Home » Allenamento » Allenamento: così la Belotti prima dell’argento di Kamnik

Allenamento: così la Belotti prima dell’argento di Kamnik

05/04/12

Dopo Martin Dematteis e Marco De Gasperi, ecco Valentina Belotti. Dalla preparazione per grandi appuntamenti su tracciati di salita e discesa all’ultimo tratto di percorso allenante alla vigilia di grande evento su percorsi di sola salita. E ancora, dagli uomini alle donne, ammettendo ancora una volta – memento e nostra culpa!- che la cavalleria, talvolta almeno, anche a casa nostra sia roba d’altri tempi…Continua, in ogni caso, il nostro viaggio nel variegato mondo dell’allenamento specifico per la corsa in montagna. Questo giovedì abbiamo cercato di capire come si sia preparata Valentina Belotti alla vigilia dei Mondiali sloveni di Kamnik, laddove la camuna del Runner Team Volpiano corse una delle sue migliori gare di sempre in montagna. Fu ennesimo argento internazionale, ma anche e soprattutto giorno in cui da vicino Valentina insidiò l’altrimenti quasi sempre “marziana” Andrea Mayr e in cui pure si mise alle spalle altra rivale storica come l’elvetica Martina Strahl, peraltro reduce dai Campionati Europei su pista nei 10000 metri.

Dal record iridato sul Km Verticale a quel Mondiale, dal 25 luglio al 5 di settembre 2010. Andiamo allora a rivivere il percorso che il suo tecnico Renato Gotti, in collaborazione con Emanuele Manzi, ha disegnato per la Belotti. Più di uno gli spunti di interesse: noi, al solito, ve lo presentiamo per intero, ponendo però sin da subito l’accento, ad esempio, sulla periodizzazione del periodo in altura svolto a proprie spese a Saint Moritz e sull’amalgama trovato tra altura e gestione delle gare in quel periodo. Di sicuro interesse anche la varietà dei lavori proposti: un percorso, anche questo, in cui Renato Gotti – ex azzurro di pista, cross, strada e montagna e oggi fisioterapista dell’Atalanta – ha sempre mostrato capacità da maestro. Infine, importante sottolineare altro dato che negli ultimi anni contraddistingue la preparazione della Belotti, in passato spesso costretta a lunghi stop per infortunio. Ovvero la rinuncia ad un poco di chilometri in favore di molto lavoro muscolare – peraltro maggiormente rilevabile durante la preparazione invernale – e dell’utilizzo di mezzi alternativi, quali il nuoto, la corsa in acqua o anche semplici camminate in montagna.

 

 

Dal diario degli allenamenti 2010 di Valentina Belotti

25 Luglio: Gara Chiavenna-Lagunc Km Verticale 1^ Classificata (38’50” record mondiale)

26 Luglio: 40′ lento rigenerante

27 Luglio: Mattina 22′ risc. + 3 serie da 10′ in fartlek 40″ veloce recupero 1’20” tra le serie 2′ fondo lento

Pomeriggio: 35′ lento

28 Luglio: Mattina 50′ lento – Pomeriggio: Camminata in montagna 2h

29 Luglio: Riscaldamento + Fartlek: 4 volte (4′ veloce recupero 2′  lento + 2′ veloce rec. 2′ lento)

30 Luglio: Mattina: 50′ lento – Pomeriggio: Piscina 80 vasche

31 Luglio: Mattina: 35′ lento + allunghi – Pomeriggio: Camminata 1h

1 Agosto: Gara Malonno Memorial Bianchi 3^ Classificata

2 Agosto:  Rigenerazione: Piscina 100 vasche

3 Agosto: Rigenerazione  Piscina 100 vasche

4 Agosto: Mattina: 50’ lento – Pomeriggio: piscina 100 vasche

5 Agosto: Mattina: piscina 50′  corsa in acqua – Pomeriggio: 40’ lento

6 Agosto 20’ riscaldamento + Fartlek  12x 1’40” rec. 1’30”

7 Agosto Mattina: 50’lento – Pomeriggio: 35’ lento

8 Agosto  26’ riscaldamento + Fartlek in salita  10x 1’forte 2’piano Pomeriggio: partenza per St Moritz

9 Agosto   Mattina :54’  lento Pomeriggio: 35’lento + allunghi

10 Agosto Mattina: 20’riscaldamento+ 16×300 rec1’ (2 serie da 8, tra le serie 3′) Pomeriggio:30’lento

11 Agosto Mattina: 50’ lento Pomeriggio: 30’corsa in acqua

12 Agosto 23’ risc + 4km  in fartlek 1’30” veloce 1’30” lento + 1km recupero + 1km forte + 1km recupero+ 4km fartlek 1’30” veloce rec. 1’30” + 1km recupero + 500mt forte

13 Agosto  Mattina: 50’ lento Pomeriggio: 33’lento

14 Agosto 20  risc+ 50’ salita da St Moritz Bad a Pistino Seb. Coe (844mt dislivello)

15 Agosto 1h10’ lento corso in progressione

16 Agosto  Mattina:  26’risc+  2 serie da (8×200 rec40” souplesse) rec. 3′ + 1×300 pista Pomeriggio :32’lento

17 Agosto  50’lento

18 Agosto 23’ risc+  (1000 recupero 1’ + 1000 rec2’30” ) x 3 serie media 3’20″/km

19 Agosto 40’ lento + allunghi Pomeriggio: Viaggio St. Moritz-Susa

20 Agosto  30’lento + allunghi

21 Agosto Mattina: pre riscaldamento 15’ + allunghi Pomeriggio: gara Campionato Italiano Susa 1^ Classificata

22 Agosto: 35’ lento rigenerante

23 Agosto: Mattina: 40’ lento+ allunghi Pomeriggio: 30’ lento

24 Agosto: Mattina: 50’ lento + allunghi Pomeriggio: 20’ cyclette+palestra richiamo leggero di forza per le gambe

25 Agosto: Mattina: 22’ riscaldamento + 2 serie di blocchi da 20’ composti da 40” forte 1’20” recupero Pomeriggio: camminata 1h10’

26 Agosto: Mattina: 50’ lento Pomeriggio: 30’ lento

27 Agosto: 22’ risc + 1×1500 medio (5’15”) rec1’20” + 5×30” salita recupero 1’20” + 1000 medio (3’25”) rec 1’20” + 1km forte (3’16”)  recupero  1’20” + 5×30” salita rec 1’20” + 500 forte in piano (1’34”)

28 Agosto: 40’ lento + allunghi Pomeriggio: Viaggio St. Moritz-Zelbio

29 Agosto: Gara Zelbio (Co)  1^ Classificata Pomeriggio Viaggio Zelbio-St.Moritz

30 Agosto: Mattina: 40’lento + allunghi Pomeriggio: 30’ lento

31 Agosto: Mattina: 40’ lento Pomeriggio: piscina 80 vasche

1 Settembre: Risc. + Fartlek in piano 3 serie 3′-2’1′ recupero sempre 2′

2 Settembre: Lento 50′

3 Settembre: Viaggio St. Moritz – Kamnik 30′ lento + 8x200mt. in piano recupero 1′

4 Settembre 30′ lento + allunghi

5 Settembre: Kamnik (Slo) Campionato del Mondo di corsa in montagna 2^ Classificata

Articolo letto 2.152 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login