

La disciplina dello skyrunning, intesa non più solamente come esplorazione e divertimento in quota, ma come sport vero e proprio a livello mondiale, festeggia quest’anno il suo 20° compleanno e il Giir di Mont va esattamente di pari passo, visto che l’edizione del prossimo 29 luglio è la ventesima di sempre. Le radici dell’evento lombardo, tuttavia, affondano nei primi anni Sessanta quando gli allora dirigenti dell’Associazione Sportiva Premanese, grandi appassionati di podismo, vollero unire idealmente i 12 alpeggi di Premana in un unico, spettacolare percorso. Questo tracciato è oggi confermato e misura32 kmcon un dislivello di2.400 metri, e collega nell’ordine, alpe Chiarino, Barconcelli, Casarsa, Forni, Vegessa, Fraina, Caprecolo, Rasga, Premaniga, Solino, Piancalada e Delaguaggio. La vetta più alta da toccare èla BocchettaLarectrala ValVarroneela ValFrainaa2.063 metridi altitudine, ovvero ad oltre1000 metridi dislivello dallo start nel centro di Premana. Anche quest’anno viene propostala MiniSkyRace, la citata versione più leggera del Giir di Mont, che sale fino ai1.680 metridell’Alpe Delaguaggio.

Spettacolo annunciato al Giir di Mont lecchese, spettacolo che il prossimo 29 luglio sarà immortalato anche dalle telecamere di RAI Sport, pronte a regalare un’affascinante ed attesa diretta.

Info: www.aspremana.it

Articolo letto 273 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login