Home » Mondo Skyrunning » Domenica si assegna il titolo delle Vertical Skyrunner World Series. Urban Zemmer favorito

Domenica si assegna il titolo delle Vertical Skyrunner World Series. Urban Zemmer favorito

08/11/12

Finestrat (Alicante, SPA). Si prospetta una gara di alto livello, quella che domenica 11 novembre vedrà impegnati gli atleti di diverse nazioni da Finestrat, Alicante, alla cima del picco omonimo che svetta a due passi dal mare Mediterraneo. Il Km Vertical Puig Campana, lo scorso anno assegnò i titoli europei di specialità e quest’anno sarà valida come prova conclusiva delle SWS, specialità Vertical Kilometer.

La salita del Vertical Puig Campana

Oltre 200 gli iscritti a questa prova “Vertical” di 3,6 km di sviluppo per 1020 mt di dislivello totale. Al via anche il leader della classifica e favorito numero uno, in quanto vincitore del titolo europeo, qui, lo scorso anno, l’altoatesino Urban Zemmer.

Urban Zemmer alla partenza del Puig Campana nel 2011 (foto organizzazione)

Il campione quarantaduenne del Team La Sportiva, arriva in Spagna forte di due vittorie in entrambi i Vertical ai quali ha partecipato, ovvero Gerania (Grecia) e Fully (Svizzera), e soprattutto con le credenziali di recordman assoluto sui 1000mt di dislivello con 30’26”, da lui stabilito proprio in occasione della durissima prova elvetica.

Il Vertical Puig Campana non presenta difficoltà eccessive nella prima metà di gara, infatti le pendenze di oltre 50%, sono tutte nella parte centrale e fino all’ultimo terzo di gara, quando l’inclinazione del terreno diventa nuovamente più corribile. Altro particolare, per ragioni di sicurezza da regolamento non sono ammessi i bastoncini.

Nel tratto centrale dunque, Zemmer dovrà fare attenzione al compagno di Team, lo sloveno Nejic Kuhar, rivelazione quest’anno sui Vertical “estivi” (Nejic è anche un ottimo scialpinista), secondo nella graduatoria assoluta parziale in virtù della vittoria di Canazei (Tn) e del terzo posto a Fully.

Nejic Kuhar (Slovenia) secondo in graduatoria assoluta

Ci proverà anche Luis Alberto Hernando, spagnolo anch’egli targato La Sportiva, quarto agli europei di VK lo scorso anno e secondo nel 2012 nella prova di esordio sulle pendici del Monte Elbrus (Rus).

Lo spagnolo Luis Alberto Hernando (Foto Organizzazione)

Non mancheranno sicuramente le sorprese da parte di due italiani che ben hanno figurato a Fully (Sui) poche settimane fa. Si tratta di due “Marco”, il più giovane, Moletto (Salomon Carnifast), sesto a Fully in 31’39”, e Facchinelli (La Sportiva), ottavo in 31’58”.

Altri nomi di spicco al maschile, sono quelli del francese Didier Zago, Óscar Baeza, Ignasi Cardona, Joan Freixa, Sebas Sánchez, Emili Sellés, e i fratelli andorrani  Teixidò.

Tra le donne si segnala l’assenza della leader spagnola Laura Orgue (in allenamento in Finlandia con la nazionale di sci di fondo), anch’essa vincitrice a Finestrat del titolo di campione d’Europa “Vertical” 12 mesi fa, alla quale sarebbe stato sufficiente un piazzamento nelle dieci per portarsi a casa i 1000 dollari di premio riservati ai vincitori delle VK Series.

Strada spianata dunque per le conterranee Silvia Leal, Blanca Serrano e Vanesa Ortega, con la prima decisamente favorita nella lotta per il circuito finale.

Articolo letto 423 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login