Home » Mondo Skyrunning » Cancellata la Valmasino Skyrace ma creato un nuovo progetto…

Cancellata la Valmasino Skyrace ma creato un nuovo progetto…

31/07/13

“In programma nuovo tentativo record sul Sentiero Roma e un MiniKima davvero allettante”

PIVK TADEI 3-»DOLOMITES 2013 copia

Grandi novità per l’Associazione Kima che proprio in questi giorni ha scoperto le carte sui programmi 2013. Tra le news più importanti vi è la cancellazione della Valmasino Skyrace in calendario per domenica 01 settembre. «Questa “sky” era nata dopo la decisione di trasformare il Kima in evento a scadenza biennale, ma effettivamente non ha mai avuto appeal su atleti, sponsor privati e su gli enti locali che a fatica ci hanno aiutato a proporla e sostenerla – ha esordito senza tanti giri di parole la presidente dell’associazione no profit della Valmasino Ilde Marchetti -. Da qui la scelta di focalizzare le nostre energie e risorse su eventi che servissero da lancio per la Grande Corsa sul Sentiero Roma… La nostra UltraSkyMarathon che il prossimo anno tornerà alla grandissima come tappa dello Skyrunning World Series».

Prima mossa strategica, ripensare il MiniKima e lanciarlo in una formula accattivante per agonisti e amatori: «Lo abbiamo rivisto nei dettagli: manterremo inalterati i due tracciati da 6 – 16Km e la quota di iscrizione, ma proponendolo con un montepremi appetibile per agonisti di buon livello e che sappia valorizzare gli amatori con bei gadget a sorteggio tra  non premiati – ha continuato Ilde Marchetti -. Questa gara non federale ha un grandissimo potenziale. In pochi possono disporre di un itinerario disegnato all’interno di un parco naturale di rara bellezza  come la Val di Mello. Da qui la decisione di crederci maggiormente per farlo diventare “step by step” una competizione da grandi numeri. Una competizione adatta a corridori mezzofondisti in cerca di test sul trail running e semplici appassionati della corsa in montagna». MiniKima

Altra chicca, il nuovo tentativo di record sul Sentiero Roma con un campione del calibro di Tadei Pivk: «Tra i must della nostra associazione non vi è solo l’agonismo in alta quota, ma anche la promozione delle nostre montagne. Ciò significa nel contempo valorizzazione dei nostri rifugi.  Anni addietro demmo supporto logistico a Fabio Contessa che riuscì a chiudere i 60km del tracciato con 4000m di salita e altrettanti di discesa in 9 ore nette. Il tutto superando passi mitici come  Barbacan, Camerozzo, Qualido , Averta , Torrone , Cameraccio, Bocchetta Roma e Corni. Come lancio per il Kima 2014, grazie anche all’entusiasmo e alla disponibilità di un grande campione come Tadei proveremo a limare questo primato». Ora resta da definire solo la data: «In questi giorni faremo una prima supervisione del percorso, poi meteo permettendo si tenterà l’impresa prima di fine agosto».

Maurizio Torri

Articolo letto 412 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login