Home » Notizie » Corsa in Montagna » BOROVETS 2013: CAPOLAVORO ITALIA !!!!! BERNARD DEMATTEIS CAMPIONE

BOROVETS 2013: CAPOLAVORO ITALIA !!!!! BERNARD DEMATTEIS CAMPIONE

06/07/13

06 luglio 2013, GRANDE ITALIA AGLI EUROPEI DI BOROVETS.

 

...campione d'europa!

…campione d’europa!

PER RIVIVERE IL PATHOS E LE EMOZIONI DELLE GARE RILEGGETE ANCHE LA NOSTRA DIRETTA TWITTER CLIKKANDO IL LINK https://twitter.com/# OLTRE AI CONSUETI TWEET TROVERE ANCHE ALCUNE VIDEO INTERVISTE REALIZZATE CON GLI AZZURRI NELL’IMMEDIATO POST-RACE

Finisce con l’urlo europeo di Berny Dematteis una giornata trionfale per il nuovo corso della corsa in montagna azzurra. Ai 2300 metri del rifugio Yastrebets, sulle pendici del Musala peak, la nazionale guidata da Paolo Germanetto e Fabrizio Anselmo scrive una pagina memorabile della propria storia, la firma è appunto quella del nuovo campione europeo BERNARD DEMATTEIS, dominatore dal primo metro di una gara durissima, ma la mattinata era iniziata con il bel 5° posto delle azzurrine junior capaci di mettere nelle 10 un’ottima Laura Maraga, è podio invece per i ragazzi con il bronzo di Michele Vaia, unico capace di fare la gara con i mostri Turchi, a squadre i baby azzurri chiudono con il 2° posto, frutto dell’8° di Crotti, dell’11° di Cavagna e del 35° di Monella , eroico a stringere i denti malgrado un anca dolorante.

CIMG3128

Il capolavoro era solo da completare, ci hanno pensato le “ magnifiche 4 “ con Valentina Belotti di nuovo d’argento , dietro alla Mayr che anche oggi ha fatto gara da sola, con Valentina sul podio anche la slovena Kosoveli. Da li in poi è azzurro: Elisa Desco, al rientro in competizioni internazionali dimostra tutta la sua classe cristallina, chiudendo 4^, subito davanti ad una solida e coraggiosa Renate Rungger. Per l’Italia oro a squadre con distacco siderale sulla nazionale favorita della vigilia: la Svizzera.

CIMG3137

L’apoteosi aveva ancora da venire però: ci sono volute grandi battaglie e cocenti delusioni, c’è voluta fede, c’è voluta tutta la classe che lo accompagna dal primo giorno in cui ha calzato le scarpette da corsa, ma oggi BERNARD DEMATTEIS mette la corona ad una carriera che è solo all’inizio del miglior momento: E’ campione d’Europa, nel giorno più bello, nel giorno in cui domina dal primo metro, in cui sconfigge le proprie paure, in cui si dimostra superiore dinanzi ad avversari mostruosi come il 6 volte detentore del titolo Ahmet Asrlan, come lo svizzero favoritissimo alla vigilia David Schneider, come il britannico Chris Smith. Un capolavoro cui non hanno fatto mancare il proprio apporto un superlativo Alex Baldaccini, argento con rammarico di un pre-europeo segnato da qualche malanno, ed un eroico Xavier Chevrier, eccezionale nella prima parte quando conteneva Arslan e forse dava l’assist al trionfo di Dematteis, chiude 4° e prepotentemente si candida al ruolo di punta assoluta della nostra nazionale. Martin Dematteis 23° completa la festa, una festa che è solo all’inizio…di una notte che si annuncia per cuori forti


GLI EROI DI BOROVETS 2013

 

testo e twitts: ALEX SCOLARI

photos: JACK TAMELLINI

Articolo letto 2.243 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login