Home » Notizie » Altre specialità » Cross: vola la Del Buono, che bravi i due Crippa

Cross: vola la Del Buono, che bravi i due Crippa

24/11/14

24 novembre 2014 – Federica Del Buono (Forestale) e Patrick Nasti (Fiamme Gialle) hanno vinto oggi la quarta edizione del Cross della Valsugana disputato al Lido di Levico (Trento) per l’organizzazione del Gs Valsugana Trentino e valido come terza ed ultima prova indicativa per la composizione della squadra azzurra per prossimi Europei di Cross in Bulgaria (14 dicembre).

Oltre all’asso azzurro del mezzofondo veloce italiano e al siepista triestino, la prova trentina porta alla ribalta anche lo juniores Yeman Crippa e suo fratello Neka, iridato di categoria nella corsa in montagna soltanto un anno fa, e ora protagonista importante sui prati del cross a livello assoluto. Secondo al traguardo e netto dominatore tra gli under 23, categoria in cui potrà cercare di dire qualcosa di interessante anche in Bulgaria.

Neka Crippa

Neka Crippa

Così la cronaca della gara, attraverso il racconto di Luca Perenzoni:

DONNE - La prova femminile (6750 metri) ha visto in apertura il tentativo di allungo di Jessica Pulina (Sardana Associazione Sportiva) su cui si è riportata, dopo un paio di chilometri di gara, la stessa Del Buono, protagonista da quel momento di un allungo solitario conclusosi sul traguardo (22:37). Nel frattempo alle sue spalle la trentina Federica Dal Ri (Esercito) si è esibita in una poderosa rimonta che l’ha portata a chiudere ad una manciata di metri dalla vicentina vincitrice (22:40) con in scia la siepista piemontese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), con la Pulina quarta seguita da Michela Zanatta (Biotekna Marcon).

Il podio under 23, oltre alla trionfatrice Del Buono, propone Martina Merlo (Aeronautica Militare) e Giulia Mattioli (RCM Casinalbo).

Federica Del Buono

Federica Del Buono

UOMINI - In campo maschile (9000 metri) il triestino Nasti ha fatto intendere nel cuore della gara di non voler lasciar spazio ad alcuno: proprio sotto la sua spinta il gruppo dei leader è andato via via assottigliandosi, lasciandogli nella scia solamente il trentino Nekagenet Crippa. Le posizioni si sono congelate nelle ultime due tornate, con Nasti ad imporsi in 26:31 davanti a Crippa (26:39, primo under 23) mentre per il terzo posto si è proposto Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle), ripresosi nel finale dopo un piccolo passaggio a vuoto patito a metà gara.

Quarto posto quindi per Paolo Zanatta (Fiamme Oro), seguito da Gabriele Carletti (Athletic Terni) e da Peter Lanziner (Us Quercia Trentingrana), mentre il podio under 23 ha visto alle spalle di Crippa il torinese Italo Quazzola (Atletica Piemonte, ottavo assoluto) e Abdelmjid Ed Derraz (SS Vittorio Alfieri Asti, nono).

GIOVANI - Grande assolo di Yeman Crippa (Fiamme Oro) nella prova under 20: nonostante una caduta in partenza che l’ha spedito in coda al gruppo, il diciottenne di Passo Daone ha risalito il gruppo e nel giro di due chilometri ha preso il comando delle operazioni, prima insieme all’allievo Yohanes Chiappinelli (Montepaschi UISP Siena), poi in solitaria per gli ultimi 3000 metri. Al traguardo, Crippa ha firmato la gara junior con Said Ettaqy (Virtus Lucca) secondo e Yasmin Bouih (Atletica Reggio) terzo; tra gli Allievi, dietro Chiappinelli ecco Pietro Riva (Atletica Alba) e Francesco Agostini (Vallecamonica). Vittoria sarda a firma di Alice Rita Cocco (Cus Sassari) per la gara junior femminile. Sui 4 km la diciannovenne si è lasciata alle spalle Costanza Martinetti (Libertas Cus Perugia) e Camilla Matese (Toscana Atletica Empoli Nissan) mentre tra le under 18 la bergamasca Federica Zenoni (Atletica Bergamo 1959 Creberg) ha avuto la meglio nei confronti di Sofia Casagrande (Atletica Brugnera Friulintagli) e Marina Giotto (Gs La Piave 2000).

 

Articolo letto 255 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login