Home » Notizie » Domani Ultra Trail del Mugello: su e giù per il crinale appenninico

Domani Ultra Trail del Mugello: su e giù per il crinale appenninico

25/04/14

Mugello

Testimonial della manifestazione, Marco de Gasperi, 6 volte Campione del Mondo di corsa in montagna.

Sponsor Tecnico COMPRESSPORT Italia.

A promuovere questa nuova competizione sportiva “100% dentro la natura” – lo slogan – sono l’associazione sportiva Mugello Outdoor, l’Unione montana dei Comuni del Mugello, la Provincia di Firenze con la collaborazione di numerosi partner, tra quelli sportivi Maratona Mugello, Atletica Marciatori Mugello e Mugello Triathlon, e ancora tra gli altri, la cooperativa AgriAmbiente Mugello (che ha realizzato l’intero tracciato) e la coop. Ischetus (che ha realizzato la cartografia e gestirà i ristori), la Protezione civile e il Soccorso Alpino per vigilanza e sicurezza. Main sponsor sarà Compressport Italia, altro sponsor principale Enervit con il Centro Virtus Life. E dal territorio altri due importanti sponsor, Anallergo srl e Sapone del Mugello.

I trail running sono una corsa di lunga distanza che richiede allenamento, forza e resistenza, con percorsi che si snodano su sentieri inaccessibili per diversi chilometri, di solito, per l’inizio e la fine dell’escursione ed attraversano colline, montagne, altopiani, boschi ed in generale remote zone naturali. La natura stessa del percorso li rende particolarmente impegnativi, sia per il profilo altimetrico che per la tipologia di terreno sconnesso sul quale si corre.

Già realizzato il tracciato, che resterà permanente e quindi fruibile anche al di fuori della competizione sportiva, per escursioni, trekking e appassionati della natura: “Questa è una gara che lega inscindibilmente sport e natura, e il Mugello è da sempre ?naturalmente sportivo’ – sottolinea il presidente dell’Unione montana dei Comuni del Mugello Giovanni Bettarini. Un progetto che sosteniamo con convinzione dal primo momento che ci è stato proposto perché ha un aspetto importante di promozione generale del territorio e di attrattività turistica. In più il tracciato realizzato è permanente e resta quindi a disposizione in ogni periodo dell’anno per chi ama le escursioni, ed è collegato a 9 tra rifugi e bivacchi. Un’ulteriore opportunità che va a incrementare le tante attività che offre la fitta rete sentieristica e di strutture ricettive, formata complessivamente da 6 rifugi, 8 bivacchi e 5 sentieri tematici. E altri 2 bivacchi saranno recuperati nel corso di quest’anno”.

Mugello2

 

Il tracciato del Mugello

L’asfalto si tocca solo per 700 metri, percorrendo il rimanente principalmente su singletrack. La partenza avverrà dall’antica Badia di Moscheta, uno dei luoghi più suggestivi del comprensorio. Si percorre il canyon della valle dell’Inferno per raggiungere la valle del torrente Rovigo una delle più selvagge dell’Appennino centrale in cui ripide pareti rocciose ospitano una coppia di Aquila Reale, proprio in queste formazioni rocciose si apre la cascata dell’Abbraccio, all’interno della quale transiteranno gli atleti. Dopo aver percorso un lungo crinale panoramico si passa dall’Alto Mugello al versante mugellano scendendo fino all’antico insediamento di Case Risolaia dove oggi sorge un centro visite dell’arte contadina e della panificazione. Si risale verso il passo del Giogo, dove si potranno scorgere le tracce della linea difensiva tedesca nel tentativo di rallentare l’avanzata dell’esercito alleato durante la seconda guerra mondiale, la Linea Gotica. Si prosegue sul crinale dello sparti acque appenninico, dove tratti con panorami mozzafiato si alternano a boschi secolari. Il tratto che torna verso Badia di Moscheta riserva ancora panorami stupendi quando si transita sul Monte Acuto.

Il percorso tocca 7 tra rifugi alpini e bivacchi che, nell’occasione, ospiteranno il pubblico e saranno basi vita per ristori e soccorsi.

 

Gemellaggio sportivo “UltraTrail Mugello”- “Cervino X-Trail”

Il Cervino X-Trail è una gara di corsa di lunga distanza in montagna.

Dal cuore delle Alpi all’anima pulsante degli Appennini; la Valtournenche ha sempre rappresentato per l’alpinismo la porta d’ingresso per la conquista del Cervino. Le più leggendarie guide dei primi del XX secolo nacquero nel comune ed il nobile scoglio ha rappresentato per loro una ragione di vita, in tempi moderni resta sempre un ambitissimo traguardo, non ultimo Kilian che l’ha definita il suo sogno parlando di record.

L’economia di un’intera vallata si lega in parte alla sua leggenda, salendo lungo la valle non appena si apre davanti a noi (Antey), un senso di ammirazione ed impotenza ci assale.

Il trail permette a tutti gli appassionati, amanti della montagna, di scoprire gli angoli più veri della Valtournenche, percorrere i sentieri sulla dorsale destra alla vista del Cervino che difficilmente potrebbero essere scoperti dal singolo turista.

Il Mugello è un territorio caratterizzato da colline e montagne che degradano fino all’area pianeggiante della Sieve. Un’area ricca, ricchissima di storia ed arte; ancora nei vari comuni sono tangibili i segni degli insediamenti etruschi e romani. Il territorio restituisce un patrimonio storico e l’ambizione è poter offrire una lettura sportiva di tutto questo.

Il territorio è perfetto sotto il punto di vista sportivo, sentieri facili si alternano a parti molto tecniche; boschi fitti molto suggestivi si aprono improvvisamente offrendo dei panorami unici di tutta l’area. I percorsi studiati garantiranno un alto profilo agonistico, ogni runner potrà esprimere le migliori qualità.

 

Info e iscrizioni su: www.ultratrailmugello.it. E grazie al gemellaggio col Cervino X-Trail, è possibile già iscriversi con quota ridotta a entrambe la gare.

 

 

 

Articolo letto 162 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login