Home » Notizie » Corsa in Montagna » Alla Scalata della Maddalena super sfida Baldaccini Dematteis

Alla Scalata della Maddalena super sfida Baldaccini Dematteis

01/05/14

Torna sabato 3 maggio una delle grandi classiche della corsa in montagna

alexberni

A Muratello di Nave, in provincia di Brescia, va in scena per la ventitreesima volta la Scalata della Maddalena, 7,8 chilometri lungo la strada che sale sul Monte Maddalena organizzata dalla U.S. Audaces. Per gli appassionati della specialità la start list propone un succoso faccia a faccia, quello fra gli azzurri  Bernard Dematteis (Polisportiva valle Varaita) e Alex Baldaccini (GS Orobie). Un anno fa la Maddalena fu conquistata dal secondo che si impose con una progressione autoritaria nel tratto finale andando a vincere con quasi un minuto di vantaggio su Dematteis, che a luglio sarebbe andato a vincere a Borovets il titolo continentale.

Quella di Muratello di Nave fu così una delle poche giornate in cui guardare spalle altrui per Dematteis, in una stagione 2013 che l’ha visto conquistare l’oro europeo individuale e a squadre, questo insieme al bergamasco Baldaccini nell’occasione sul secondo gradino del podio (a marzo di quest’anno invece Baldaccini è stato buon decimo in occasione dei Campionati Mondiali Universitari di Cross di Entebbe, in Uganda). Ad arricchire il parterre poi è annunciato il gemello di Bernard, Martin Dematteis, il campione italiano under23 Cesare Maestri (Atletica Valchiese) e Massimiliano Zanaboni (Atl. Valli Bergamasche Leffe). La rivincita dunque ha sfumature azzurre, tanto più che la stagione appena iniziata è quella che ospiterà in Italia la massima rassegna mondiale: il prossimo il 14 settembre a Casette di Massa (MS) ci sono i campionati mondiali, e nessuno in casa italiana dopo l’argento degli uomini lo scorso anno a Krynica-Zdroj (Repubblica Ceca), vuole sfigurare. Nemmeno Elisa Desco (Alta Valtellina) che si presenta alla partenza da vincitrice della passata edizione, e che dovrà vedersela con la concorrenza di Samantha Galassi (La Recastello Radici Group) e Renate Rungger (Forestale).

italia

Il gruppetto di azzurri arriverà direttamente dal raduno di Gemona del Friuli (UD) dove gli specialisti sono in allenamento dal 24 aprile insieme ad alcuni specialisti della maratona fra cui la campionessa europea Anna Incerti (Fiamme Azzure). Il percorso è impegnativo, con una partenza ‘soft’ nei primi 1800 metri seguiti da un tratto centrale di 5km di salita, 1000 metri per tirare il fiato e la rampa finale. Il dislivello è di 620 metri, la pendenza media del 12,5%.

Fonte fidal.it

Articolo letto 326 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login