Home » Altre notizie » Bettelmatt Skyrace vincono Maurizio Mora ed Ester Scotti

Bettelmatt Skyrace vincono Maurizio Mora ed Ester Scotti

21/07/13

 Una spettacolare sesta edizione dell’International Bettelmatt Sky Race

 Nella gara lunga vincono Mora e Scotti

MaurizioMora

 

In una giornata che ha finalmente esaltato le meraviglie dell’Alta Valle Formazza si è svolta oggi la sesta edizione dell’International Bettelmatt Sky Race, organizzata da Formazza Event.

La molta neve ancora presente sul percorso ha reso ancor più duro il tracciato che, percorso in senso inverso rispetto agli anni scorsi, si è dimostrato molto selettivo: la gran parte degli atleti è arrivata letteralmente senza energie, e molti hanno dovuto lottare anche contro i crampi.

In campo maschile la vittoria è andata a un quasi incredulo Maurizio Mora (Runner Varese) che, dopo una lunga battaglia con Marco Zarantonello (Team Salomon Agisko) e Michele Fantoli (ASD Caddese), si è involato nei km finali, concludendo in 3h51’26″; staccato di 3’45” è arrivato Marco Zarantonello, mentre Fantoli, rallentato da una caduta e dai crampi, si è classificato terzo, a 7’18”.

Scotti

Mora è stato l’unico vincitore “nuovo” rispetto allo scorso anno: infatti la vittoria in campo femminile è andata alla bergamasca Ester Scotti (Valetudo) che ha concluso in 4h32’58”, bissando così il successo del 2012; La Scotti ha dominato la gara, infatti la seconda classificata, una comunque felicissima Marta Poretti (Feisian Team) ha concluso ben 36’15” dopo l’atleta della Valetudo; terza si è classificata, a pochi secondi dalla Poretti, Michela Uhr (ASD Amatori Atletica Casorate); da ricordare anche la quarta posizione di Yulia Baykova, a lungo in seconda posizione e penalizzata da un errore di percorso.

Nella gara corta, 22 km, Ennio Frassetti e Arianna Matli hanno confermato il successo dello scorso anno; il portacolori del GS Genzianella, primo in 2h05’05”, ha faticato non poco per battere il giovane Ruben Mellerio (ASD Caddese), che solo nel finale ha dovuto cedere alla maggiore esperienza di Frassetti: 40″ alla fine il distacco tra i due. Terzo gradino del podio per un felicissimo, e giovanissimo, Damiano Belotti, anch’egli in forza alla Caddese: 2h12’28” il suo tempo.

In campo femminile l’atleta di casa Arianna Matli (ASD Caddese) ha vinto piuttosto nettamente, chiudendo in 2h33’32” e staccando la seconda classificata, Annalisa Cappelletti (Atletica Cistella), di 9’39″; terza si è piazzata Barbara Zoppis (Pod. Arona), a 16’15”.

In totale gli iscritti alle due gare sono stati 231; ben 120 gli iscritti a “Dalla Formazza alle Ande”, la corsa non competitiva di circa 8 km che si è svolta intorno al Lago di Morasco: parte della quota d’iscrizione è stata devoluta all’Operazione Mato Grosso, il movimento che si propone l’educazione dei giovani attraverso il lavoro gratuito per i più poveri in alcuni paesi dell’America Latina. Curiosità: il primo atleta a tagliare il traguardo di questa corsa non competitiva è stato il giovane Marco Gattoni, figlio di Roberta Picozzi, a sua volta prima atleta tra le donne.

Di una cosa lo staff di Formazza Event è sicuro: oltre che nelle gambe, questa splendida giornata e i meravigliosi panorami dell’Alta Valle Formazza rimarranno a lungo negli occhi degli atleti che hanno corso questa sesta edizione dell’International Bettelmatt Sky Race; ci rivediamo nel 2014!

Ivo Casorati

Articolo letto 206 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login