Home » Notizie » Corsa in Montagna » Confortola e Vaccina campioni italiani Chilometro Verticale

Confortola e Vaccina campioni italiani Chilometro Verticale

27/07/14

presolanavertical_confortola

Il pavese Tommaso Vaccina conquista il titolo italiano messo in palio dalla FIDAL nella specialità Kilometro Verticale, corsa in montagna con mille metri di dislivello. Alle sue spalle la leggenda della corsa in , il valtellinese Marco De Gasperi e terzo posto per il bellunese Luca Cagnati. Tra le donne scontato successo della fondista, prestata alla corsa in montagna, Antonella Confortola convocata come il vincitore per i mondiali americani di Manitou Springs.

Domani con il Presolana Trail si assegnano le maglie tricolori della disciplina Lunghe Distanze.

Colere (BG) 26.07.2014 – Il weekend tricolore di corsa in montagna ai piedi del massiccio della Presolana ha assegnato questo pomeriggio i primi titoli nazionali FIDAL.

presolanavertical-vaccina-degasperi

Nella prova del Kilometro Verticale con partenza dal paese di Colere, in alta Val Seriana e arrivo allo Chalet dell’Aquila, vittoria di Tommaso Vaccina  portacolori del team genovese Cambiaso Cisso Running Team. Il 34enne di Pavia ha abbandonato i compagni di fuga De Gasperi, Cagnati e Manzi sul finale di gara, andando a conquistare la vittoria con il tempo di 34’21”0. Avvincente la lotta per il podio con Marco De Gasperi (Forestale) che ha la meglio su Luca Cagnati (Valli Bergamasche) ed il compagno di squadra Emanuele Manzi. Primi quattro della classifica divisi da soli 35 secondi. A seguire Massimiliano Zanaboni che supera in volata Alex Baldaccini. Ottima la prova del giovane valdostano Massimo Farcoz che giunge sesto e si aggiudica il titolo italiano promesse. «Sono soddisfatto di questo risultato – ha commentato il fresco campione italiano di specialità – soprattutto contando che il mio punto forte non è il Vertical, bensì le Lunghe Distanze. E’ stato un ottimo banco di prova in vista dei mondiali in Colorado».

In campo femminile netto successo di Antonella Confortola, la sempreverde atleta che si divide tra lo sci di fondo d’inverno e la corsa in montagna durante l’estate. Per la trentina della Val di Fiemme è un monologo solitario con il cronometro fermato a 39’42’’6 che le vale l’ennesima maglia tricolore, e iniezione di fiducia per i prossimi mondiali americani di Lunghe Distanze dove dovrà difendere il titolo conquistato lo scorso anno. «Una vittoria importante – il commento di Antonella Confortola dopo l’arrivo – che sottolinea ancora una volta quanto sia fondamentale la preparazione a una gara. Una bella ricompensa dopo tanto lavoro». Medaglia d’argento del Kilometro Verticale 2014 la campionesse uscente Valentina Belotti, bresciana del Runner Team 99 di Volpiano (40’43’’9) che lascia alla forestale Renate Rungger il terzo gradino del podio con il crono di 40’52’’9.

Bilancio sofferto quello della prima giornata dei Nazionali di Corsa in Montagna FIDAL, che ha visto l’organizzazione di Mario Poletti (con la sua Fly-Up Sport coadiuvata dalla X-Bionic Running Team di Migidio Bourifa) messa a dura prova a causa delle avverse condizioni meteo, con pioggia e vento che hanno reso la gara ancor più difficile per i 120 atleti al via.

presolanavertical_3

 

Campionato Italiano FIDAL Kilometro Verticale

Colere (BG) 26.07.2014

Classifica Maschile

 

1. Tommaso Vaccina Cambiaso Cisso Running Team 34’21’’0

2. Marco De Gaspari GS Forestale 34’37’’8

3. Luca Cagnati Atletica Valle Brembana 34’42’’3

4. Emanuele Manzi GS Forestale 34’56’’9

5. Massimiliano Zanaboni Atletica Valle Brembana 35’22’’7

6. Alex Baldaccini GS Orobie 35’27’’2

7. Massimo Farcoz ASD point San Martin 35’41’’4

8. Massimo Mei Atletica Castello 36’39’’0

9. Daniele Tomasoni Pool Società Atletica 37’18’’7

10. Franco Torresani Atletica Trento 37’19’’4

 

Classifica Femminile

 

1. Antonella Confortola GS Forestale 39’42’’6

2. Valentina Belotti Runner Team 99 40’43’’9

3. Renate Rungger GS Forestale 40’52’’9

4. Ljudmilla Di Bert Atletica Trento 42’24’’3

5. Ornella Bosco Libertas Bosco 42’30’’4

 

 

 

 

Articolo letto 967 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login