Home » Notizie » Corsa in Montagna » Fully, sabato l’elite della specialità si sfiderà sul VK più duro al mondo

Fully, sabato l’elite della specialità si sfiderà sul VK più duro al mondo

17/10/13

A volte ritornano. Potrebbe essere questo il titolo dell’edizione 2013 del KM Verticale di Fully, canton Vallese svizzero. L’italiano Urban Zemmer (30’26”) e la francese Christel Dewalle (36’48”) saranno nuovamente gli atleti da battere anche quest’anno. Chi lo ha corso almeno una volta lo sa, chi ha visto il video su youtube, se lo può ben immaginare. Questa è la competizione di 1000mt di dislivello in salita più corta e diretta che si conosca al mondo.

Una prospettiva del Vertical di Fully

Una prospettiva del Vertical di Fully

La gara, giunta alla tredicesima edizione, lo scorso anno è stata tappa delle Skyrunning World Series. Il tasso tecnico dei concorrenti è eccellente e pure la partecipazione ha numeri notevoli, infatti i 650 fortunati che hanno avuto diritto ad un pettorale sono un’enormità per il tipo di competizione.

La partenza si svolge con modalità a cronometro, a partire dalle 8.30 fino oltre le 12, con 40″ di distacco fra ognuno. 1000 sono i metri di dislivello con poco più di 1900mt di sviluppo. Il Vertical di Fully segue quasi per intero la linea diretta della montagna, grazie alla presenza una cremagliera ormai in disuso. Ci si può inerpicare appoggiando il piede sulle traversine della rotaia a mo’ di scalino, su pendenze che arrivano oltre il 60%, facendo però attenzione a non spingere sulle infide ruote in ferro ancora attaccate al suolo, pena uno scivolone assicurato! Sorpassare un’atleta ormai raggiunto che poco sportivamente decidesse di non lasciare il passo, potrebbe diventare cosa assai improba, vista l’elevata pendenza e la difficoltà di correre o camminare fuori dal percorso/rotaia.

Il favorito, Urban Zemmer, recordman del tracciato di Fully e vincitore della Skyrunning World Series 2013 (immagine di repertorio)

Il favorito, Urban Zemmer, recordman del tracciato di Fully e vincitore della Skyrunning World Series 2013 (immagine di repertorio)

Lo scorso anno, ricordavamo lo “Zemmer-show” a passo di record del mondo, quel 30’26” avvicinato davvero in modo pericoloso nell’italiana Chiavenna-Lagunch, da un altro grandissimo “verticalista”, ovvero Bernard Dematteis con 30’30”. Però non lontano da Zemmer, finì l’azzurro dello scialpinismo Manfred Reichegger (30’43”) che seppe in quell’occasione abbassare anche il proprio primato sul VK. Anche quest’anno i due atleti altoatesini si sfideranno a colpi di… bastoncini, il Fully infatti, è preferibile correrlo aiutandosi con le racchette da sci, a differenza di altri percorsi meno ripidi.

Manfred Reichegger (foto Fabio Menino)

Manfred Reichegger (foto Fabio Menino)

 

Tra gli altri favoriti, della partita ci sarà pure lo scialpinista sloveno Nejc Kuhar, terzo in 31′ netti lo scorso anno, ci saranno i fratelli svizzeri Marti, Werner e Marcel, che insieme all’esperto Emmanuel Vaudan desiderano portare in alto i colori rosso-crociati. Attenzione poi a due atleti di casa nostra targati La Sportiva, Marco Moletto e Marco Facchinelli, con il primo in ottima forma come ha dimostrato una settimana fa alla Limone Vertical nelle SWS. La Francia non sfigurerà comunque, visto che al via ci sarà il campione mondiale di Skialp Mathèo Jaquemod e il forte specialista Alexis Sevennec. Tra gli altri italiani di spicco impegnati sabato ricordiamo Denis Trento e Nadir Maguet.

Gli ultimissimi metri di dislivello per Marco De Gasperi nel 2012. Terminò quarto ad oltre 1'

Gli ultimissimi metri di dislivello per Marco De Gasperi nel 2012. Terminò quarto ad oltre 1′

Tra le donne il tifo sul percorso sarà tutto per le elvetiche Jennifer Fiechter, Emilie Gex-Fabry e Victoria Kreuzer, per tentare di arginare la forza dirompente della francese Christel Dewalle. Con lei ci sarà in gara anche la connazionale Axelle Mollaret. Tra le migliori italiane iscritte Colette Borcard, Raffaella Miravalle.

L’ Elite donne prenderà il via dalle 11h28 ‘, mentre per gli uomini intorno a mezzogiorno.

 

 

Articolo letto 1.134 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login