Home » Mondo Skyrunning » Dolomites Skyrace sul tracciato originale nonostante la neve

Dolomites Skyrace sul tracciato originale nonostante la neve

15/06/13
Obiettivo record per la Dolomites SkyRace di Canazei
Sul Piz Boè ancora tanta neve e le iscrizioni proseguono

emelie_forsberg

 

Obiettivo record per la sedicesima Dolomites SkyRace® di Canazei, in programma il terzo week-end di luglio in Val di Fassa. Un’impresa che non appare certamente facile, visto che dodici mesi fa tutti i primati furono ritoccati: da quello degli iscritti con 758 partenti a quello relativo al riscontro cronometrico, visto che sia il vincitore della gara maschile Kilian Jornet Burgada con il tempo di 2 ore 1 minuto e 52 secondi, sia la primattrice in campo femminile Emelie Forsberg con la prestazione di 2 ore e 26 minuti resero memorabile un’edizione contrassegnata pure da condizioni meteo ottimali.

Ad oltre un mese dall’appuntamento ci sono già però le prime significative indicazioni, come quelle relative alle adesioni che sono in progressiva crescita e che a tutt’oggi stanno sfiorando le 400 unità, ma soprattutto quelle legate alla starting list. Ufficialmente tutti i principali team mondiali hanno inoltrato all’organizzazione l’elenco dei partecipanti con la preiscrizione dei più forti corridori del cielo, a partire dai due dominatori dell’ultima edizione Burgada e Forsberg, anche se per avere la certezza bisognerà aspettare l’ultima settimana. Certo poi che la validità della competizione coordinata dallo staff di Diego Salvador è decisamente un valore aggiunto, considerato che sia la vertical sia la skyrace avranno il compito di assegnare il duplice titolo dell’European Skyrunning Championships, il massimo circuito continentale che si disputa ogni due anni. Le date da segnare in rosso sul calendario sono dunque quella di venerdì 19 luglio con il Dolomites Vertical Kilometer® e quella di domenica 21 luglio con la Dolomites SkyRace®.

Nel frattempo proseguono i preparativi organizzativi, che fra l’altro sono accompagnati da un insolito elemento fondamentalmente suggestivo, ovvero la neve. In questi giorni il rifugio Boè si presenta ancora con due metri di manto bianco lungo il suo perimetro e su tutto l’altopiano del Gruppo del Sella, anche se le temperature iniziano ad innalzarsi ed inevitabilmente inizierà la fase dello scioglimento, ma pare quasi certo che nel giorno della gara non mancherà questo elemento naturale a rendere ancor più originale una delle skyrace più belle al mondo. Il tracciato sarà comunque quello consueto, ovvero 22 km, dei quali 10 in salita, con un dislivello positivo di 1750 metri e con il punto più alto rappresentato dai 3152 metri del Piz Boè.

Anche il percorso del Dolomites Vertical Kilometer® sarà quello tradizionale, con lo start previsto ad Alba di Canazei ed arrivo il località Crepa Neigra lungo il sentiero del Fulmine, per uno sviluppo di 2100 metri e un dislivello di 1000 metri.

Come nelle passate edizioni chi prima si iscrive, oltre ad evitare la chiusura anticipata per raggiunto limite gestibile, può usufruire di una tariffa agevolata. Per quanto riguarda la Dolomites SkyRace® fino all’8 luglio il costo di iscrizione è fissato in 55 euro, quindi dal 15 luglio 65 euro e dal 16 luglio 70 euro, mentre per il Dolomites Vertical Kilometer® fino al 10 luglio 40 euro, dall’11 luglio 50 euro e dal 19 luglio 60 euro.

Verrà riproposta anche quest’anno nella giornata di sabato 20 luglio nel centro di Canazei la Mini Dolomites SkyRace. Una manifestazione a carattere promozionale riservata alle categorie ragazzi/e (anni di nascita dal 2001 al 2005) e allievi/e (dal 1996 al 2000), che avrà validità anche per la Mini Combinata. Chi prenderà infatti parte sia alla Mini Stava SkyRace del 30 giugno, sia alla sfida promozionale fassana riceverà in omaggio uno zainetto messo a disposizione dall’azienda La Sportiva di Ziano di Fiemme.

Sta inoltre prendendo forma anche il programma delle manifestazioni di contorno, fra le quali spicca la serata di venerdì 19 luglio presso il Cinema di Canazei che vedrà la presenza di Marco Olmo, l’ultra sessantenne atleta piemontese di Alba che ha vinto numerosi ultratrail e che presenterà in Val di Fassa il suo apprezzato libro.

Sul sito www.dolomiteskyrace.com è stato pubblicato anche un emozionante video di presentazione del duplice evento.

Articolo letto 248 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login