Home » Notizie » Corsa in Montagna » Chiavenna Lagunc: nuova data per la gara dei record

Chiavenna Lagunc: nuova data per la gara dei record

14/08/14

Appuntamento per il 28 settembre

Apertura iscrizioni, nuova data & stesso percorso per un nuovo possibile record

 Emanuele_Manzi

La gara dei record cambia data con il preciso intento di provare nuovamente a limare le migliori prestazioni cronometriche mondiali sul Km Verticale che attualmente appartengono al campione Europeo Bernard De Matteis (best time 30’27”) e alla camuna Valentina Belotti (best time 37’42”).

 

Per agonisti e semplici amatori appuntamento fissato per domenica 28 settembre con i 3.298m di sviluppo di questa spettacolare gara disegnata sul sentiero naturale con start posto ai 352mslm della chiesa di Loreto e arrivo ai1352mslm di Lagünc.

 

«Negli ultimi anni siamo cresciuti molto, passando da semplice gara di paese, al vedere sfilare sui nostri sentieri il gotha mondiale della specialità – ha esordito il patron della manifestazione Nicola Del Curto -. Questa crescita, e un tracciato che ben si presta a stabilire performance cronometriche di livello, ci hanno portato ad avere le migliori prestazioni mondiali sul km verticale stabilite su un sentiero naturale e omologato. Tutto ciò, siamo riusciti ad ottenerlo grazie all’amicizia e ai consigli preziosi di grandi campioni quali Marco De Gasperi ed Emanuele Manzi».

La loro esperienza, le loro conoscenze in ambito internazionale, unite alla grande passione di Nicola Del Curto e il suo staff, hanno permesso alla Chiavenna – Lagünc di diventare una prova top a livello nazionale e mondiale: «Siamo stati campionato italiano di specialità, vantiamo le migliori prestazioni mondiali, ma culliamo il grande sogno di vedere i nostri concorrenti gareggiare tra due ali di folla».

Bernard_Dematteis1

Da qui la scelta del cambio di data: «la decisione di slittare da luglio a fine settembre non è casuale, ma ben ponderata – ha concluso Del Curto -. Innanzitutto potremo contare su temperature un poco più fresche che potrebbero agevolare gli atleti nell’ottenere performance ancora migliori. Sappiamo che non sarà facile limare, gli attuali record, ma ami dire mai. Inoltre questa nuova data ci permetterà di “andare in scena” senza troppe concomitanze. Viste tali premesse mi piacerebbe invitare gli appassionati a salire sul percorso per incitare ogni singolo atleta e vivere in prima persona la fatica che questi ragazzi fanno per correre un km verticale a tempi di record».

Lagunc

Articolo letto 145 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login