Home » Notizie » Corsa in Montagna » Elisa Desco e Gerd Frick guidano gli italiani alla Jungfrau Marathon

Elisa Desco e Gerd Frick guidano gli italiani alla Jungfrau Marathon

11/09/13

Mancano solo tre giorni ad uno degli appuntamenti “clou” a livello internazionale di questa stagione. Archiviato il Campionato Mondiale di corsa in montagna dello scorso weekend in Polonia, sabato mattina si alzerà il sipario sulla celeberrima Jungfrau Marathon, la maratona alpina per eccellenza, giunta alla 21^ edizione.

Scorcio sulla Kleine Scheidegg con Eiger e Monch

Scorcio sulla Kleine Scheidegg con Eiger e Monch

Lo scorso anno ospitò il “World Long Distance Challenge”, ovvero il mondiale di corsa in montagna di lunghe distanze. Quest’anno non ci saranno titoli in palio per la maratona più partecipata (circa 8000 gli arrivati nel 2012) della Svizzera, ma l’organizzazione con in testa Richard Umberg ha voluto investire molto, per avere il meglio che si potesse chiedere a una manifestazione di questo carattere.

Sarà infatti l’idolo di Svizzera, colui che nella maratona ha saputo conquistare medaglie pesanti in Campionati d’Europa (argento a Budapest 2006 e oro a Barcellona 2010) e Mondiali (Osaka 2007), vantando un PB sulla distanza di 2h07’23”. Victor Roethlin, trentanove anni, proverà a vincere la sua prima Jungfrau Marathon.

Tra i debuttanti di lusso ci sarà anche il maratoneta (e atleta di corsa in montagna) Geoffrey Gikuni Ndungu, vincitore oltre che di numerose classiche di montagna sulle Alpi, anche della maratona di Dublino in due occasioni e con un PB di 2h8’33”.

La celeberrima parete Nord dell'Eiger in tutta la sua imponenza vista dalla Kleine Scheidegg

La celeberrima parete Nord dell’Eiger in tutta la sua imponenza vista dalla Kleine Scheidegg

A livello maschile vedremo se il recordman del tracciato (2h49’02”), il pluricampione del mondo Jonathan Wyatt, scioglierà le riserve e deciderà di partecipare per vincere la sua quarta Jungfrau, dopo le edizioni del 2003-2007-2009. Tra i pretendenti ci sono i keniani Hosea Tuei, argento lo scorso anno alle spalle di Marcus Hoenwarter (Aut) quest’anno assente, e il connazionale Paul Maticha Mikieka, vincitore delle ultime due edizioni della Zermatt Marathon. Ma la maratona che parte da Interlaken a 500mt di quota e finisce alla mitica Kleine Scheidegg a 2200mt di quota, non sempre ha visto i grandi nomi degli atleti degli altipiani trionfare. Infatti tra i più solidi candidati alle alte parti della classifica, inseriamo anche il messicano Juan Carlos Carera, sesto d’un soffio dietro a Berny Dematteis al mondiale di Krynica Zdroj, l’americano Eric Blake, vincitore dell’ultima Mount Whashington Road Race, lo svizzero Patrick Wieser, il ceco Robert Krupicka e il giovane scozzese Robbie Simpson.

Buono il livello degli italiani in gara quest’anno, guidati dall’esperto Gerd Frick. Ci sarà anche Hannes Rungger, e assisteremo al debutto di Thomas Niederegger.

Grandissima la gara anche al femminile, con la campionessa europea in carica (e 4 volte mondiale) Andrea Mayr (Aut). Sarà debutto anche per la dottoressa trentaquattrenne di Vienna, ma il pronostico pesa davvero in modo pesante su di lei, che in montagna non perde da alcuni anni…

L'americana Stevie Kremer all'ultimo Km nel 2012

L’americana Stevie Kremer all’ultimo Km nel 2012

Vedremo come si difenderà soprattutto l’americanina di Crested Butte, Stevie Kremer, vincitrice con un fantastico 3h22′ lo scorso anno. Ci sarà anche l’argento del 2012, l’austriaca Sabine Reiner rientrata da poco da un lungo infortunio. La svizzera si affida al talento giovane di Martina Strahel, all’esperienza di Daniela Gassman-Bahr, e alla solidità delle “nazionali” Bernadette Maier e Angela Haldimann-Riedo. Aline Cambuolive (Fra), ritirata alla Sierre-Zinal un mese fa, ci riprova alla Jungfrau dopo il quarto posto dell’anno scorso. Attenzione merita anche la rumena con passaporto ungherese Simona Staicu, vincitrice di due edizioni della JM.

La lotta Camboulive - Reiner a Lauterbrunnen (21km) lo scorso anno

La lotta Camboulive – Reiner a Lauterbrunnen (21km) lo scorso anno

Saranno due le italiane “Top” che affronteranno il durissimo tracciato elvetico (42km con 1850mt di dislivello positivo). Il calore del tifo nazionale sarà tutto per Elisa Desco e Ivana Iozzia.

Elisa è reduce dal bronzo al mondiale di pochi giorni fa, Ivana viene dal settimo posto del mondiale di Lunghe Distanze i primi di agosto. Incrociamo le dita e speriamo in una grande giornata per i nostri colori!

I favoriti

Start list maschile:

http://services.datasport.com/2013/lauf/jungfrau/START010.HTM

Start list femminile

http://services.datasport.com/2013/lauf/jungfrau/START020.HTM

 

Articolo letto 453 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login