Home » Notizie » Altre specialità » Abate e Michalska: come da pronostico nella Biella Piedicavallo

Abate e Michalska: come da pronostico nella Biella Piedicavallo

25/03/12

Gabriele Abate (GS Orecchiella) e Marzena Michaska (Fiamme Oro Padova) siglano la 32^ Biella Piedicavallo G.P. Botalla Formaggi, Trofei Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Lauretana, che ritornava dopo 11 lunghi anni di assenza dalla scena podistica. Due nomi importanti, dell’atletica leggera, più volte azzurri e campioni d’Italia a salutare il ritorno della Classica in salita di km.19,300 organizzata da quest’anno dal GAC Pettinengo, che negli anni aveva annoverato tra i vincitori atleti che in carriera avevano vestito l’ azzurro, a cominciare da Luciano Acquarone vincitore della seconda edizione per proseguire con Giambattista Bassi, Franco Ambrosioni, Aldo Allegranza, Walter Durbano e Giuseppe Miccoli , Franco Arese e i due primatisti Gianni Demadonna e Rita Marchisio. Senza storie le due gare. Al maschile Abate se ne va in solitaria dopo 3 km corsi in compagnia di Ouyat, Bianco (terminati nell’ordine) e del biellese Alberto Mosca che ben presto abbandonava la gara per un problema muscolare.

Per Abate il cronometro segnava all’arrivo 1h07’20” che gli vale la 20^posizione della graduatoria “all time” a pari tempo di un ex campione d’Italia di maratona, il torinese Alessandro Rastello che fu terzo nel 1990. 

Gabriele Abate (qui nei cds di cross di Correggio)

Grande prestazione cronometrica invece per Marzena Michaska, la poliziotta “polacca” chiudeva al 10° posto assoluto in, seconda prestazione di tutti i tempi della gara. Il podio della gara femminile si completava con Viviana Vellati (Atletica Candelo), prima italiana alla recente “mezza del Lago Maggiore, e dalla bergamasca Isabella Labonia ( Atletica Presezzo). I trofei messi in palio che assegnava i premi alla memoria di alcune pietre miliari della gara, Enrico Rizzo, Renato Damarco, Paolo Bellini e del fondatore Ismar Pasteris premiavano l’As Gaglianico 1974 (classifica numerosa e a punti femminile) e il Gs Zegna Trivero (classifica a punti maschile).

In 243 hanno preso il via nella gara (232 i classificati),  lontano dal record di partenti del lontano 1974 (451 atleti al traguardo). Un risultato che incoraggia però ad andare avanti in quanto negli anni ’80 e ’90 solo in due occasioni si superò la barriera dei 200 partenti e l’ultima edizione corsa , nel 2001 vide 131 atleti al traguardo , 101 in meno di questa 32^edizione. Centinaia di volontari sul percorso della protezione Civile Biella Orso e Valle Cervo hanno vigilato sulla viabilità e tutte le sezioni alpine della Valle Cervo hanno contribuito alla realizzazione dei 4 punti di ristoro sul percorso. Lo squadrone del GAC Pettinengo alla prima delle sei organizzazioni della stagione con in cabina di regia Claudio Piana e alle varie postazioni Stefano e Claudio Musso, Gianluca Osella, Pieralberto Ferrarotti e Stefano Mazzetto dopo la Biella Oropa hanno rimesso sulla rampa di lancio anche la Biella Piedicavallo un’altra pietra miliare delle gare biellesi. Un pool di Sponsor “ amici” formato da Lauretana, Botalla Formaggi e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella hanno consentito la rinascita della manifestazione che ha trovato validi supporter anche in Hary Brothers, Silmafer, Groupama Assicurazione Chiorboli Serramenti, Architetto Silvano Sessa, Sport and Prom, Birra Menabrea, Biscottificio cervo, Gedar e nei ristoranti di Piedicavallo il Gatto Azzurroe la Rosa Bianca.

BUONA LA PRIMA!!!!

[Fonte: Biella Sport Promotion]

Articolo letto 430 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login