Home » Notizie » Corsa in Montagna » Aimar e Bagnus si confermano al Sentiero degli Acciugai-Memorial Borsi

Aimar e Bagnus si confermano al Sentiero degli Acciugai-Memorial Borsi

04/08/14

IMG_1764

Celle di Macra (CN) – La temuta pioggia ha risparmiato gli atleti che si sono radunati a Celle di Macra  per disputare il 14° Sentiero degli Acciugai. La manifestazione era valida quale prova del campionato provinciale di corsa in montagna e 12°Memorial Alberto Borsi, atleta della Dragonero tragicamente scomparso nell’estate del 2002 e che ogni anno viene ricordato con questa manifestazione che racchiude le due grandi passioni che aveva Alberto, lo sport e la montagna. La giornata si è aperta con una corsa non competitiva di 2,3 km alla quale ha preso parte diversi bambini.

Alle 10 sono partiti gli uomini con subito al comando l’atleta di casa Enrico Aimar (GS Roata Chiusani) seguito da Ezio Tallone (Dragonero) Enrico Chiapello (Caragliese) e Manuel Solavaggione (Valvaraita). Al termine del 1° giro Aimar transitava con circa 20″ su Solavaggione e 30″ su Tallone che al termine della seconda salita si riportava a ridosso di Aimar che però riusciva a mantenere la testa della corsa tagliando il traguardo in 46’35” con 11″ di vantaggio su tallone e 47″ su Solavaggione. 4° Davi Preve (Roata Chiusani), 5° Chiapello (Caragliese) che risultava 1° M2, 6° Alessandro Arnaudo (GPAlbesi Mokafè), 7° Moreno Dalmasso (Buschese), 8° l’organizzatore Graziano Giordanengo (Dragonero)  1° M3, 9à Raul Galvagno (ValVaraita) e 10° Livio Cravero (Val Varaita). Negli M4 successo per il cellese Alberto Aimar  della Pod Buschese, che insieme al figlio Enrico hanno omaggiato i partecipanti dei caratteristici minitaglieri in legno.

IMG_1756

Nella partenza delle 11 riservata agli Junior M e le donne subito al comando Luis Colombon del Saluzzo che ha concluso la prova in 25’20” precedendo di 5″ Francesco Galfrè (Val Varaita) e 44″ Michele Olocco (Buschese). Tra le donne partenza decisa di Luisa Brunetti della Buschese tallonata da Elena Bagnus del ValVaraita ed Eufemia Magro del Dragonero. Sulla cima della salita la Bagnus transitava in testa e aumentava il vantaggio tagliando il traguardo in 26’34” con 37″ di vantaggio sulla Brunetti e 51″ sulla Magro che risultava 1ª tra le F2, 4ª Sonia Balbis (PAM), 5ª Sandra Lerda (Dragonero), 6ª Elisa Galliano (Buschese), 7ª Mariangela Siccardi (PAM Mondovì) che risultava 1ª F3, 8ª Romina Casetta (Ferrero), 9ª Anna Garelli (Dragonero) e 10ª Elisa Naletto (PAM). Nella stessa partenza erano anche impegnati gli uomini over 65 tra i quali promeggiava Morero Zelio (ValPellice) davanti a Carlo Marino (Baudenasca) e Franco Rinaudo (Buschese)

Ultima gara in programma per le Junior donne, gli Allievi/e e le over 65 sul percorso ridotto.  Successo per Emma Biginelli (ValPellice) tra le Allieve, Sar Therese (ValVaraita) tra le Junior, Anteneh Salacca (Avis Bra  Gas) tra gli Allievi e Graziella Stefani (Baudenasca) tra le over 65 con 2ª Daniela Bruno di Clarafond

La giornata proseguiva con la polentata (allietata dalla musica delle Pantere di Saluzzo) e le premiazioni alle quali presenziavano il Vice Sindaco di Celle Michele Mattalia, Roberto Borsi e Silvano Bertaina che hanno offerto ai primi di ogni categoria il libro Effetto Christian.

Trofei in legno (del Maestro Batista di Celle Macra) e coppe erano consegnati alle migliori società a punteggio, con gli organizzatori della Dragonero  leader sia in campo maschile che femminile che in qualità di organizzatori hanno rinunciato al Trofeo maschile che è andato alla Pod Buschese con 3ª la  alla Pod. Valvaraita, Tra le donne seconda la Buschese e terza la PAM

Un ringraziamento particolare va all’Amministrazione Comunale di Celle di Macra, la famiglia Aimar che ha preparato il percorso e gli oggetti in legno del pacco gara, la squadra AIB e Protezione Civile di Macra, Celle Macra e Stroppo guidata da Fortunato, L’idrotermica di Allegri, la Banca di Caraglio, Jolly Gel di Caraglio, la fotografa Monica Sarzotto, la famiglia Borsi e a tutti quelli che in silenzio hanno collaborato per la perfetta riuscita della manifestazione

ASD DRAGONERO

 

Articolo letto 120 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login