Home » Altre notizie » Chiavenna: Recastello… Gigante

Chiavenna: Recastello… Gigante

09/10/11

Non sorprendente, ma pesante eccome, il successo oggi conquistato a Chiavenna da La Recastello Radici Group. La trentesima edizione del Trofeo Marmitte dei Giganti prende sì la strada della bergamasca, ma si ferma a Gazzaniga, premiando le fatiche di Rolando Piana, Eris Costa Costa e Fabio Ruga, ritrovatisi a meraviglia sul tecnico tracciato sondriese. Una corsa, la loro, fermatasi neppure troppo lontana – cinquantasei secondi – dal record della gara, quel 1h24’48” realizzato nel 2008 dalla Forestale. Volano tutti e tre i frazionisti della Recastello, in particolare lo fa l’ossolano Rolando Piana, che con uno strabiliante 28’11” – miglior tempo di giornata, uno dei migliori di sempre sul nuovo tracciato – domina la prima frazione. Galvanizzati dal netto margine di vantaggio, forte corrono anche il bellunese Eris Costa (29’08”, 4° tempo individuale) e il lariano Fabio Ruga, che su di un tracciato da sempre capace di esaltarne le caratteristiche chiude la cavalcata trionfale in 28’25”, secondo tempo di giornata.
La lotta per la vittoria si chiude allora sin dalla prima frazione, con Francesco Della Torre (Gs Orobie/29’14”) e Max Zanaboni (Valli Bergamasche/29’27”) a chiudere tra loro vicini, ma lontani invece dallo scatenato Piana. Nella seconda frazione, Xavier Chevrier (Valli Bergamasche/30’13”) guadagna spazio su Alex Scandolera (Gs Orobie), ma il divario su La Recastello, grazie a Costa, cresce ancora. Nell’ultima frazione, immutate rimangono le posizioni: dietro a Ruga, ecco Andrea Regazzoni – 29’39” per lui, 1h29’19” per le Valli Bergamasche -, poi è la volta dell’azzurro Alex Baldaccini, che con 28’54” sigla il terzo tempo dell’edizione 2011, mentre sul tempo di 1h30’24” si ferma il cronometro per il suo Gs Orobie. Giù dal podio, intanto, forte corre anche il Csi Morbegno (1h31’37”), che grazie a Giovanni Tacchini, Stefano Sansi e Marco Leoni nel finale guadagna spazio sulla coriacea Adm Ponte Melavì (1h32’55”) di Enrico Benedetti (8° tempo con 30’08”), Graziano Zugnoni e Luca Sanna. Poi è la volta delle Valli Bergamsche B (Claudio Amati – Cristian Terzi -Pietro Regazzoni), che chiude sesta davanti ad altri tre sodalizi valtellinesi: Valchiavenna (Del Curto-Tirinzoni-Triulzi), Talamona (Silvani-Gusmeroli-Fracassi) e Valgerola (Songini-Tarabini-Volpi).

Nella prova individuale femminile, pronostici rispettati, con l’assolo dell’azzurra Alice Gaggi. Per la portacolori del Gs Valgerola un successo mai in discussione, con i cronometri a fermarsi dopo 24’49”. Alle sue spalle, assenti le annunciate Roberti e Serena, brava Maura Trotti (Csi Morbegno/25’43”), ma anche Lorenza Combi (Runners Colico/26’05”), che replica così il bronzo del 2010. Alle loro spalle, nella serrata lotta per il quarto posto, la giovane Elisa Compagnoni (Alta Valtellina/27’27”) ha invece la meglio sulle master Cinzia Zugnoni (Csi Morbegno/27’35”) e Cristina Bonacina (Talamona/27’45”) e sull’azzurra juniores Silvia Zubani (Valtrompia/27’51”).

Ad Alex Baldaccini ed Elisa Compagnoni, migliori promesse nelle classifiche di giornata, è andato invece il premio legato alla memoria del dirigente Ferruccio Triulzi.

Articolo letto 245 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login