Home » Notizie » Altre specialità » Domenica alla Roma Ostia i Campionati italiani di mezza maratona

Domenica alla Roma Ostia i Campionati italiani di mezza maratona

22/02/12

Una festa internazionale dello sport e dell’atletica: la RomaOstia 2012 vuole stupire.
Presentata la trentottesima edizione: quasi 13000 atleti iscritti, il solito grande genio ispiratore, tanto entusiasmo
ed una incommensurabile passione per la corsa. Una gara che vive nel cuore di migliaia di podisti e che ogni anno conquista nuovi appassionati. Da trentotto edizioni tutto questo è la RomaOstia.

Alla Sala Protomoteca del Campidoglio si sono accesi i riflettori sulla mezza maratona più amata e partecipata d’Italia, la Romaostia.
Trentotto le edizioni, e record di 12.850:  gli atleti che hanno un pettorale per partecipare, domenica 26 febbraio, ad un evento che è ormai il più partecipato dai runner di casa nostra. Il record di diecimila atleti al traguardo, può dirsi virtualmente raggiunto. Della classifica si parlerà però soltanto dopo che l’ultimo atleta avrà tagliato il traguardo. Sino a quel momento l’intero Comitato Organizzatore, guidato da Luciano Duchi, profonderà il massimo dell’impegno lavorando alla concretizzazione di un evento che vuole essere un “quadro vivente della corsa”,
animato dai colori delle canotte delle migliaia di appassionati che si cimenteranno sui ventuno chilometri e novantasette metri che separano Roma dal mare di Ostia. A spiccare saranno l’argento della IAAF Silver Label, di cui finalmente la RomaOstia potrà fregiarsi ed il verde, il bianco ed il rosso del nostro tricolore per i Campionati Italiani Assoluti di mezzamaratona, dei quali proprio la RomaOstia sarà teatro.

“Con l’entusiasmo di sempre, nonostante la delusione che lo sport italiano e Roma vivono in questa giornata, la RomaOstia rappresenta il valore e la passione che Roma avrebbe profuso per le Olimpiadi del 2020”, ha dichiarato Alessandro Cochi, Delegato allo Sport di Roma Capitale , “Roma risponde subito con un grande evento come la RomaOstia, ed è una risposta d’orgoglio e di tutta la città” ha concluso Cochi. Luciano Ciocchetti, vice presidente della Regione Lazio e presidente onorario dal 1999 del Comitato Organizzatore della RomaOstia
ha dichiarato soddisfatto: “siamo davanti alla rappresentazione più cristallina di come si possono organizzare eventi sportivi di grandissime
proporzioni spendendo pochi soldi, creando delle grandi sinergie con marchi e aziende importanti e internazionali, coinvolgendo e stimolando l’entusiasmo sia di chi corre, sia di chi organizza”
. “Rimbocchiamoci le maniche, e andiamo avanti” ha concluso Ciocchetti, “godiamoci la grande festa della RomaOstia”. “La RomaOstia è una signora matura e sempre bellissima” ha esordito così l’assessore allo sport della Provincia di Roma Patrizia Prestipino, “i numeri di questa edizione lo confermano e confermano che la RomaOstia è sempre più un’attrattiva sportiva e turistica che lega i due settori in un connubio di cui Roma ha bisogno”. “Luciano Duchi si deve sentire onorato di
essere il primo, in questo momento, ad avere l’occasione di dare un nuovo stimolo allo sport nazionale e all’atletica”
ha dichiarato Renato
Montabone, segretario generale della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) che ha poi concluso con un inciso sul Campionato Italiano di mezzamaratona: “La RomaOstia merita di assegnare il titolo di Campione d’Italia, lo merita perché in trentotto edizioni ha sempre espresso qualità tecnica di altissimo livello, qualità organizzativa con pochi eguali e passione nel proporsi ed esserci”.

Lorenzo Tagliavanti, vicepresidente della camera di commercio di Roma e direttore generale della CNA di Roma, ideatore della Business Run, il Campionato Italiano di mezzamaratona per imprenditori, oltre ad elogiare gli ottimi riscontri fin qui centrati dal Comitato Organizzatore ha
lanciato una nuova idea, come fece 10 anni or sono con la prima edizione della Business Run: “oltre ad uno spettacolo di colori e passione, il 26 febbraio,  chi correrà potrà sfogliare un libro vivente sulla corsa”, durante i giorni di apertura della Casa RomaOstia saranno distribuiti dei pettorali bianchi con una cornice blu sui quali gli atleti potranno scrivere un loro personale pensiero “Per me la corsa è…:” questo è il nome dell’iniziativa e questa è in sintesi la proposta che ha lanciato Tagliavanti: “scriviamo un libro sulla corsa, scriviamolo tutti insieme in occasione della RomaOstia e soprattutto leggiamolo… di corsa”.

Renato Papagni, presidente di AssoBalneari ha ringraziato la Famiglia Duchi e il Comitato Organizzatore: “Mi sento parte di una famiglia e di un Comitato Organizzatore che è artefice di un lavoro straordinario” queste le parole del presidente dell’associazione italiana degli operatori del settore balneare, “la RomaOstia è una grande occasione per il quartiere in un momento dell’anno in cui l’economia intera del territorio
ha bisogno di impulsi e occasioni: Ostia aspetta la RomaOstia”
.

Andrea Ghigliazza di Adidas Italia ha voluto sottolineare l’impegno del marchio tedesco fino al 2014: “Adidas in Italia sostiene due mezzemaratone internazionali: la StraMilano e la RomaOstia, che rappresentano due eccellenze tecnico-organizzative e il nostro ruolo sarà quello di affiancare il Comitato Organizzatore dal punto di vista tecnico per fare della RomaOstia, insieme, una manifestazione con le carte in regola per essere un concreto punto di riferimento in Europa”.

Ha concluso la Conferenza Stampa Luciano Duchi, il patron della RomaOstia: “abbiamo lavorato fino alle 2 di questa notte per completare l’assegnazione dei pettorali. I podisti ci confermano un amore ma si meritano anche una tiratina d’orecchie perché sono tantissimi quelli che hanno dichiarato dei personal best differenti o inventati… ecco perché ci abbiamo messo così tanto”. Queste le prime parole vivaci di Duchi che poi ha continuato: “domenica 26 febbraio ci saranno al via alcuni degli atleti più in forma del momento ed è per me un’immensa soddisfazione sentire l’emozione e la gratitudine di tutti i 12850 atleti che hanno confermato la loro iscrizione”.

IAAF Silver Label e Campionato Italiano di mezzamaratona per la gara degli italiani.

Il bilancio delle iscrizioni vede, rispetto allo scorso anno, un incremento di oltre il 10% degli italiani, una cifra che sottolinea sempre di più il legame intenso che la RomaOstia vive con l’atletica italiana. La IAAF Silver Label è il riconoscimento che da tanto tempo il Comitato organizzatore attendeva per qualificare ancor di più un progetto che da anni è espressione di passione, creatività e continua voglia di migliorare e migliorarsi. La famosa “etichetta d’Argento” viene assegnata soltanto a quelle manifestazioni che assicurano determinati standards organizzativi ed una elevata qualità tecnica. La RomaOstia approda ufficialmente nel novero delle più importanti competizioni al mondo garantendo come sempre un palcoscenico di primaria importanza per gli atleti azzurri, ed ancor di più nell’anno delle Olimpiadi di Londra.

Impegno Sociale, la RomaOstia al fianco di quattro splendide iniziative.
Le iscrizioni alla trentottesima edizione si sono aperte il 18 luglio 2011 e sono state abbinate ad un programma di impegno sociale che prevede la donazione di un euro per ogni iscrizione a quattro diverse iniziative di solidarietà ed assistenza, oltre alla possibilità di donazioni volontarie.
Ogni atleta, senza maggiorazioni sulla quota di iscrizione, ha avuto la possibilità di indicare a chi destinare “il suo euro” tra le quattro iniziative selezionate dal Comitato Organizzatore, scelte tra quelle maggiormente legate alla città di Roma e di Ostia, allo sport, alla salute ed all’integrazione sociale. Il meccanismo di quantificazione è trasparente in quanto direttamente riferito al numero degli iscritti e diventa oltremodo gratificante considerando le ulteriori donazioni volontarie che in tanti hanno volontariamente aggiunto. Le iniziative sostenute sono le seguenti: la “Scuola della Pace di Ostia” della Comunità di Sant’Egidio, il progetto denominato “Escuelas de Futbol, Escuelas de vida: un gol al maltrato” in Bolivia, con la ONG Ricerca e Cooperazione, la campagna “adotta un Campione”, gia’ sostenuta lo scorso anno con Special Olimpycs Italia e la prevenzione dei tumori del seno, causa della Komen Italia, la splendida onlus che, con i suoi 40.000 iscritti, organizza ogni anno la Race for the cure.

Euroma2Run: la RomaOstia per tutti!
Fin dal 1974 pagine importanti della storia della RomaOstia sono state scritte dalla gara non competitiva che ha continuativamente animato
tutte le edizioni fino al 1986, anno dell’ultima RomaOstia a chilometraggio “spurio”. Nel 1987 la conversione alla classica ventuno chilometri e
novantasette metri ha portato alla modifica del percorso di gara prevedendo la partenza dallo storico velodromo olimpico dell’EUR e, di fatto, indirizzando subito la gara su via Cristoforo Colombo. La RomaOstia rinunciò alla sua non competitiva ma riscontrò comunque nelle successive 25 edizioni un successo ed una crescita costante. La variante al percorso, inserita lo scorso anno, ha previsto un passaggio tra le vie del quartiere EUR ed ha “riaperto la strada” alla non competitiva che quest’anno si ripresenta anche grazie alla importante sinergia con il Centro Commerciale Euroma2 ed al sostegno di Adidas. Euroma2Run, con i suoi veloci e colorati 5 chilometri, sarà la RomaOstia per tutti con la carica del riscaldamento pre gara, l’emozione dello sparo alla partenza e le vibrazioni per la sfida della corsa. La partenza della Euroma2Run è prevista a seguito dell’ultima onda di partenza della RomaOstia (9:35 circa) e l’arrivo sarà posizionato davanti al Centro Commerciale Euroma2, dove ad attendere tutti i partecipanti ci sarà la medaglia ricordo che sarà consegnata a tutti coloro che  taglieranno il traguardo. Madrina della prova non competitiva sarà Franca Fiacconi, storica vincitrice della maratona di New York e della Roma Ostia e testimonial di Adidas Italia. Iscriversi è facile e sarà possibile farlo fino a sabato 25 febbraio presso l’ExpoSport Casa RomaOstia dove allo stesso tempo si
potrà ritirare la maglia ufficiale Adidas della Euroma2Run. Il costo dell’iscrizione alla gara non competitiva è di 10€.

Adidas e RomaOstia, insieme per la passione di tutti.
Una novità assoluta dell’edizione 2012 della mezzamaratona più partecipata d’Italia è senza dubbio il nuovo sponsor tecnico: Adidas. Il marchio tedesco ha sposato l’organizzazione della RomaOstia e della Euroma2Run confidando nell’ottimo trend di crescita dell’evento. Adidas metterà a disposizione della RomaOstia oltre 13000 maglie tecniche con modelli ad-hoc per uomo e donna, 13000 sacche tecniche, tutti i premi in materiale tecnico previsti dal regolamento e curerà la delicata area tecnica della manifestazione collegata alla partecipazione degli elite runners.

Elite runners, un cast d’eccezione internazionale. Campionato Italiano di mezzamaratona, i più forti fondisti italiani al via.
La presentazione ufficiale degli Elite Runners che si daranno battaglia in campo maschile e femminile per aggiudicarsi la trentottesima RomaOstia si svolgerà sabato 25 febbraio alle ore 11:30 presso l’Hotel Sheraton (Viale del Pattinaggio 100). In campo femminile ci saranno:
Florence Jebet Kiplagat, recente vincitrice, a fine settembre, della maratona di Berlino con lo strepitoso crono di 2h19’44’’ e un personale sulla mezzamaratona di 1h07’40’’ e di 30’11’’ sui dieci chilometri in pista; Agnes Jepkemboi Kiprop che nel 2011 ha centrato due prestigiosi secondi posti alla maratona di Parigi e Francoforte e che arriva a Roma con la voglia di ritoccare il suo personale sulla mezzamaratona che è di 1h08’48’’; con le stesse intenzioni correrà anche Tirfi Beyene, classe 1984, che punta ad abbassare il suo personale attuale di 1h09’24’’ e ad impreziosire il suo palmares che vanta un secondo posto alla maratona Shangai nel 2011 e un terzo posto nel 2010 alla Parigi Marathon. A difendere i colori azzurri e a contendersi il titolo di Campionessa d’Italia di mezzamaratona ci saranno invece le più forti fondiste azzurre del momento: la vincitrice dello scorso anno e detentrice del record della manifestazione con 1.09.06 Anna Incerti e la novità Valeria Straneo, che a Berlino 2011 ha fatto il minimo per la maratona olimpica. Insieme a loro, l’inossidabile Gloria Marconi e tante altre. Nonostante la prestigiosa concorrenza straniera, Anna Incerti sarà chiamata a difendere la sua vittoria con il desiderio di un nuovo personal best e di un nuovo record della manifestazione e con la possibilità di raggiungere il risultato che nessun atleta, uomo o donna, ha mai traguardato nella storia della RomaOstia: vincere per tre volte la “regina delle mezze maratone in Italia”. In campo maschile, confermata la presenza del
vincitore del 2011 Beyu Tujuba Megersa, l’etiope che si impose sul nuovo percorso scendendo per la prima volta nella storia della RomaOstia sotto l’ora con 59 minuti e 58 secondi; registrando, come la Incerti, il suo personal best ed il nuovo primato maschile della gara. Tujuba dopo aver tagliato il traguardo di Ostia con la sua maglia gialla Adidas ha proseguito una stagione 2011 di altissimo livello migliorando nuovamente il suo personal best a Ivry-sur-Seine, vicino Parigi, ritoccandolo a 59’43’’. Beyu Tujuba Megersa dovrà difendere il suo primato della gara da una coppia Keniota agguerritissima: John Kiprotich e Vincent Kipruto sono gli atleti con il miglior tempo di accredito rispettivamente sulla mezzamaratona e sulla maratona. Kiprotich ha corso la mezza maratona di Rotterdam nel 2009 in 59’23’’ e nel 2011 ha vinto la maratona
di Vienna 2h08’29’’. Kipruto ha invece uno dei migliori tempi al mondo sulla maratona, il suo personal best infatti è di 2h05’13, ottenuto sul velocissimo percorso di Rotterdam dove è giunto solo alle spalle di Patrick Makau e Goffrey Mutai, i due migliori interpreti del momento sulla distanza. Sarà interessante seguire anche la sfida per il titolo italiano assoluto di mezzamaratona, con Stefano La Rosa, Domenico Ricatti, Giovanni Ruggiero e tanti altri che si daranno battaglia per essere il primo italiano sul traguardo della RomaOstia.

Il percorso. L’anima della RomaOstia. Da Roma al mare di Ostia.
Si può definitivamente confermare che il percorso 2012 sarà identico a quello 2011. Partenza su via Cristoforo Colombo all’altezza del Palalottomatica in direzione Roma. Superato il laghetto e l’incrocio con viale America si svolterà a sinistra su viale Europa, nel cuore
del quartiere EUR, fino alla Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, dove la corsa piegherà di nuovo a sinistra su viale Tupini per poi proseguire su viale dei Primati Sportivi. Giunti all’incrocio con viale Oceano Pacifico, punto di partenza di tante edizioni della Roma Ostia sulla distanza di mezza maratona, si svolterà ancora a sinistra per poi, dopo il terzo chilometro, immettersi su via Cristoforo Colombo e proseguire fino ad Ostia con un piccolo andirivieni di circa 200 metri prima della finish line.

Business Run, la “gara nella gara”, il Campionato Italiano di mezzamaratona per imprenditori e il pettorale “per me la
corsa è….:”
ExpoSport Casa RomaOstia: la casa della RomaOstia!
Il Salone delle Fontane dell’EUR torna ad ospitare due dei momenti di maggiore importanza della manifestazione e cioè il connubio tra
sponsor/ espositori ed il centro di ritiro pettorali di gara. Nell’Expo gli iscritti alla gara e coloro che si iscriveranno alla non competitiva, potranno visitare gli oltre 30 stand allestiti da Adidas, Enervit, Acea, Runner’s World, FootWorks Roma, Pettinelli Sport, Fisio Europa, Lupo Sport, Gist, Komen, Nutrilife, Tecnorete RomaEst, Ortopedia Giuliani, Angolo dello Sport, e Centrale del Latte di Roma e dalle maggiori manifestazioni nazionali come il Golden Gala, Maratona di Firenze, Maratona d’Italia, di Reggio Emilia e la Maratona di Torino. Gli atleti potranno soprattutto ritirare il loro pettorale, il pacco gara e tanti altri gadgets. Sabato alle ore 17:30 è prevista la presentazione degli atleti pace-makers e l’incontro con i top runners. L’ExpoSport Casa RomaOstia sara’aperto: giovedi 23 dalle ore 15:00 alle 19:00, venerdi 24 dalle ore 10:00 alle 19:00, sabato 25 dalle ore 10:00 alle ore 20:00. Per il ritiro del pettorale gli atleti devono  portare al loro seguito la lettera di conferma personale scaricabile da www.romaostia.it, non sono concessi ritiri con delega. Ogni atleta dovrà ritirare il proprio pettorale, salvo eccezioni da concordare per coloro che provengono dai 100 ai 200 km da Roma.

Clicca qua per tutte le informazioni logistiche

Articolo letto 229 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login