Home » Notizie » Corsa in Montagna » Chevrier e Galassi: firme azzurre a Dorgali

Chevrier e Galassi: firme azzurre a Dorgali

13/10/14

13 ottobre 2014 – Samantha Galassi e Xavier Chevrier, firme d’autore per la Mare -Montagna 2014. Dorgali e il mare di Cala Gonone a portare verso l’epilogo anche questa stagione di corsa in montagna, che registra allora i successi in terra sarda della toscana de La Recastello Radici Group e del valdostano delle Valli Bergamasche. Due prove dal profilo diverso le loro, con la Galassi (26’23”) a dominare sin dall’avvio i sei chilometri di gara, mentre sul podio assoluto salgono anche la mezzofondista sarda Alice Capone (Athletic Team Sassari /29’33”) e l’azzurrina Alba de Silvestro (Caprioli San Vito/30’15”), ovviamente migliore tra le juniores al via. A seguire, molte delle migliori esponenti regionali, da Raimonda Nieddu ad Antonella Cau, da Monica Alberti a Sara Paschina.

Braccia alzate sul traguardo per Samatha Galassi (Recastello)

Braccia alzate sul traguardo per Samatha Galassi (Recastello)

Vittoria più sofferta invece per Chevrier che dopo la sfuriata iniziale del vincitore della scorsa edizione, Oualid Abdelkader (Civitas Olbia), trova nel forestale Emanuele Manzi la resistenza maggiore. La gara maschile si decide nella sua seconda parte, quando Manzi e Chevrier vanno a riprendere Abdelkader, sempre rimasto comunque a tiro dei due azzurri. Il riaggancio e poi l’allungo decisivo di Chevrier, con Manzi a rimanere comunque in scia sin quasi al traguardo di Dorgali, laddove Xavier giunge dopo 40’55”. Per Manzi un distacco di 27″, mentre il bellunese Luca Cagnati intanto recupera terreno nel finale, superando a sua volta Abdelkader (4° in 42’52”) e chiudendo terzo in 42’14”. Quinto altro atleta maghrebino di stanza in Sardegna, Abdelkebir Lamachi (Runner Sassari/43’04”), a precedere Michele Merenda (Cagliari Marathon Club) e Ignazio Sagheddu, presidente della Polisportiva Gonone Dorgali, organizzatrice dell’evento.

Xavier Chevrier al commando all'uscita dal suggestivo tunnel nella roccia

Xavier Chevrier al comando all’uscita dal suggestivo tunnel nella roccia

Bella gara quella degli juniores uomini, con quattro azzurrini della stagione al via. Netta la vittoria del tricolore Nadir Cavagna (Atl. Vallebrembana) che dopo il quarto posto iridato di Casette di Massa ora guarda con decisione alle prove di selezione per gli Europei di cross. Per lui il cronometro si ferma dopo 22’14”, mentre alle sue spalle Diego Ras (Atl. Pinerolo / 24’00”) ha la meglio su Alberto Vender (Sa Valchiese / 24’13”) ed Henri Aymonod (Atl. Calvesi / 24’59”).

Cavagna, Vender, Aymonod e Ras

Cavagna, Vender, Aymonod e Ras

Al di là di nomi e numeri, la Cala Gonone-Dorgali si conferma gara dal fascino tutto particolare, legato in gran parte al contesto d’incantevole bellezza in cui si sviluppa il tracciato. Uno scenario che merita certo di essere attraversato di corsa almeno una volta in carriera da parte di tutti coloro che amano la corsa in natura. Provare per credere…

Foto: Polisportiva Gonone Dorgali

 

Articolo letto 318 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login