Home » Notizie » Corsa in Montagna » Battocletti lancia la sfida alla Ciaspolada iridata

Battocletti lancia la sfida alla Ciaspolada iridata

05/01/13

Fondo (Val di Non – Trentino), 04 gennaio 2013 – Tra i favoriti per la 40/a Ciaspolada della Val di Non, in programma domenica prossima (6 gennaio) con validità di campionato del mondo di corsa con racchette da neve, c’è anche l’atleta di casa Giuliano Battocletti, che lancia il guanto di sfida e promette battaglia ai quotati avversari, in primis al vincitore della passata edizione Antonio Santi e al neozelandese Jonathan Wyatt, specialista della corsa in montagna e già vincitore della Ciaspolada nel 2011.

Battocletti, atleta classe 1975 che è proprio della Val di Non, vorrebbe aprire il 2013 con addosso i colori dell’iride, in cerca di un successo che andrebbe ad impreziosire ulteriormente una carriera già ricca di soddisfazioni. “Fisicamente sto bene – spiega Battocletti -. Ho lavorato molto sulla quantità e mi sento pronto per domenica. Mi mancano un po’ i ritmi veloci, ma le alte temperature di questi giorni, che renderanno più duro e lento il percorso di gara, potrebbero favorirmi in tal senso. Non si correrà fortissimo e si farà tanta fatica”.

Gli atleti da battere, però, sono tanti e qualificati. “La Ciaspolada è una gara strana – continua Battocletti, che la classicissima della Val di Non l’ha già vinta tre volte, in trionfo nel 2006, 2007 e 2008 -. E’ difficile fare pronostici, ma so che per fare la differenza bisognerà avere un po’ di benzina per l’ultimo chilometro e mezzo. La gara si deciderà lì e penso che saremo almeno in sei o sette a giocarci la vittoria. I miei favoriti? Wyatt sarà sicuramente uno di quelli da battere, ma attenzione anche al giovane Alex Baldaccini, che l’anno scorso ha chiuso terzo alla Ciaspolada e che ho visto molto migliorato anche nel cross”.

Nel 2013, dunque da qualche giorno, Battocletti è tornato a vestire i colori della società di casa, l’Atletica Valle di Non e Sole, a cui non dispiacerebbe aprire il 2013 con una gioia iridata. “Sarebbe bello – conclude Battocletti -. Ho deciso di chiudere la carriera a casa mia e sono contento così. Mi sono dato come obiettivo di smettere a 40 anni, dunque tra un paio di stagioni. Poi vorrei dedicarmi ai giovani, cosa che ho già iniziato a fare”.

Intanto, la segreteria della Podistica Novella, organizzatrice della Ciaspolada, sta continuando a registrare iscrizioni, che entro domenica andranno a toccare quota 6000, con ben 30 nazioni rappresentate in starting list. Numeri… mondiali.

Ufficio Stampa Mediaplan S.r.l.
Articolo letto 294 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login