Home » Notizie » Corsa in Montagna » Bergen (Ger) l’ Hochfelln Berglauf spegne domenica 39 candeline!!

Bergen (Ger) l’ Hochfelln Berglauf spegne domenica 39 candeline!!

28/09/12

28/09/2012 Bergen (Ger). Ci troviamo nella pianura bavarica, a metà strada fra Monaco e Salisburgo. Siamo a due passi da Rupholding, teatro del grande biathlon di Coppa del mondo durante l’inverno. E’ proprio qui, sulle prealpi che confinano con l’Austria a sud, e con il lago di Chiemsee a nord, che andrà in scena domenica l’edizione numero trentanove dell’Hochfelln Berglauf. Gara mitica, che de fine anni ’80 ai primi anni 2000, ha visto consumarsi sfide epiche sulla cime dell’Hochfelln.

Il neozelandese Wyatt, vincitore otto volte e detentore del record assoluto

Una su tutte? 1998, Il neocampione del mondo Jonathan Wyatt viene battuto, anche nettamente, a sole due settimane dal titolo iridato dell’Isola della Rèunion, dal vice campione in carica, un certo Antonio Molinari. Fu una rivincita da brivido, sugli impervi tornanti che portano alla cima dell’Hochfelln. E come non ricordare l’edizione mondiale del 2000, una delle più azzeccate in assoluto per organizzazione e logistica, con Wyatt questa volta Re incontrastato, e la scozzese Angela Mudge a farle da contraltare sul podio senior femminile. Un breve ma intenso preambolo che meriterebbe altre citazioni importanti per completare la decennale storia di questa classicissima di fine stagione, diretta in tutti questi anni con abilità e passione, dal vulcanico Georg “Bibi” Anfang. Proprio colui che assieme ad altri (pochi) romantici della corsa in montagna, diede vita, una quindicina d’anni fa, ad un progetto di Grand Prix della montagna  internazionale, legandosi alle più rinomate e ben organizzate, corse in montagna del panorama alpino.

Bibi Anfang cede il testimone nell’anno prima del giubileo. Dopo trentanove anni a capo del comitato organizzatore, la palla passa al Dr. Jürgen Schmid.

Ma la festa per questo passaggio di consegne sarà sicuramente in grande stile, come si usa a Bergen!

Alla gara quest’anno, parteciperanno numerosi vincitori delle scorse edizioni. Su tutti il vincitore di otto edizioni e detentore del record assoluto (40’34” nel 2002), Jonathan Wyatt, sei volte campione del mondo della specialità. Tra i partenti anche la “leggenda trentina” Antonio Molinari, tre volte vincitore su questi sentieri, con il secondo “best chrono” assoluto di 41’22” nel 1996.

Marco De Gasperi, vincitore nel 2006 e nel 2008

Sempre a livello maschile, anche se al rientro dall’infortunio al ginocchio post mondiale, ci sarà il forestale di Bormio, Marco De Gasperi, due volte vittorioso sull’Hochfelln, e detentore del terzo tempo assoluto con 41’41” nel 2008. Completano il campo dei già vincitori da queste parti, il ceco Robert Krupicka, e l’altro ex iridato austriaco, Helmut Schmuck. Tra gli altri attesi protagonisti in Germania, non possiamo non citare il polacco Andrej Dlugosz. Tra gli altri azzurri spicca il nome di Antonio Toninelli, reduce da un  mondiale non di certo positivo, e con recenti fastidi muscolari, ma capace qui, negli ultimi tre anni, di centrare il podio con due secondi e un terzo posto. Il più “in palla” fra gli italiani, sembra essere il giovanissimo bellunese Luca Cagnati, classe 1990 e targato Atletica Valli Bergamasche Leffe. Bella prestazione per lui domenica scorsa a Chiavenna con un buon secondo tempo individuale dietro ad Alex Baldaccini. Da non trascurare la presenza di Massimiliano Zanaboni, classe 1972 e stessa società di Cagnati, che su queste pendenze si è sempre ben comportato.

La campionessa mondiale 2012 Andrea Mayr

Tra le donne, scongiurati i propositi di ritiro dalle competizioni (per ora) dell’iridata in carica Andrea Mayr, sarà proprio la bionda di Linz a guidare la concorrenza. Detentrice di un fantastico 47’28”, tempo di rilievo anche per un senior maschile, la Mayr si è aggiudicata l’Hochfelln Berglauf ben tre volte.

Antonella Confortola, vincitrice di due edizioni

Ci sarà anche la forestale trentina Antonella Confortola a provare a far bella figura, lei che ha già due successi di questa gara nella sua bacheca. Da segnalare la presenza anche della giovane (classe 1990), Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina), qui presente anche per un’importante esperienza a livello internazionale.

La gara, 1075mt di dislivello positivo

Bibi Anfang con quattro campioni del mondo nel 1998

in 8,9 km di sviluppo, prenderà al via domenica 30 settembre alle ore 10.00 .

 

Articolo letto 237 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login