Home » Mondo Skyrunning » Domani al via il Dolomites Vertical Kilometer

Domani al via il Dolomites Vertical Kilometer

17/07/14

E’ caccia al record di Kilian

Tutti i favoriti!!!

Prevista la diretta streaming sul sito dell’evento

1181

Scatta domattina alle 10 la 17ª edizione della Dolomites Sky Race® della Val di Fassa, un evento che ha fatto registrare il record di partecipanti, con oltre 1000 atleti iscritti alle due competizioni in programma nel week-end. Il prologo, come tradizione, è rappresentato dal Dolomites Vertical Kilometer®, valido come prova delle Skyrunner® World Series, la Coppa del Mondo per i corridori del cielo. Una sfida tutta in salita con partenza dai 1465 metri della località Ciasates di Alba di Canazei, ed arrivo, dopo 2,4 km e i 1000 metri di dislivello previsti dal regolamento internazionale, ai 2465 metri di località Spiz – Crepa Neigra. Una gara impegnativa e senza respiro dove, a giocarsi la vittoria finale e magari il nuovo record della competizione, ci saranno gli stessi protagonisti di dodici mesi fa, più due outsider di lusso. Il pettorale numero uno è del vincitore di 12 mesi fa, nonché recordman della competizione Kilian Jornet Burgada (32’43” la prestazione da battere). I suoi avversari rispondono al nome di Urban Zemmer del team La Sportiva con pettorale numero 2, quindi progressivamente Philip Götsch del Bogn da Nia, lo sloveno Nejc Kuhar, i due francesi Mathéo Jacquemoud e Alexis Sevennec, il friulano Tadei Pivk, il francese William Bon Mardion e i due gemelli campioni italiani ed europei di corsa in montagna Bernard e Martin Dematteis. Da tenere d’occhio anche Marco Facchinelli, Marco Moletto, Nadir Maguet, Martin Anthamatten, Augusti Roc Amador, Anton Palzer, il giovanissimo Davide Magnini e Cristobal Adell. In campo femminile i favori del pronostico sono tutti per la fiemmese e detentrice del record Antonella Confortola (39’13”), che avrà il pettorale numero 11 e dovrà ben guardarsi dalla svedese Emelie Forsberg, quindi da Iva Milesova, Celine Lafaye, Victoria Kreuzer, Francesca Rossi e Michela Benzoni.

1177

Particolare la formula di gara, che prevederà partenze scaglionate, con i primi a prendere il via dalle 10, quindi una decina di start con intervalli a seconda del pettorale, fino alle 11.30 quando toccherà alla top list maschile, con i 20 atleti più quotati, quindi 5 minuti dopo sarà la volta del primo gruppo femminile. La novità più importante di questo evento riguarda la diretta streaming di tutta la gara vertical a partire dalle 9.45 sul sito www.dolomiteskyrace.com fino alle 12.30 circa quando è previsto l’arrivo degli ultimi concorrenti, realizzata da Idealweb di Predazzo. Un’altra importante visibilità per questa manifestazione che godrà anche di una sintesi di 30 minuti su Rai Sport nei giorni seguenti l’evento, oltre ad una diffusione su importanti programmi in televisioni locali di tutta Italia, ma anche in internet. Basti pensare che lo scorso anno il video della Dolomites Sky Race su youtube ha fatto registrare oltre 126 mila visualizzazioni. Le premiazioni del Dolomites Vertical Kilometer sono previste per le 14.30 di domani presso la Scuola di sci Marmolada di Canazei e alle 21 in piazza Marconi una serata di intrattenimento con il coro Negritella. La giornata del sabato sarà invece dedicata ai più piccoli, con la Mini Dolomites Sky Race, che si disputerà alle 15.30 in Piazza Marconi a Canazei. Tre le categorie previste con altrettanti percorsi di gara: baby (dal 2014 al 2008) su 490 metri; ragazzi (dal 2007 al 2002) sulla distanza di 1490 metri; quindi allievi (dal 1997 al 2001) sulla distanza dei 3070 metri. Una sfida che sarà valida anche per la combinata con la Mini Stava Sky Race e con in palio un super premio tecnico del calzaturificio La Sportiva. Domenica mattina alle 8.30 lo start della gara regina, la Dolomites Sky Race®, una super competizione di 22 km e 3500 metri di dislivello, con partenza in piazza Marconi a Canazei (1450 metri), quindi il primo tratto per quasi metà del tracciato tutto in salita, passando per Forcella Pordoi (2829 metri) e per il Piz Boè (3152 metri), quindi il via della discesa che porta, transitando per la Val Lasties e Pian de Schiavaneis, a Canazei, dopo 12 impegnativi chilometri. In gara tutti i big presenti al Verticale, ma anche molti altri campioni. Una sfida da non perdere.

Articolo letto 435 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login