Home » Altre notizie » Cristina Bonacina settima sul grattacielo colombiano Colpatria!

Cristina Bonacina settima sul grattacielo colombiano Colpatria!

09/12/11

C’era anche un’atleta italiana a rappresentare il nostro paese nell’annuale Ascenso de Tore de Colpatria, gara di tower-running disputata ieri a Bogotà. Si tratta della specialista di questo tipo di gare, la bergamasca di Pontida Cristina Bonacina. Gara molto difficile quella colombiana: da “scalare” 48 piani per un totale di 980 gradini. A causa della quota a cui si corre  (Bogotà è a 2640 mt. slm), la maggior parte degli atleti che provengono dall’estero incontrano enormi difficoltà di ambientamento Prova ne è che nonostante numerosi tentavi, nel passato nessun atleta straniero è mai riuscito ad entrare nelle prime tre posizioni.

Passando all’edizione 2011, in campo femminile ai primi tre posti troviamo tre atlete colombiane. Vince Angela Maria Figueroa con il tempo di 6’34”, seconda Maria Eugenia Rodriguez 6’44” e al terzo posto troviamo Angie Orjuela 6’51”. La prima delle atlete straniere al traguardo, risulta essere l’americana Cindy Harris, quinta in 7’12”. Per la Bonacina gara difficile ma comunque conclusa con il settimo posto e un tempo di 8’01”. Questo piazzamento garantisce alla rappresentante del Gp Talamona la vittoria nel Circuito Towerrunning, che considera i piazzamenti in un massimo di 8 gare (su un totale di124)  che si diputano durante l’anno sui grattacieli di tutto il mondo.

In campo maschile c’è stato un assolo colombiano con i primi 12 atleti al traguardo tutti rappresentanti del paese organizzatore. A vincere e aggiudicarsi l’auto messa in palio dall’organizzazione, è stato Frank Nicolas Carreno in 4 ’52”. Al secondo posto troviamo il plurivincitore della competizione, Juan Pablo Rangel più volte rappresentante della Colombia in occasione dei Campionati mondiali di corsa in montagna. Per lui tempo finale di 5’07”. Terza piazza per Jefferson Pena in  5’19”. Il primo degli atleti stranieri è il polacco Piotr Lobodszinski, già secondo nella gara di Milano sul Palazzo Lombardia, che conclude la sua fatica in 5’51”. Addirittura 20° il ceko Tomas Celko, giunto a quasi 1’30” dal vincitore per un tempo finale di 6’21”.

Articolo letto 752 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login