Home » Notizie » Altre specialità » Bo Classic: la quarta di Soi

Bo Classic: la quarta di Soi

31/12/11

Il podio 2012, già così prima del via (foto Alberto Stretti)

E quattro. Edwin Soi è il re della 37ª BOclassic. Oggi il keniano, alla sua quinta partecipazione a Bolzano, ha infatti centrato la quarta vittoria in carriera, fermando il cronometro a 28:16.6 Ma a contendere il successo alla medaglia di bronzo olimpica e attuale campione africano dei 5000, non è stato tanto l’etiope, iridato di cross e bronzo dei 10000 di Daegu, Imane Merga quanto l’altro kenianoWilsono Kiprop, campione mondiale di mezza maratona in carica. A giocarsela spalla a spalla sono, infatti, stati proprio i due connazionali fino agli ultimi duecento metri, quando è partita la volata e Soi è stato bravo a tenere a bada a ridosso della linea d’arrivo l’esuberanza del rivale, secondo in 28:17.1. Soltanto terzo, ma staccato Merga (28:57.9) che nel finale si è dovuto guardare bene dall’attacco del marocchino, vincitore della Maratona di Torino 2011, Abdelaziz El Idrissi (28:59.9). Sesto e primo degli italiani – alle spalle del francese Abdellatif Meftah (29:02.0) – il carabiniere Stefano La Rosa(29:17.6), tricolore assoluto e bronzo dei 5000 all’Universiade di Shenzhen. Subito dietro di lui l’ucraino, nove volte campione europeo di cross, Serhiy Lebid (29:20.2), il portoghese Fernando Silva (29:25.1), l’ucraino Vasyl Matviychuk (29:37.5) e l’altoatesino Markus Ploner (Sterzing BZ/29:39.1).

Sviluppo simile per la prova femminile di 5km che, in un freddo pomeriggio di sole, presentava al via una delle protagoniste assolute della stagione internazionale 2011: la keniana, iridata di cross, 5000 e 10000, Vivian Cheruiyot. A comporre con lei il terzetto delle battistrada sono state a lungo la ventenne etiope Afera Godfay e l’azzurra Silvia Weissteiner. Proprio la tenace altoatesina della Forestale, nel 2009 settima sui 5000 dei Mondiali di Berlino, è riuscita a restare agganciata alle due africane fino all’ultimo giro, quando le due hanno progressivamente allungato il passo. La Cheruiyot ha così sferrato l’attacco decisivo con un risolutivo sprint finale che l’ha condotta alla vittoria in 16:03.0 contro il 16:03.4 dell’avversaria. Terza, come nell’edizione 2006, la Weissteiner (16:14.8) che ha commentato così il suo risultato: “Sapevo di stare bene e subito all’inizio ho cercato di stare davanti con le più forti. Poi mi sono messa a tirare un po’ anche io e alla fine ho chiuso terza. Va bene così. Adesso speriamo in un ottimo 2012″. Quarta Fatna Maraoui (Esercito/16:27.2) sulla portoghese Ana Dias (16:29.6), la forestale Agnes Tschurtschenthaler (16:31.6), la britannica Justina Heslop (16:35.1) e l’azzurra della corsa in montagna Valentina Belotti (Runner Team 99/16:40.8).

Fonte: fidal.it

Risultati

Gara donne:

    1. Cheruiyot Vivian          1983 Kenya                                                        16.03,0       
    2. Godfay Afera              1991 Etiopia                                                      16.03,4
    3. Weissteiner Silvia        1979 Italia                    Forestale Roma                     16.14,8
    4. Maraoui Fatna             1977 Italia                    Esercito                           16.27,2
    5. Dias Ana                  1974 Portogallo                                                   16.29,6
    6. Tschurtschenthaler Agnes  1982 Italia                    Forestale Roma                     16.31,6
    7. Heslop Justina            1979 Gran Bretagna                                                16.35,1
    8. Belotti Valentina        1980 Italia                    Runner Team Volpiano                16.40,8
    9. Papp Krisztina            1982 H-Ungarn                                                     16.45,4
   10. Lakhouad Ibtissam         1980 Marocco                                                      16.47,2
   11. Magnani Margherita        1987 Italia                    FFGG Roma                          16.52,8
   12. Epis Giovanna             1988 Italia                    Forestale Roma                     17.14,6
   13. Berlanda Eleonora         1976 Italia                    FFOO                               17.33,5
   14. Michalska Marzena         1975 Italia                    FFOO                               17.40,4
   15. Mihel Anna                1988 Ucraina                                                      17.47,0
   16. Lopes Sonia               1975 Italia                    Atletica Brugnera                  17.53,4
   18. Soccol Manuela            1988 B-Belgien                                                    17.59,2
   19. Galimberti Sara           1991 Italia                    Atl. Vis Nova Giussano             18.09,7
   20. Lafuente Fabiana          1987 E-Spanien                                                    18.10,4
  
Gara uomini:

 1. Soi Edwin                 1986 KEN-Kenya                                                    28.16,6
    2. Kiprop Wilson             1987 KEN-Kenya                                                    28.17,1
    3. Merga Imane               1985 ETH-Äthiopien                                                28.57,9
    4. El Idrissi Abdelaziz      1986 MAR-Marocco                                                  28.59,9
    5. Meftah Abdelhatif         1982 F-Francia                                                    29.02,0
    6. La Rosa Stefano           1985 Italia                    Carabinieri Bologna                29.17,6
    7. Lebid Serhiy              1975 UKR-Ucraina                                                  29.20,2
    8. Silva Fernando            1982 Portogallo                                                   29.25,1
    9. Matviychuk Vasyl          1982 UKR-Ucraina                                                  29.37,5
   10. Ploner Markus             1980 Sterzing (BZ)             ASV Sterzing Volksbank             29.39,1
   11. Casado Arturo             1983 E-Spanien                                                    30.14,4
   12. Denard Gabriele           1974 Roma (RM)                 FFGG Roma                          30.15,3
   13. Benhari Moktar            1974 F-Francia                                                    30.16,4
   14. Gualdi Giovanni           1979 Roma (RM)                 FFGG Roma                          30.33,4
   15. Bollen Frank              1982 B-Belgien                                                    30.53,6
   16. Cominotto Manuel          1990 Italia                    Esercito                           30.53,8
   17. Lanziner Peter            1977 Italia                    US Quercia                         31.03,9
   18. Maccagnan Mattia          1980 Italia                    Firenze Marathon                   31.11,0
   19. Gargamelli Andrea         1989 Italia                    Sef Stamura An.                    31.23,8
   20. Kuzin Oleksandr           1974 UKR-Ucraina                                                  31.39,3
   21. Ararsa Gamachu Badhane    1989 Etiopia                                                      31.40,7
   22. Leonardi Massimo          1973 Italia                    GS Valsugana                       31.42,2
   23. Ruatti Paolo              1991 Italia                    Atl. Valli di Non e Sole           31.57,3
   24. Del Buono Luigi           1979 Italia                    Sef Stamura An.                    32.28,2
   25. Dolci Daniele             1974 Italia                    Corradini Rubiera                  33.02,8

Edwin Soi cala il poker a Bolzano

 

 


 

Articolo letto 303 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login